Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


La Storia del Forum

Cap: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17




Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
Tagikistan, Cusina, Visto
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Tagikistan, Cusina, Visto 
 
Tagikistan,

Dushambe
Il nome significa "lunedì", in lingua tagica: un tempo la città era conosciuta per il mercato che si teneva in quel giorno. I luoghi interessanti si trovano sulla via principale, Prospekt Rudaki, o nelle adiacenze. L'edificio storico più interessante é il Mausoleo dello sceicco Massal ad-Din.

Musei
A Dushambe ci sono due interessanti musei: il Museo del Tagikistan Unito, in Ploshchad Aym, che custodisce interessanti raccolte di reperti storici, storia naturale ed arte e il Museo di Etnografia, in Ulitsa Somoni, non lontano dall'Hotel Tagikistan, con un'ampia rassegna di oggetti artistici tagichi (ceramiche, tappeti, gioelli e strumenti musicali); purtroppo quest'ultimo é spesso chiuso.

Altri luoghi di interesse
A 16 km. da Dushambe si trova Hissar, con le rovine di una cittadella, due madrase (scuole coraniche) e un mausoleo. Al confine con l'Uzbekistan, Penjikent, dove hanno iniziare a scavere i resti di un forte sogdiano. A nord, Khodjent, una delle più antiche città dell'Asia centrale e importante stazione sulla via della seta, e i bei giardini dell' oasi di Isfar Tam. Sulla Pamir Highway l'unica città degna di nota é Khorog, capoluogo della regione semiautonoma del Gorno-Badakhshan. Il lago Sareskoje, nel cuore del Pamir, data dal 1911, quando un pezzo di montagna é precipitato a valle per un terremoto e ha ostruito un corso d'acqua. Più a nord, il lago Kara Kul, formato da una meteorite, é troppo elevato (3915 m.) per ospitare vita acquatica.

CUCINA DEL TAGIKISTAN

Nelle ex-repubbliche sovietiche dell'Asia affondano le radici dell'antica cucina turca, quella dell'epoca, cioé, nella quale i turchi erano un popolo nomade dell'Asia centrale. La cucina allora consisteva nel nutrirsi con carne di capra o di montone (gli animali domestici seguivano le carovane), cotta al fuoco degli accampamenti, di latte e i dei suoi derivati e dei prodotti che la natura spontaneamente forniva. I piatti della odierna cucina tagica sono la versione moderna di quella frugale gastronomia. Se sarete invitato da una persona del luogo probabilmente vi verranno offerte una shurpo , zuppa con carne, patate e spezie, degli shaslik , spiedini di carne montone cotti alla griglia, serviti con fette di cipolla cruda e lipioska  pane rotondo non lievitato. Presso le popolazioni del Pamir, l'ospitalità  é un valore assoluto.  E' un'esperienza umana molto toccante essere invitati in un'umile capanna anche solo a bere una tazza disher chay , tè con latte di capra, sale e burro: il proprietario della capanna é pronto a dividere con voi  il suo magro pasto. Ci sono posti dove si può mangiare qualcosa e bere una tazza di tè: si chiamano choykhona , vale a dire "sale da tè"; a Dushambe la più frequentata é Rohat, in piazza Shoidi, vicino al Parlamento. Tra i ristoranti di Dushambe (qui chiamati prevalentemente "bar") consigliamo il Polonaise, dagli ottimi piatti tagichi di storione, trote, caviale rosso e nero, funghi, manzo, agnello carne affumicata e pollo, in via Bothar 35/1, al secondo piano. Inoltre, Bar Ristorante Intourist-Tajikistan, in via Shotemur, il Bar Vostochny (con prevalenza di piatti tagichi), in viale Rudaki 56, l'Elite, il più caro, in via Chapaev e il Kapris, al 32 di via Ghafurov e il Bar Pekin, in piazza Shoidi.

La Via della Seta
Attraverso il Pamir passava una derivazione della Via della Seta che muovendo dalla grande oasi-mercato di Kashgar arrivava fino all'India, oppure entrava in Afghanistan e da lì proseguiva per l'occidente. Oggi non molto é rimasto dell'antico splendore.

Dove comprare
A Dushambe il mercato coperto di Barakat é considerato il cuore dei commerci. La città é piena di improvvisati mercatini, che testimoniano l'estrema povertà, ma anche l'intraprendenza  di gran parte della popolazione: file di persone accovacciate per terra che vendono, per qualche soldo, un paio di scarpe vecchie, libri senza più copertina, motori di lavatrice e quant'altro. A Khodjend, capitale del Nord e seconda città del Tagikistan, il Bazar Panchshambe é il tipico mercato dell'Asia Centrale, che ti stordisce con i colori, i suoni e gli odori.

Cosa comprare
Oggetti vari di antiquariato "povero" e di modernariato sovietico.. Tappeti, con colorate variazioni sul tema della tessitura nomade. Gioielli: anche se le fogge tradizionale sono piuttosto kitsch , non dimenticate che non lontano da qui, nel Wakhan, si estraggonp i lapislazzuli, affascinanti pietre azzurre screziate d'oro.

Il visto turistico della durata di un mese Tagikistan -  h**p://***.tajikistanvisa.land.ru/
 



 
Ultima modifica di Zet il 16 Agosto 2012, 15:23, modificato 6 volte in totale 
Modificato da rago, 29 Aprile 2009, 22:46: Rimosso sito spam
Zet - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tagikistan, Cusina, Visto 
 
ciao e benvenuto !

Sei stato tu in Tajikistan ?

Io ho un gran bel ricordo di quel paese . CI andai nel lontano 1999 e in un mese l'ho girato in lungo e in largo zaino in spalla !

Fantastico . Il culmine è stata una settimana di trekking nel Pamir a 4000 m slm partendo dal Karakum Osiro .....

Mr.G
 




____________
"Fratelli, ciò che facciamo in vita, riecheggia nell'eternità ".

www.soyombo.it

Non si può capire la Russia con la ragione...si può solo credere in lei

Forum Russia Italy
 
Mr.G - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Puoi inserire eventi calendario