Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


La Storia del Forum

Cap: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17




Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 3 di 4
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà?
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Russia, Lavrov: "Inaccettabile scambio di minacce Usa-NordCorea"


"Lo scambio di minacce" tra gli Stati Uniti e la Corea del Nord è "molto dannoso e inaccettabile": lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov incontrando i giornalisti a margine dell'Assemblea generale dell'Onu. Le "teste calde si devono calmare", ha aggiunto, definendo l'approccio alla crisi nordcoreana come "una lotta tra bambini all'asilo".


Fonte: http://www.tgcom24.mediaset.it/mond...5-201702a.shtml
 




____________
Amo viaggiare fino a conoscere la cultura di un popolo

Il mio viaggio in India: http://www.iviaggidikiara.it

"La felicità è come una farfalla: se l'insegui non riesci mai a prenderla,
ma se ti metti tranquillo può anche posarsi su di te."

Nathaniel Hawthorne
 
Butterfly77 - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Jon Huntsman è il nuovo ambasciatore Usa in Russia
La nomina dell'ex governatore dello Utah ad ambasciatore statunitense a Mosca è stata confermata dal Senato. Huntsman si è detto certo dell'esistenza di interferenze russe nella campagna elettorale per le presidenziali del 2016

Il Senato ha confermato la nomina di Jon Huntsman, ex governatore dello Utah, ad ambasciatore statunitense in Russia.

Già ambasciatore in Cina con Obama e a Singapore con George W. Bush, Huntsman è stato eletto all’unanimità dai senatori di entrambi gli schieramenti, che hanno elogiato le sue capacità e la grande esperienza internazionale.

Il Senato ha inoltre confermato le nomine di altri tre rappresentanti: John Bass in Afghanistan, Justin Siberell nel Bahrein e Wess Mitchell, indicato come nuovo assistente segretario di stato per gli affari europei ed eurasiatici.

Jon Huntsman arriva a Mosca nel pieno del dibattito sulle sospette ingerenze russe nelle elezioni presidenziali statunitensi dell’anno scorso e sui possibili contatti tra il Cremlino e membri dell’entourage del presidente Donald Trump.

Il nuovo ambasciatore degli Stati Uniti in Russia ha affermato di non avere dubbi riguardo l’esistenza di interferenze da parte di Mosca nella campagna elettorale del 2016.

https://www.tpi.it/2017/09/29/jon-h...e-usa-russia/#r
 



 
Fedor - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Huntsman presenta le sue credenziali a Putin.


Link

 



 
Fedor - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Altro che "Russiagate"! Gli affari loschi russi dei Clinton

Marco Respinti

L’FBI sapeva che certi trafficoni russi, alcuni nei quali poi finiti in manette, stavano manovrando in maniera losca per accaparrarsi quote rilevanti di un bene strategico qual è l’uranio americano. Lo sapeva dal 2009, prima ancora che nel 2010 Hillary Clinton, allora Segretario di Stato, armeggiasse, lautamente ricompensata, in modo da consentire a quegli stessi ambienti trafficoni di aggiudicarsi addirittura un quinto della produzione americana di uranio. Lo sapeva perché sin dal 2009 ha infiltrato un informatore nell’industria nucleare russa. Lo sapeva ma ha lasciato fare, tacendo a Congresso, commissioni parlamentari e cittadini. Lo sapeva e il ministero della Giustizia dell’Amministrazione retta da Barack Obama ha nascosto tutto.

Lo sapeva e adesso il Senate Judiciary Committee ha chiesto da un lato all’avvocato Victoria Toensing, che assiste l’ex informatore dell’FBI, di sentire direttamente l’anonimo testimone, dall’altro a una decina di ministeri allora convolti nella cessione dell’uranio ai russi di dire se sapessero che l’FBI sapeva, onde accertare se pure altri pezzi del governo americano si siano resi complici dell’occultamento d’informazioni essenziali nonché, se tutto verrà accertato, dello scenario di corruzione che ha finito per alienare un pezzo strategicamente rilevantissimo dell’industria nazionale.

