Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


La Storia del Forum

Cap: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18




Nuova Discussione  Quest'Argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i Messaggi. 
Pagina 2 di 906
Vai a Precedente  1, 2, 3, ... 904, 905, 906  Successivo
Vai a pagina   
 
L'Ucraina In UE - guerra in Ucraina.
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
Anche se l'ucraina non entrerà nell'eurozona una parte di soldi vanno comunque nell'europa (i famosi soldi per i progetti europei) che aggraveranno appunto l'economia ucraina e in più noi avremo un altro peso economico in più essendo un paese che ha bisogno di aiuti dagli altri stati. Il rapporto benefici spese è sproporzionato.
Altra cosa: dalla Russia l'Ucraina riceveva finanziamenti, aiuti, pensioni. entrando a far parte dell'Unione Europea non riceverà un fico secco. Conviene davvero entrare a far parte della UE?
 



 
sovietboy - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
di parte anche questo (Voce della Russia), c'è poca obiettività sia lato russo che da parte filo statunitense.

La Russia non è la salvezza, come non lo è l'Unione Europea, l'Ucraina rappresenta per entrambi una buona fornitura di badanti e poco altro. La salvezza secondo me è ritornare all'Europa dei popoli, uniti ma con le proprie peculiarità, Leopoli ha poco in comune con Kharkov, così come Bolzano con Palermo ecc. Con questo assetto ci sarebbero più controlli e coesione sociale, da quello che vedo a livello amministrativo sono le unità piccole a funzionare mentre le entità più grandi sono dei disastri. L'idea di Europa non va messa in discussione.
 




____________
visitmosca.com: Scopri la città di Mosca

visitpietroburgo.com: La tua guida per San Pietroburgo
 
davide82 - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
Ho una curiosità a cui forse può rispondere meglio Gringox: l'emigrazione Ucraina è maggiormente verso l'europa o esiste anche verso la russia? Intendo che c'è chi emigra dall'ucraina per andare a vivere in russia o è prevalente il flusso verso i paesi europei?
 




____________
www.cuoremilano.org Enjoy Milan
 
e-antea - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
e-antea ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Ho una curiosità a cui forse può rispondere meglio Gringox: l'emigrazione Ucraina è maggiormente verso l'europa o esiste anche verso la russia? Intendo che c'è chi emigra dall'ucraina per andare a vivere in russia o è prevalente il flusso verso i paesi europei?


ti rispondo al volo, mia suocera a Mosca ha una badante/colf ucraina.
 




____________
visitmosca.com: Scopri la città di Mosca

visitpietroburgo.com: La tua guida per San Pietroburgo
 
davide82 - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
e-antea ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Ho una curiosità a cui forse può rispondere meglio Gringox: l'emigrazione Ucraina è maggiormente verso l'europa o esiste anche verso la russia? Intendo che c'è chi emigra dall'ucraina per andare a vivere in russia o è prevalente il flusso verso i paesi europei?



Rispondo in battuta ad Antea e poi al resto...

Antea, a parte che non si può parlare di vera e propria immigrazione verso la Russia in quanto fino ad ora Ucraina e Russia sono paesi fratelli con una popolazione praticamente mista. Per cui un ucraino che va in Russia a cercare lavoro può avere tranquillamente parenti là. Detto questo è pieno di Ucraini in Russia e da quello che sento io per voce diretta gli Ucraini sono molto più apprezzati ed amati in Russia dei Tajiki o uzbeki o caucasici.

Per il resto:

1. interessati alcuni vostri punti di vista, ma vorrei precisare qualche cosa: se l'Italia non si interessa del mondo vicino e degli affari internazionali che tra l'altro potrebbero riguardarla, è cosa per me riprovevole e dimostra - come ho già scritto più volte - il disinteresse dell'opinione pubblica italiana su certi argomenti. Non è una questione di PIL, per me è deplorevole pure risolvere sempre le questioni internazionali su base economico-finanziaria. L'opinione pubblica di un paese educato correttamente dovrebbe interessarsi anche di Bangladesh o di Africa! L'Ucraina come ho detto è penultima in Europa nel reddito pro-capite e nel potere d'acquisto della gente, ma adesso si sta discutendo di un potenziale ingresso di questo povero Paese nell'Eurozona dove c'è anche l'Italia... credo che un minimo di interesse ci voglia...

2. Quello che ha riportato Fly oggi è corretto. Le autorità ucraine per lo più NON sanno a cosa stanno per andare incontro. C'è parecchio pressapochissmo e nella conoscenza della normativa europea da parte delle istituzioni e del governo di Kiev e, soprattutto, nella realizzazione di quelli che dovevano essere i fatti concreti per raggiungere l'obbiettivo Europa. A voce è da un anno che sbandierano tutti la propaganda europea, ma nei fatti?? Ultima questione che pare per l'Europa decisiva è l'affare Timoshenko. Oggi dovevano discutersi nella Rada i 4 progetti di legge sulla Timoshenko. Risultato: sessione rinviata!

