Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


La Storia del Forum

Cap: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15




Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
Cittadino Russo Nato E Residente In Italia: Deve Fare Il Servizio Militare ...
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Cittadino Russo Nato E Residente In Italia: Deve Fare Il Servizio Militare In Russia? 
 
Ciao a tutti! Domanda all'Avvocato: se un russo nato in italia trova il modo di scampare al servizio militare russo (semplicemente non presentandosi), quali problemi potrebbe avere una volta che tenta di rimettere piede in Russia (magari all'aeroporto)?
grazie
 



 
charlie - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Cittadino Russo Nato E Residente In Italia: Deve Fare Il Servizio Militare In Russia? 
 
Ciao Charlie,
Sono soggetti al servizio militare tutti i cittadini della Federazione Russa di sesso maschile non riformati, di età compresa tra i 18 e i 27 anni, compresi i posessori di doppia cittadinanza, ad esclusione di quella Tagika e Turkmena, e ciò anche se abbiano già svolto il servizio militare per l'altro stato di cui sono cittadini.
Qualora il cittadino russo titolare di doppia cittadinanza con residenza all'estero, iscritto nelle liste di reclutamento, si trovasse su suolo della Federazione tra il compimento del 18° anno a quello del 27°, rischia a seguito di una normale verifica di polizia (controllo passaporti aeroportuale, o alla frontiera terrestre o marittima, controllo su strada, registrazione di presenza) di essere immediatamente messo a disposizione dell'autorità militare di competenza.
Nel caso, invece, lo stesso soggetto si rechi nel territorio della Federazione Russia dopo il compimento del 27° anno di età non subisce alcuna sanzione né di tipo penale, né di tipo amministrativo, essendo decaduto l'obbligo a suo carico di prestare il servizio militare.
Il discorso ovviamente non vale per il cittadino russo, titolare di doppia cittadinanza, con formale, non interessa se esclusiva o non, residenza in Russia, il quale sottraendosi alla chiamata alla leva commette reato di renitenza con le conseguenze penali del caso.
Saluti
Avv. Marco De Angelis
 



 
avv_deangelis - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Cittadino Russo Nato E Residente In Italia: Deve Fare Il Servizio Militare In Russia? 
 
Innanzitutto grazie per la risposta. Inoltre, l'obbligo c'è anche per gli studenti? Ad esempio, se mio figlio tra i 18 e i 27 anni stessa studiando all'università, sarebbe comunque obbligato alla leva?
Inoltre, lei dice "il cittadino [...] iscritto alle liste di reclutamento". E se uno non si iscrive? Grazie.
 



 
Ultima modifica di charlie il 12 Settembre 2017, 16:41, modificato 1 volta in totale 
charlie - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Cittadino Russo Nato E Residente In Italia: Deve Fare Il Servizio Militare In Russia? 
 
La formazione delle liste di leva militare viene effettuata delle amministrazioni di competenza, quindi non dipende dal cittadino. Per prassi la chiamata di coloro che risiedono stabilmente ed esclusivamente fuori dalla Russia avviene in modo residuale a completamentamento degli scaglioni. Circostanza che non esclude a priori di incappare nei problemi di cui sopra.
La Federazione Russa riconosce il differimento della leva per i cittadini regolarmente iscritti ad università anche estere, il tutto va comprovato da idonea documentazione di valore internazionale da richiedere presso il proprio istituto di studio, di cui è consigliabile allegare una traduzione in lingua russa autenticata da un notaio che eserciti la professione nella Federazione. Rimane il problema applicativo, in quanto il controllo verrebbe, se del caso, effettuato da personale di polizia, con il rischio di essere comunque avviato alla leva, intavolandosi, poi, una questione giuridica con la poco comprensiva burocrazia militare russa.
Ad ogni buon conto, in merito a questa problematica, che riguarda molti ragazzi in possesso della doppia cittadinanza italiano-russa, si spera a breve di poter dare ulteriori delucidazioni sulla base di recenti notizie di fonte consolare russa da confermare alla luce dell'effettivo dato normativo.

Saluti

Avv. Marco De Angelis
Foro di Roma -
 



 
Ultima modifica di avv_deangelis il 13 Settembre 2017, 10:26, modificato 1 volta in totale 
avv_deangelis - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Puoi inserire eventi calendario