Lo rivelano le inchieste svolte da John Solomon e da Alison Spann sul quotidiano telematico The Hill, nonché da Sara A. Carter per l’agenzia stampa Circa. Notizie dirompenti che però la stampa italiana di fatto non sta dando. Il retroscena è noto. Ne parlò nel 2015 l’insospettabile The New York Times, ne hanno poi parlato libri, come Clinton Cash di Peter Schweizer (HarperCollins, New York 2015), divenuti anche docu-film virali e persino fumetti. Iniziando nell’ottobre 2010 e concludendo le operazioni nel 2013, la società mineraria canadese Uranium One, da cui appunto dipende un quinto dell’uranio statunitense, è stata acquisita dalla Rosatom, l’ente di Stato russo per il nucleare, con l’indispensabile permesso del governo americano che fu concesso all’unanimità dal Segretario di Stato Clinton e dalle 14 agenzie governative afferenti al Comitato sugli investimenti esteri negli Stati Uniti (CFIUS) in cui sedeva anche Hillary. Quel permesso fu salutato nel rapporto annuale stilato dalla Rosatom nel 2010 come uno di più «sorprendenti eventi» dell’anno, grazie al quale la Russia poteva iniziare «l’estrazione di uranio negli Stati Uniti». Per rendersi conto del quadro basta del resto ricordare che un uomo come Vadim Mikerin, legato al Cremlino, capo del braccio americano della Rosatom, la Tenam, creata nel 2010, collettore di una tangente-trappola tesagli nel 2009 dall’FBI tramite il suo famoso infiltrato, alla fine del 2015 è stato condannato da un tribunale americano a 48 mesi di prigione per riciclaggio di denaro.

Nel frattempo la “Clinton Foundation” rimpinguava le proprie casse grazie a donazioni per 145 milioni di dollari provenienti da ambienti interessati alla transazione, tra cui il leone canadese degli affari minerari Frank Giustra (che fa parte del Board della Foundation e che con Bill Clinton ha girato diversi Paesi ricchi d’interesse minerario), oltre a compensi da nababbo versati a Bill Clinton per conferenze: un suo discorso di un’ora e mezza tenuto a Mosca il 29 giugno 2010 ‒ proprio nel 2010, pochi mesi prima del famoso permesso governativo americano ‒ fu pagato mezzo miliardo di dollari dalla banca russa Renaissance Capital, legata al Cremlino, banca che agl’investitori consigliava l’“Uranium One” che di lì a poco la Rosatom avrebbe acquisito.

Stando a The Hill, c’è però pure dell’altro. Uno stretto collaboratore dei Clinton, che vuole restare anonimo, dice che lo scopo vero del viaggio-conferenza di Bill a Mosca a fine giugno 2010 non era l’“Uranium One”, cioè una botta e via, ma qualcosa di ben più strutturale: l’apertura della via degli affari con gli oligarchi russi a beneficio di un loro parente approfittando del ruolo istituzionale di Hillary.

Ora, credibile che mentre il Segretario di Stato e un pool di agenzie governative vendevano un quinto dell’uranio americano ai russi, mentre la “Clinton Foundation” si arricchiva, mentre Bill guadagnava come un Paperon de’ Paperoni per pronunciare quattro parole a Mosca, mentre l’FBI registrava tutto da tempo decidendo poi di mettere in galera gente legata alla Rosatom a cui Hillary aveva ceduto il famoso uranio, mentre tutto questo accadeva Obama non si accorgesse di nulla?

http://www.lanuovabq.it/it/altro-ch...ssi-dei-clinton
 



 
Fedor - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Russiagate,Trump: "Collusioni con Mosca false,è caccia alle streghe"

Le collusioni tra Donald Trump e la Russia "sono false, non esistono": è solo una "caccia alle streghe" messa in piedi dai democratici. Così il presidente americano su Twitter torna sul Russiagate, alla vigilia dell'atteso annuncio dei primi capi di imputazione e di possibili arresti nel suo entourage.