3. Analisi generale: io ribadisco l'idea che l'Ucraina così come è NON è Europa. E' una terra di mezzo tra Europa Occidentale ed Eurasia. Certamente all'interno è un paese diversificato, ma qui blocco subito Davide: attenzione NON si può paragonare Leopoli e Kharkov a Bolzano e Siracusa. Se proprio volessimo "banalizzare", sono più vicine Bolzano (beh...magari proprio Bolzano no, ma Milano o Torino) e Siracusa rispetto un "Leopoli/Kharkov"). La penisola italica, sebbene divisa politicamente nei secoli in vari staterelli è sempre stata geograficamente considerata "penisola italica" e sempre vista come un tuttuno, sin dal tempo romano. Dunque sebbene l'Italia politica così come è ora esista dal 1918, essa è sempre esistita come entità geografica e "nazionale". L'Ucraina NO. L'Ucraina come è nata nel 1991 alla fine dell'URSS non è mai esistita prima. Geografia, storia, religione, economia, ecc... sono state sempre diverse tra Ovest e Est Ucraini. Leopoli è stata occupata dai sovietici e "sovietizzata" a forza e così tutta la Galizia, la Bukovina, la Zakarpattja, il Volin'. Da qui è partita la russizzazione e l'adeguamento di quella parte che non è mai stata nè russa nè sovietica prima del 1939, al resto dell'URSS. Per cui oggi o si considera l'Ucraina come Paese davvero unico e particolare, e come tale si considera la sua essenza di Paese di mezzo, nè europeo, nè totalmente russo; oppure lo si divide. In ogni caso lo si guardi, l'Ucraina è formata da terre di confine: l'ovest Ucraina è sempre stato il confine orientale dell'Europa (ricordiamo che Lvov era la città di confine con la Russia dell'impero asburgico), e dall'altra parte Kiev, Odessa erano i confini occidentali dell'impero zarista.

4. Dunque, da Terra di confine essa dovrebbe mantenere un suo status speciale e privilegiato. Di collegamento tra Ovest europeo e Russia.

5. Ho già pure scritto relativamente alle enormi problematiche cui andrebbe incontro non solo l'Ucraina, ma la stessa Europa, se si arrivasse all'associazione dell'Ucraina con l'Europa. Qui in Ucraina è tutto vecchio e marcio: strade, infrastrutture, fabbriche, tubature, ospedali, macchinari, scuole, ecc... Per non parlare della corruzione, del divario sociale, degli stipendi... e via discorrendo... ma l'Europa si rende conto di quanti milioni servono per adeguare le strutture ucraine al minimo indispensabile per un livello minimissimo europeo??? L'Ucraina NON è la Bulgaria o la Romania, che già sono conciate male, ma almeno sono piccole. L'Ucraina ha 50 milioni di anime e il teritorio è più grande della Francia!!

4. Infine io, per dare un giudizio mio personale ho già espresso la mia posizione antieuropea (o forse sarebbe più giusto dire "diversamente europeo". Ritengo che un'Europa unita solo a livello di banche, di interessi economici e di commercio, sia un'Europa monca e sbagliata. L'Europa politica, checchè a parole siano tutti bravi a propagandarla e volerla, nessuno degli Stati europei (Germania e Francia in primis) la vogliono. Figuriamoci se loro sono disposti a cedere le proprie competenze e poteri politici ad un organo comune!! Mai e poi mai   Pure in politica estera NON c'è mai unità tra i membri europei, ehehe... e così, a mio parere, è l'idea utopica, bella, dell'Europa dei Popoli. Essa darebbe potenzialmente spazio ad un'Europa senza confini, senza Stati, in cui i popoli vivrebbero liberi in entità magari regionali o macroregionali e non in veri e propri Stati. Bella, ma utopia. Per di più che anche tra i popoli europei stessi ci sono differenze e sensi di superiorità e non di uguaglianza...
Io preferirei un'Europa delle Nazioni (sarò all'antica, ma secondo me è la soluzione più logica ed efficace). Nazioni forti, alleate tra loro, ognuna con la propria moneta e la propria indipendenza di determinare le proprie scelte... non siamo più negli anni in cui ci sono rischi di prevaricazioni territoriali tra Stati europei, ormai gli Stati europei sono ben definiti e lo sviluppo sarebbe per me più consono e più efficace per tutti.

Comunque, vedremo, per quanto concerne l'Ucraina io NON sarei così sicuro che si arriverà ad un esito positivo il 28 novembre a Vilnius.

Gringox
 




____________
Russia Italy Forum
 
gringox - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
E' un'ottima analisi. L'unica osservazione che mi sento di fare è che le nazioni europee sono sì ormai ben definite, ma i popoli sono ancora facilmente influenzabili. L'unione Europea serve a mio avviso in primo luogo a dare direttive di "non belligeranza" tra le diverse nazioni, da un punto di vista politico, ma anche da un punto di vista economico.

Insomma, a mio avviso l'Europa è un discreto mezzo per mantenere la pace, cosa a mio avviso ancora oggi non così scontata.
 




____________
www.cuoremilano.org Enjoy Milan
 
e-antea - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Notizie Di Oggi 8-11-13 
 
L’Ucraina nell’Ue. Verso la bancarotta?

Da:
http://italian.ruvr.ru/2013_11_07/L...-la-bancarotta/

Grazie all’abolizione dei dazi doganali da parte dell’Unione Europea l’Ucraina potrebbe risparmiare 600 milioni di euro. Cosi’ piu’ volte ha ribadito Jan Tombinski, ambasciatore dell’Ue in Ucraina. Pero’ gli esperti nutrono forti dubbi, in quanto queste cifre sono alquanto campate in aria. E’ convinzione comune che l’Ucraina invece subira’ perdite ben piu’ ingenti.
I sostenitori dell’eurointegrazione sottolineano che la nascita di uno spazio economico unico con l’Ue avra’ un’influenza positiva sull’economia ucraina. Ma omettono che l’apertura delle frontiere dinanzi alle merci europee colpira’ praticamente tutti i settori dell’economia nazionale.

Dice Serghej Glaziev, consigliere della presidenza russa:

Se l’Ucraina firma l’accordo di associazione con l’Ue e accetta questo nuovo spazio economico unico, a condizioni tutte altro che paritarie, entro il 2020 si trovera’ sotto zero sia nella crescita economica che nella bilancia commericale. Secondo noi, le perdite saranno di 1, 5 % del Pil l’anno. Entro il 2020 le merci ucraine saranno espulse dal mercato nazionale, con un calo di produzione e possibilita’ sempre minori di sviluppo.