Fonte: http://www.tgcom24.mediaset.it/mond...6-201702a.shtml
 




____________
Amo viaggiare fino a conoscere la cultura di un popolo

Il mio viaggio in India: http://www.iviaggidikiara.it

"La felicità è come una farfalla: se l'insegui non riesci mai a prenderla,
ma se ti metti tranquillo può anche posarsi su di te."

Nathaniel Hawthorne
 
Butterfly77 - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Telefonata Trump-Putin su Siria
In agenda anche Iran, Corea del nord e Ucraina

(ANSA) - WASHINGTON, 21 NOV - Siria, Iran, Corea del Nord e Ucraina: sono i temi discussi nella telefonata fra Donald Trump e Vladimir Putin. Lo riferisce la Casa Bianca.

http://www.ansa.it/sito/notizie/mon...746ad5bcdd.html
 



 
Fedor - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Trump, voglio incontro con Putin presto
Per parlare di corsa armamenti e Corea del nord

Donald Trump vuole incontrarsi con Vladimir Putin in un "futuro non troppo lontano" per parlare, tra l'altro, di corsa agli armamenti e della crisi nordcoreana.

"Con Putin voglio discutere della corsa agli armamenti, di Ucraina, Siria e Corea del nord", ha detto il presidente Usa auspicando un incontro "in un futuro non troppo lontano" con il leader del Cremlino, mentre riceveva nello studio Ovale il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman. Il presidente ha inoltre aggiunto di aver fatto le congratulazioni a Putin per la sua "vittoria elettorale".

http://www.ansa.it/sito/notizie/mon...f3d3f5125c.html
 



 
Fedor - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Cremlino, si prepara summit Trump-Putin
Mandato ai rispettivi ministri Esteri per avviare preparativi

(ANSA) - MOSCA, 21 MAR - Vladimir Putin e Donald Trump hanno concordato la necessità di organizzare un 'summit' Usa-Russia per affrontare tute le questioni sul tavolo. Lo fa sapere il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov.
I due leader hanno dato mandato ai rispettivi ministri degli Esteri di avviare i necessari preparativi. Così la Tass. "Durante la loro conversazione telefonica i due leader hanno convenuto che il gran numero di questioni urgenti richiede un vertice", ha affermato Peskov. "Entrambi hanno confermato questa necessità ma non sono state prese decisioni specifiche in relazione a date e luoghi", ha aggiunto. "Si può solo dire che i due presidenti hanno acconsentito di dare istruzioni al ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov e al segretario di Stato Usa Mike Pompeo di prendere contattati al più presto possibile e iniziare i preparativi per tale summit".

http://www.ansa.it/sito/notizie/mon...dadba6a4d0.html
 



 
Fedor - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Serbia si offre per vertice Putin-Trump
'Siamo Paese neutrale, in grado di organizzare un tale incontro'

(ANSAmed) - BELGRADO, 22 MAR - Il ministro degli esteri serbo Ivica Dacic ha proposto di tenere a Belgrado un eventuale incontro al vertice tra i presidenti russo e americano, Vladimir Putin e Donald Trump. "Belgrado e' assolutamente preparata a organizzare un tale incontro di portata planetaria. Come Paese militarmente neutrale, la Serbia ha le capacita' di politica estera per ospitare i presidenti di Usa e Russia", ha detto Dacic citato dai media.
Nei mesi scorsi a Belgrado si sono incontrati i negoziatori russo e americano sulla crisi ucraina, Vladislav Surkov e Kurt Volker.

http://www.ansa.it/sito/notizie/mon...6a211d7dea.html
 



 
Fedor - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
sicuramente parleranno anche di quei "mattacchioni" che governano l'Ucraina.

http://www.ansa.it/sito/notizie/mon...61dcdc4d30.html

https://tvzvezda.ru/news/vstrane_i_...221117-ong5.htm

Poveri Ucraini, a che gente hanno consegnato il paese .... in confronto ai loro il nostro Renzi era Charles De Gaulle...
 