I prodotti ucraini, per prezzo e qualita’, non sono competitivi nei confronti dei prodotti europei. Quindi si restringera’ il mercaot nazionale mentre non vi sara’ nessuna domanda estera per le merci ucraine. Il che portera’ alla chiusura di migliaia di imprese, sottolinea Viktor Melniciuk, leader del movimento “La scelta dell’Ucraina”:

Le prospettive dei settori piu’ forti dell’economia ucraina? Tutte le sfere legate all’alta tecnologia come l’aviazione, il settore spaziale, la difesa, l’industria metalmeccanica, subiranno un impatto negativo e saranno praticamente liquidati. L’Europa non ha bisogno di prodotti ucraini ad alto contenuto tecnologico.

Quanto alla metalmeccanica, l’Ue incentiva le esportazioni di veicoli prodotti in Europa, mentre Kiev non sara’ autorizzata a fare altrettanto.

Pero, tutti i settori dovranno essere adeguati agli standard tecnici dell’Europa e per queste procedure le autorita’ ucraine dovranno sborsare 165 miliardi di euro. Una somma che attualmente non c’e’. Ma senza questa standardizzazione sara’ impossibile vendere i prodotti ucraini.

Questo scenario non viene escluso anche dagli esperti ucraini che non dubitano pero’ che col passar del tempo l’ecnomia nazionale sara’ in grado di adeguarsi alle nuove realta’.

Un commento di Aleksandr Savcenko, ex presidente della Banca nazionale dell’Ucraina:

Tutto e’ possibile. Sara’ il mercato a mettere tutto al suo posto. L’unico interrogativo che rimane, e’ quando e a quale prezzo. E’ probabile che alcune imprese si chiuderanno o saranno riorientate su altri prodotti.

Quanto all’agricoltura, secondo le nuove norme l’Ucraina non potra’ coprire piu’ del 10 % del totale delle forniture cerealicole dirette in Europa.

L’associazione con l’Ue non permettera’ anche di esportare grano in altri paesi, il che significa mettere una croce sopra il progetto di un’Unione cerealicola con la Russia e il Kazakistan, che avrebbe potuto dare la possibilita’ di risparmiare 10-15 dollari su ogni tonnellata del grano venduto.

L’Ucraina non potra’ quindi incrementare le esportazioni in Europa dagli attuali 14 miliarid di euro l’anno, mentre l’Ue e’ in grado di portare il proprio export in Ucraina dai 18 miliardi di euro a 30 e in prospettiva anche fino a 45 miliardi di euro.

--------------

Da:
http://www.repubblica.it/economia/r...raina-70430289/

Crescono ancora le difficoltà dell'Ucraina

S&P mette in dubbio la solvibilità di Kiev, mentre non si sbloccano gli aiuti del FMI

La crisi non sembra dar tregua all'Ucraina e a Kiev non resta che incassare il downgrade di Standard&Poor's, secondo la quale è poco probabile che il Paese possa onorare i suoi obblighi finanziari vista la diminuzione delle sue riserve valutarie, scese del 26% tra settembre 2012 e settembre 2013. Il Paese dell'Est Europa sta incontrando grosse difficoltà a attrarre capitali stranieri e questa situazione rende tra l'altro sempre più probabile una svalutazione della Grivna, la valuta locale. Adesso il rating di Kiev è B-, sei gradini sotto l'investment grade; l'outlook resta negativo e questo significa che nei prossimi mesi potrebbe esserci un altro downgrade. S&P ha così messo l'Ucraina sullo stesso piano della Grecia e del Belize, che negli ultimi anni hanno dovuto ristrutturare il proprio debito. "Il downgrade riflette la nostra convinzione che la strategia messa in campo dal governo non è sufficiente a far fronte alle esigenze di valuta straniera - hanno scritto in una nota gli analisti dell'agenzia di rating - La svalutazione della Grivna è sempre più probabile". In precedenza anche Moody's aveva rivisto al ribasso il proprio giudizio sulla solvibilità di Kiev. Il debito ucraino è comunque ancora relativamente modesto ed è stimato attorno al 33,5% del Pil, ma è aumentato rapidamente negli ultimi anni, visto che prima della crisi del 2008-2009 non raggiungeva il 10% del Pil. L'Ucraina ha fatto ricorso massicciamente alle riserve di valuta per sostenere la stabilità della moneta locale (con il tasso di cambio fisso a otto grivnie per un dollaro), una mossa che il Fondo monetario internazionale ha bocciato suggerendo a Kiev anche di aumentare il prezzo interno del gas pagato dalle famiglie e dalle industrie. Una maggiore flessibilità del tasso di cambio e l'aumento della tariffa interna del gas sono due delle riforme chieste dall'Fmi per concedere all'Ucraina un nuovo prestito dopo quello da 15,3 miliardi di dollari accordato nel 2010 ma interrotto l'anno dopo, non prima di aver versato due tranche per complessivi 3,4 miliardi di dollari.


Da: http://www.blitzquotidiano.it/polit...shenko-1712910/

Ucraina. Deputati in disaccordo su liberazione Timoshenko, grande manifestazione

Pubblicato il 7 novembre 2013 19.23 | Ultimo aggiornamento: 7 novembre 2013 19.23

Iulia Timoshenko

UCRAINA, KIEV – I deputati ucraini non riescono a trovare un accordo sulla liberazione della leader dell’opposizione ucraina in carcere Iulia Timoshenko, che sta curando un’ernia del disco in un ospedale di Kharkiv da un anno e mezzo. Giovedi il parlamento ha discusso dei ddl per il ricovero all’estero dei detenuti: una possibile soluzione al caso Timoshenko. Ad essere a rischio è un accordo di associazione e libero scambio tra Ucraina e Ue, visto che Bruxelles ha posto la liberazione di Iulia come condizione per la firma.

Alcune migliaia di simpatizzanti dell’opposizione hanno manifestato a Kiev davanti al parlamento, dove  sono stati discussi quattro ddl per il ricovero all’estero dei detenuti: una possibile soluzione per il caso della leader dell’opposizione. I dimostranti chiedono la liberazione della loro beniamina – così come chiesto dall’Ue – e che l’Ucraina continui il suo percorso di integrazione europea firmando un accordo di associazione e libero scambio con l’Ue a fine novembre a Vilnius.

La liberazione della Timoshenko è stata posta da Bruxelles come condizione per la firma dell’accordo. L’Ue ritiene infatti che il processo nel quale l’ex eroina della Rivoluzione arancione è stata condannata a sette anni di carcere per abuso di potere per un controverso contratto per le forniture di gas russo fosse di matrice politica. I manifestanti hanno agitato striscioni con slogan come “Libertà per Iulia! Ucraina verso l’Unione europea!” e alcuni di loro mostravano ritratti fotografici dell’ex premier.

Frattanto il governo tedesco insiste perchè Kiev consenta all’ex ‘pasionaria’ della Rivoluzione arancione di essere curata in una clinica in Germania e i due osservatori del Parlamento Ue nel caso Timoshenko – Pat Cox e Aleksander Kwasniewski – hanno già indicato alle forze parlamentari il ddl ‘Labunska’ come il più adatto “a trovare un accordo tra il governo e i partiti all’opposizione”. Il ddl ‘Labunska’ prevede il ricovero all’estero ai detenuti che non siano completamente guariti dopo almeno un anno di cure in una clinica al di fuori del carcere, ma il punto più controverso è che una corte può anche decidere di esentare il condannato dalla pena che gli è stata inflitta per motivi di salute.

Il nodo della questione – su cui maggioranza e opposizione continuano a litigare – è infatti se consentire a Timoshenko di essere ricoverata all’estero da detenuta o da persona libera. Il presidente Viktor Ianukovich sembra infatti disponibile a far curare all’estero la sua acerrima rivale come chiede l’Ue (a patto che il parlamento voti una legge in tal senso), ma non a riabilitarla nè a concederle la grazia, una mossa che tra l’altro gli farebbe rischiare di trovarsela contro alle presidenziali del 2015.

Il tempo però stringe, visto che l’accordo di associazione e libero scambio tra Ucraina e Ue dovrebbe essere firmato in un summit che si terrà a Vilnius fra tre settimane.
 



 
sovietboy - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Notizie Di Oggi 8-11-13 
 
Grazie Fly per gli aggiornamenti in lingua italiana. Io qui seguo tutto in lingua russa e ucraina e conosco i fatti da te riportati nei precedenti articoli.

Ciò che dice Glazjev è vero in generale, anche se non dimenticare Glazje è la voce russa, ed è quindi di parte.

Resta il fatto che ad oggi la Russia è l'unico vero partner dell'Ucraina, non solo dal punto di vista commerciale, ma anche finanziario. Crediti, aiuti, prestiti...

Io onestamente non la vedo così bene.

E' vero che tutto si aggiusta e il tempo è la miglior cura per tutto. Ma a che prezzo? Chi ci va di mezzo è il solito povero popolo che andrà a subire conseguenze pesantissime.

Ieri doveva tenersi la votazione di ben 4 progetti di legge sulla Timoshenko. Ma i parlamentari hanno avuto altro da fare: i comunisti a festeggiare l'anniversario della Rivoluzione d'Ottobre, parte dell'opposzionine a contrastare la manifestazione dei comunisti... e quindi niente. Vedremo oggi.

Gringox
 




____________
Russia Italy Forum
 
gringox - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
Ho letto con molto interesse l'analisi fatta da Gringox, e quella di Glaziev l'avevo letta ancor  prima nei mass-media russi. Per me l'associazione con l'UE (cosi` com'e` previsto per il momento) non potra` migliorare la vita degli Ucraini stessi, secondo me loro sbagliano a vedere le prospettive tutte rosa. Ma mi chiedo: e` possibile che i politici ucraini non capiscano le conseguenze di quel passo talmente decisivo?   vogliono cambiare il destino di tutto il popolo senza leggere neanche il testo del documento che e` in inglese...
 



 
Luda Mila - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
Luda Mila ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Ho letto con molto interesse l'analisi fatta da Gringox, e quella di Glaziev l'avevo letta ancor  prima nei mass-media russi. Per me l'associazione con l'UE (cosi` com'e` previsto per il momento) non potra` migliorare la vita degli Ucraini stessi, secondo me loro sbagliano a vedere le prospettive tutte rosa. Ma mi chiedo: e` possibile che i politici ucraini non capiscano le conseguenze di quel passo talmente decisivo?   vogliono cambiare il destino di tutto il popolo senza leggere neanche il testo del documento che e` in inglese...



Luda, a noialtri quì in Italia dell'erigenda UE avevano prospettato meraviglie.....e ci siamo cascati come tanti babbei....!!

I politici: non so di quelli ucraini, ma quelli "nostrani" tutto sono tranne che coloro che fanno gl'interesi del popolo !!
 




____________
Per info urgenti: 392-6036655. Regolamento e contatti
I nostri social:
Gruppo uff. FB: www.facebook.com/groups/238976363105838
gruppo uff. VK: www.vk.com/club147775722
Twitter: Forum Russia-Italia
 
n4italia - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
noi avevamo una inflazione da paura quindi siamo stati obbligati se no saremmo rimasti tagliati fuori dal resto della vecchia europa e poco competitivi (in realtà lo siamo ancora ora). discorso diverso x l'ucraina: è già consolidato lo scambio merci con la russia e la ue come è ora è già consolidata di suo non ha bisogno di nuove adesioni che sarebbero per lei solo un peso e non un nuovo mercato perchè se i cittadini non hanno i soldi per comprare le tue merci ci fai poco. io vedo sempre in questa adesione alla ue un discorso di spostamento asse geopolitico da guerra fredda.
Notizie di oggi:

"Dal socialismo alla UE, l'Ucraina pronta a un viaggio senza ritorno":
http://italian.ruvr.ru/2013_11_10/Q...ership-nell-Ue/

"Tymoshenko non vuole privare l'Ucraina del biglietto per il futuro"
http://italian.ruvr.ru/2013_11_10/T...-per-il-futuro/
 



 
sovietboy - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
flydream ha scritto: [Visualizza Messaggio]
noi avevamo una inflazione da paura quindi siamo stati obbligati se no saremmo rimasti tagliati fuori dal resto della vecchia europa e poco competitivi (in realtà lo siamo ancora ora). discorso diverso x l'ucraina: è già consolidato lo scambio merci con la russia e la ue come è ora è già consolidata di suo non ha bisogno di nuove adesioni che sarebbero per lei solo un peso e non un nuovo mercato perchè se i cittadini non hanno i soldi per comprare le tue merci ci fai poco. io vedo sempre in questa adesione alla ue un discorso di spostamento asse geopolitico da guerra fredda.
Notizie di oggi:

"Dal socialismo alla UE, l'Ucraina pronta a un viaggio senza ritorno":
http://italian.ruvr.ru/2013_11_10/Q...ership-nell-Ue/

"Tymoshenko non vuole privare l'Ucraina del biglietto per il futuro"
http://italian.ruvr.ru/2013_11_10/T...-per-il-futuro/



Qui il trambusto continua... staremo a vedere.

Articoli interessanti Fly. Nel primo si dice che l'Ucraina non teme di sborsare 165 milioni di euro per adeguarsi allo standart europeo... ma dove li troverà quei soldi ???
 




____________
Russia Italy Forum
 
gringox - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
ovvio che non ce li ha...

News di oggi:

"Ucraina: campagna anti-Ue da amico Putin"

http://www.ansa.it/web/notizie/rubr...in_9604023.html

"L'Ucraina sospende le importazioni di gas russo fino a fine anno"

http://www.ilsole24ore.com/art/noti...ml?uuid=ABPfpfc
 



 
Ultima modifica di sovietboy il 12 Novembre 2013, 14:50, modificato 1 volta in totale 
sovietboy - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
Approfitto dell'argomento per linkare il sito dell'ANSA  dedicato ai paesi dell'est: http://www.ansa.it/nuova_europa/it/
 



 
Ultima modifica di icaruzzo il 13 Novembre 2013, 8:42, modificato 1 volta in totale 
icaruzzo - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
Bello il sito!
 



 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
...intanto anche oggi è saltata l'approvazione della legge pro-Timoshenko... ed era l'ultima data buona per dimostrare all'Europa la buona volontà del governo ucraino.
Koks e Kvasneski (i due delegati UE per la questione ucraina) dovrebbero tornare domani a Bruxelles a riferire dei passi avanti (o meno) del governo ucraino per soddisfare tutte le condizioni poste dall'UE.

E l'Ucraina oggi ha paccato clamorosamente...

Bah, beh, bah...


Vediamo domani, forse riescono domani a mettersi d'accordo governo e opposizione, forse ce la faranno o forse è già troppo tardi...o forse l'Europa ha già la risposta...

Gringox
 




____________
Russia Italy Forum
 
gringox - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
comunque ragazzi non è vero che qui in Italia non se ne parli, io ne ho sentito parlare eccome! ......... Peccato che la mia fonte sia stata la badante (ucraina) della nonna di mia moglie.. che dire, una fonte uffciale.
Poveri noi come siamo messi, qua a litigare sul berlusca e sulle tessere farlocche del pd e fantocci vari e a piangere sulla crisi, che c'è è vera e reale ma chissà perchè altrove non sembra così devastante...
va bè vado a nanna  
 



 
ufficiofacce - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
eh caro gringo... ti aggiorno ;)

Ucraina, l'avvocato della Tymoshenko: "Sono stato arrestato"

Serghiei Vlasenko ha lanciato l'allarme con un sms al leader del partito Patria. Ma gli inquirenti garantiscono: nessun fermo, è solo interrogato

KIEV - Serghiei Vlasenko, avvocato della leader dell'opposizione ucraina in carcere Iulia Timoshenko, sarebbe stato arrestato in Ucraina. Lo ha annunciato - durante una seduta di una commissione parlamentare - uno dei leader del partito di Timoshenko 'Patria', Arseni Iatseniuk. Gli inquirenti hanno invece garantito che non è in arresto, ma è stato solo ascoltato dalla procura.

"Ho appena ricevuto - ha detto Yatseniuk - un sms di Serghiei Vlasenko che dice di essere stato arrestato. Se la notizia fosse vera, si tratta di un sabotaggio del vertice di Vilnius".

Kiev dovrebbe firmare l'accordo di associazione con la Ue al vertice del partenariato orientale di Vilnius il 28 e 29 novembre, ma la firma è condizionata alla liberazione di Julia Tymoshenko, condannata a sette anni di carcere nel 2011 per abuso di potere.

Mercoledì il parlamento ucraino dovrà votare una legge che permetterà alla Tymoshenko di recarsi in Germania per cure mediche. Sempre mercoledì è atteso un rapporto di due inviati dell'Unione Europea sul caso dell'ex premier.

Fonte: http://www.repubblica.it/esteri/201...henko-70753469/

e ancora:


Ue-Ucraina: Timoshenko vuole accordo
Lettera aperta a leader europei e partiti a lei vicini

Ue-Ucraina: Timoshenko vuole accordo (ANSA) - KIEV, 12 NOV - La leader dell'opposizione ucraina in carcere, Iulia Timoshenko, ha scritto una lettera aperta per esortare i leader europei e dei partiti a lei vicini a "agire immediatamente per la firma dell'accordo (di associazione con l'Ue) quali che siano le circostanze". La lettera è stata letta dalla figlia Ievghenia, in un incontro con la stampa. Ucraina e Ue dovrebbero siglare l'accordo il 28-29 novembre. L'ostacolo maggiore è proprio il caso di Timoshenko, condannata a 7 anni di carcere.

----
KIEV - Il parlamento ucraino ha chiuso la seduta straordinaria sulle riforme chieste dall'Ue per l'accordo di associazione senza discutere, come atteso, di una soluzione al caso della leader dell'opposizione in carcere, Iulia Timoshenko

Come volevasi dimostrare!!  
 



 
Ultima modifica di sovietboy il 13 Novembre 2013, 13:01, modificato 1 volta in totale 
sovietboy - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
http://www.repubblica.it/esteri/201...ntana-70951262/


Ucraina: salta voto su Yulia Tymoshenko, Ue s'allontana

Il presidente del parlamento non ha fatto discutere i disegni di legge che potrebbero risolvere il caso della ex premier, condizione dell'Unione Europea all'accordo di libero scambio. L'opposizione accusa il presidente di essersi accordato con Putin, riavvicinando il paese alla Russia e allontanandolo da Bruxelles
--
Ucraina: salta voto su Yulia Tymoshenko, Ue s'allontanaL'ex premier Timoshenko. (ansa)
KIEV - Yulia Tymoshenko resta in carcere. La seduta straordinaria del parlamento ucraino si é di fatto conclusa ancor prima d'iniziare, senza che il caso dell'ex premier in carcere dal 2011 fosse affrontato. E adesso anche l'accordo di associazione e libero scambio tra Ucraina e Ue potrebbe sfumare, visto che tra le condizioni poste da Bruxelles, al capitolo 'fine della giustizia selettiva', c'è proprio la liberazione della Tymoshenko, mentre si avvicina il summit di Vilnius del 28-29 novembre, in cui dovrebbe essere siglata l'intesa.

Il presidente dell'Europarlamento, Martin Schulz spera ancora in un accordo dell'ultimo minuto e ha annunciato che la missione degli osservatori Ue in Ucraina Pat Cox e Aleksander Kwasniewski, impegnata da tempo per la soluzione del caso Tymoshenko con le autorità ucraine, è stata prolungata "fino al summit di Vilnius"."Non molliamo, c'è ancora la possibilità di trovare una soluzione" ha detto Schulz.

Stamattina il presidente del parlamento, Volodimir Ribak, ha congedato i deputati molto prima di quanto ci si aspettasse e si é giustificato spiegando che la commissione parlamentare che si é riunita nei giorni scorsi non ha fatto in tempo a preparare i documenti necessari per la discussione in aula dei disegni di leggi per il ricovero all'estero dei detenuti (possibile soluzione al caso Tymoshenko).

La reazione dai banchi dell' opposizione è esplosa subito, con i deputati vicini all'ex 'pasionaria' della Rivoluzione arancione a urlare "Vergogna" e il capogruppo del partito 'Patria' di Tymoshenko, Arseni Iatseniuk, che accusava il presidente Viktor Ianukovich di sabotare l'accordo con l'Ue, rinfacciandogli un misterioso incontro con Vladimir Putin a Mosca sabato: "Non può vendere gli interessi del paese - ha tuonato -, il paese non lo perdonerà".

Il sospetto è che il leader ucraino voglia prendere tempo, magari usando come alibi la richiesta di rinviare tutto di un anno, avanzata dall'unione degli industriali a lui vicina. E anche se per il ministro degli Esteri ucraino, Leonid Kozhara, ci sono "tutte le condizioni" perché Ucraina e Ue firmino l'accordo di associazione tra due settimane, l'intesa sembra ora allontanarsi. I due osservatori europei in Ucraina - Pat Cox e Aleksander Kwasniewski - presenteranno a breve alla conferenza dei presidenti del parlamento di Strasburgo un rapporto sulla situazione nell'ex repubblica sovietica. Kwasniewski ha lasciato aperti uno spiraglio, confidando nella prossima riunione del parlamento ucraino, il 19 novembre. Ma il giorno prima ministri degli Esteri Ue si riuniranno per fare il punto a pochi giorni dal vertice di Vilnius. E il tempo stringe.

Del resto, c'è di più: l'incontro semi segreto di sabato tra Putin e Ianukovich potrebbe essere un segnale di riavvicinamento di Kiev a Mosca e, quindi, di 'sganciamento' da Bruxelles. Il Cremlino sta infatti facendo di tutto per esorcizzare l'accordo tra Ucraina e Ue e preme piuttosto perché Kiev entri nell'Unione doganale con Russia, Bielorussia e Kazakistan. Per raggiungere il suo obiettivo, usa talvolta la carota, promettendo a Kiev un prezzo più basso per il gas, più spesso il bastone, minacciando gravi conseguenze nelle relazioni economiche tra i due paesi.

Non per niente oggi il premier ucraino, Mikola Azarov, ha fatto sapere che le esportazioni ucraine verso la Russia sono diminuite di un quarto recentemente e ha indicato come priorità "la normalizzazione delle relazioni" con la vicina superpotenza.

Intanto Tymoshenko continua a scontare i sette anni a cui è stata condannata per un controverso contratto per le forniture di gas russo. Da un anno e mezzo è però ricoverata in un ospedale di Kharkiv per un'ernia del disco e l'Ue ha proposto a Kiev di farla curare in una clinica tedesca. E' su questo punto che impazza la battaglia nel parlamento ucraino: con l'opposizione che la vuole all'estero libera e il governo che insiste a volere che torni in cella non appena guarita.

da:
http://www.loccidentale.it/node/128139

 Ucraina: pronto il blocco del metano proveniente dalla Russia

Fonti di Gazprom, il gigante russo concessionario del monopolio per le esportazioni di gas, hanno confermato l’interruzione delle importazioni da parte dell’ex repubblica sovietica. Il blocco non riguarderà il resto dei paesi europei, garantiscono da Mosca, ma la Russia non sottolinea il fatto che il gas che riscalda il resto d'Europa passa proprio attraverso l'Ucraina. Lo stesso diverbio aveva creato rischi e disagi in Europa già nel 2006 e nel 2009.

La disputa attuale, che vede l’Ucraina pagare circa 400 dollari per 1000 metri cubici di gas (tra i prezzi più alti d’Europa), si inserisce in un contesto di relazioni molto tese, con Gazprom che fino a ieri accusava Kiev di non pagare le bollette. Ma in realtà dietro c'è qualcosa di molto più complesso: il prossimo Vertice dell’Unione Europea, che si terrà a Vilnius a fine novembre, dovrà decidere l’associazione dell’Ucraina all’Unione Europea. Questa decisione cambierà radicalment ei rapporti tra la Russia e la sua ex repubblica.

Per il consigliere di Putin Serghei Glaziev, l’integrazione con l’Europa,"orchestrata dall’ambasciata Usa, sarebbe un suicidio economico" e la "fine della sovranità" di un Paese che esporta i suoi prodotti fondamentalmente a Est. Mentre ovviamente l’adesione di Kiev all’Unione doganale con la Russia potrebbe portare a benefici e investimenti del Cremlino. Il ministro degli Esteri russo ha promesso che se l'Ucraina dovesse firmare l'accordo per entrare in Europa, gli ucraini e i russi dovranno dotarsi di passaporti e attraversare check-point. e questo significa in cambiamento, non certo in positivo, per la vita della gente comune, di milioni di gente ucraini e russi che lavorano o vivono nel paese vicino.


Povera Ucraina. ha voluto tenere il piede in 2 scarpe cercando magari la posta più alta e ora le voltano le spalle entrambi i blocchi... si è danneggiata con le sue stesse mani!!!!!
 



 
sovietboy - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L'Ucraina In UE 
 
flydream ha scritto: [Visualizza Messaggio]
http://www.repubblica.it/esteri/2013/11/14/news/ucraina_salta_voto_su_timoshenko_ue_s_allontana-70951262/


Ucraina: salta voto su Yulia Tymoshenko, Ue s'allontana

Il presidente del parlamento non ha fatto discutere i disegni di legge che potrebbero risolvere il caso della ex premier, condizione dell'Unione Europea all'accordo di libero scambio. L'opposizione accusa il presidente di essersi accordato con Putin, riavvicinando il paese alla Russia e allontanandolo da Bruxelles
--
Ucraina: salta voto su Yulia Tymoshenko, Ue s'allontanaL'ex premier Timoshenko. (ansa)
KIEV - Yulia Tymoshenko resta in carcere. La seduta straordinaria del parlamento ucraino si é di fatto conclusa ancor prima d'iniziare, senza che il caso dell'ex premier in carcere dal 2011 fosse affrontato. E adesso anche l'accordo di associazione e libero scambio tra Ucraina e Ue potrebbe sfumare, visto che tra le condizioni poste da Bruxelles, al capitolo 'fine della giustizia selettiva', c'è proprio la liberazione della Tymoshenko, mentre si avvicina il summit di Vilnius del 28-29 novembre, in cui dovrebbe essere siglata l'intesa.

Il presidente dell'Europarlamento, Martin Schulz spera ancora in un accordo dell'ultimo minuto e ha annunciato che la missione degli osservatori Ue in Ucraina Pat Cox e Aleksander Kwasniewski, impegnata da tempo per la soluzione del caso Tymoshenko con le autorità ucraine, è stata prolungata "fino al summit di Vilnius"."Non molliamo, c'è ancora la possibilità di trovare una soluzione" ha detto Schulz.

Stamattina il presidente del parlamento, Volodimir Ribak, ha congedato i deputati molto prima di quanto ci si aspettasse e si é giustificato spiegando che la commissione parlamentare che si é riunita nei giorni scorsi non ha fatto in tempo a preparare i documenti necessari per la discussione in aula dei disegni di leggi per il ricovero all'estero dei detenuti (possibile soluzione al caso Tymoshenko).

La reazione dai banchi dell' opposizione è esplosa subito, con i deputati vicini all'ex 'pasionaria' della Rivoluzione arancione a urlare "Vergogna" e il capogruppo del partito 'Patria' di Tymoshenko, Arseni Iatseniuk, che accusava il presidente Viktor Ianukovich di sabotare l'accordo con l'Ue, rinfacciandogli un misterioso incontro con Vladimir Putin a Mosca sabato: "Non può vendere gli interessi del paese - ha tuonato -, il paese non lo perdonerà".

Il sospetto è che il leader ucraino voglia prendere tempo, magari usando come alibi la richiesta di rinviare tutto di un anno, avanzata dall'unione degli industriali a lui vicina. E anche se per il ministro degli Esteri ucraino, Leonid Kozhara, ci sono "tutte le condizioni" perché Ucraina e Ue firmino l'accordo di associazione tra due settimane, l'intesa sembra ora allontanarsi. I due osservatori europei in Ucraina - Pat Cox e Aleksander Kwasniewski - presenteranno a breve alla conferenza dei presidenti del parlamento di Strasburgo un rapporto sulla situazione nell'ex repubblica sovietica. Kwasniewski ha lasciato aperti uno spiraglio, confidando nella prossima riunione del parlamento ucraino, il 19 novembre. Ma il giorno prima ministri degli Esteri Ue si riuniranno per fare il punto a pochi giorni dal vertice di Vilnius. E il tempo stringe.

Del resto, c'è di più: l'incontro semi segreto di sabato tra Putin e Ianukovich potrebbe essere un segnale di riavvicinamento di Kiev a Mosca e, quindi, di 'sganciamento' da Bruxelles. Il Cremlino sta infatti facendo di tutto per esorcizzare l'accordo tra Ucraina e Ue e preme piuttosto perché Kiev entri nell'Unione doganale con Russia, Bielorussia e Kazakistan. Per raggiungere il suo obiettivo, usa talvolta la carota, promettendo a Kiev un prezzo più basso per il gas, più spesso il bastone, minacciando gravi conseguenze nelle relazioni economiche tra i due paesi.

Non per niente oggi il premier ucraino, Mikola Azarov, ha fatto sapere che le esportazioni ucraine verso la Russia sono diminuite di un quarto recentemente e ha indicato come priorità "la normalizzazione delle relazioni" con la vicina superpotenza.

Intanto Tymoshenko continua a scontare i sette anni a cui è stata condannata per un controverso contratto per le forniture di gas russo. Da un anno e mezzo è però ricoverata in un ospedale di Kharkiv per un'ernia del disco e l'Ue ha proposto a Kiev di farla curare in una clinica tedesca. E' su questo punto che impazza la battaglia nel parlamento ucraino: con l'opposizione che la vuole all'estero libera e il governo che insiste a volere che torni in cella non appena guarita.

da:
http://www.loccidentale.it/node/128139

 Ucraina: pronto il blocco del metano proveniente dalla Russia

Fonti di Gazprom, il gigante russo concessionario del monopolio per le esportazioni di gas, hanno confermato l’interruzione delle importazioni da parte dell’ex repubblica sovietica. Il blocco non riguarderà il resto dei paesi europei, garantiscono da Mosca, ma la Russia non sottolinea il fatto che il gas che riscalda il resto d'Europa passa proprio attraverso l'Ucraina. Lo stesso diverbio aveva creato rischi e disagi in Europa già nel 2006 e nel 2009.

La disputa attuale, che vede l’Ucraina pagare circa 400 dollari per 1000 metri cubici di gas (tra i prezzi più alti d’Europa), si inserisce in un contesto di relazioni molto tese, con Gazprom che fino a ieri accusava Kiev di non pagare le bollette. Ma in realtà dietro c'è qualcosa di molto più complesso: il prossimo Vertice dell’Unione Europea, che si terrà a Vilnius a fine novembre, dovrà decidere l’associazione dell’Ucraina all’Unione Europea. Questa decisione cambierà radicalment ei rapporti tra la Russia e la sua ex repubblica.

Per il consigliere di Putin Serghei Glaziev, l’integrazione con l’Europa,"orchestrata dall’ambasciata Usa, sarebbe un suicidio economico" e la "fine della sovranità" di un Paese che esporta i suoi prodotti fondamentalmente a Est. Mentre ovviamente l’adesione di Kiev all’Unione doganale con la Russia potrebbe portare a benefici e investimenti del Cremlino. Il ministro degli Esteri russo ha promesso che se l'Ucraina dovesse firmare l'accordo per entrare in Europa, gli ucraini e i russi dovranno dotarsi di passaporti e attraversare check-point. e questo significa in cambiamento, non certo in positivo, per la vita della gente comune, di milioni di gente ucraini e russi che lavorano o vivono nel paese vicino.


Povera Ucraina. ha voluto tenere il piede in 2 scarpe cercando magari la posta più alta e ora le voltano le spalle entrambi i blocchi... si è danneggiata con le sue stesse mani!!!!!



Voglio puntualizzare: il voto non è saltato, bensì spostato a lunedì 18 novembre. Certo è che in questo modo l'UE si allontana davvero...
Yanukovich oeri ha ribadito un concetto importante: nessuna grazia e nessun approccio personalizzato nei confronti di nessuno (e quindi anche nei confronti della Timoshenko). La legge è legge e vale per tutti ed è sopra di tutti. Questa dichiarazione chiude definitivamente la porta ad una soluzione personalizzata per la Timoshenko.

Ora però la stessa opposizione siccome si sta cagando addosso, ha chiesto con una lettera ufficiale al Parlamento europeo di votare l'associazione a qualsiasi costo, anche addirittura se le cose non dovessero cambiare e la Timoshenko dovesse restare in carcere...

Staremo a vedere. Crescono intanto le perplessità anche degli industriali ucraini sulla possibile integrazione europea.

Gringox
 




____________
Russia Italy Forum
 
gringox - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Quest'Argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i Messaggi.  Pagina 2 di 906
Vai a Precedente  1, 2, 3, ... 904, 905, 906  Successivo




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Puoi inserire eventi calendario