 
Kot 78 - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Kot 78 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
sicuramente parleranno anche di quei "mattacchioni" che governano l'Ucraina.

http://www.ansa.it/sito/notizie/mon...61dcdc4d30.html

https://tvzvezda.ru/news/vstrane_i_...221117-ong5.htm

Poveri Ucraini, a che gente hanno consegnato il paese .... in confronto ai loro il nostro Renzi era Charles De Gaulle...


ormai non sanno più chi accusare

ora la savchenko
l altra settimana la sobchak
un mese fa le pussy riot
l anno scorso saakhashvili


se dovessimo dare retta a loro tra poco pure navalny è amico di putin


stanno al delirio più completo
 



 
ghigo112000 - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Trump invita Putin a Casa Bianca
Lo riferiscono i media Usa, portavoce Cremlino conferma

(ANSA) - NEW YORK, 2 APR - Donald Trump durante un colloquio telefonico con Vladimir Putin ha invitato il leader del Cremlino a Washington, proponendo un summit Usa-Russia alla Casa Bianca. Lo riportano alcuni media americani e la notizia e' confermata da uno dei portavoce del presidente russo, Yury Ushakov, citato dall'Interfax. Fonti dell'amministrazione Usa non smentiscono ma sottolineano come ancora non vi sia nessun evento pianificato. L'invito di Trump a Putin è arrivato durante la telefonata tra i due leader del 20 marzo scorso.

http://www.ansa.it/sito/notizie/mon...cda1aecdbb.html
 



 
Fedor - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
ghigo112000 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Kot 78 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
sicuramente parleranno anche di quei "mattacchioni" che governano l'Ucraina.

http://www.ansa.it/sito/notizie/mon...61dcdc4d30.html

https://tvzvezda.ru/news/vstrane_i_...221117-ong5.htm

Poveri Ucraini, a che gente hanno consegnato il paese .... in confronto ai loro il nostro Renzi era Charles De Gaulle...


ormai non sanno più chi accusare

ora la savchenko
l altra settimana la sobchak
un mese fa le pussy riot
l anno scorso saakhashvili


se dovessimo dare retta a loro tra poco pure navalny è amico di putin


stanno al delirio più completo


scusate se mi autoquoto, ma in ucraina stanno dicendo che la savchenko stava d accordo con zakharchenko il capo del donbass,  ma è ridicolo!
 



 
ghigo112000 - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Tensioni Usa-Mosca, Pompeo: la politica soft verso la Russia è finita

Il segretario di Stato Usa: "Abbiamo imposto sanzioni dure ed espulso più diplomatici russi e agenti segreti dagli Usa che in ogni altra epoca sin dalla guerra fredda"


"La Russia continua ad agire aggressivamente, spinta da anni di politica debole verso questa aggressione. Questo ora è finito". Lo afferma Mike Pompeo negli estratti delle dichiarazioni, diffuse dalla Casa Bianca, che farà davanti alla commissione esteri del Senato per la sua conferma a segretario di Stato Usa. "La strategia per la sicurezza nazionale di Trump, giustamente, ha identificato la Russia come un pericolo per il nostro Paese".

"La lista delle azioni di questa amministrazione per aumentare il costo per Vladimir Putin - osserva il capo della Cia uscente - è lunga. Stiamo ricostruendo il nostro già forte esercito e rifinanziando il nostro deterrente nucleare. Abbiamo imposto sanzioni dure ed espulso più diplomatici russi e agenti segreti dagli Usa che in ogni altra epoca sin dalla guerra fredda".

"Stiamo armando giovani uomini e donne che resistono all'espansionismo russo in Ucraina e Georgia. Questa lista è molto più lunga e sono fiducioso che avrò l'opportunità di allungarla".

"Ma che non sia guerra ad ogni costo" - "La guerra è sempre l'ultima risorsa. Preferisco raggiungere gli obiettivi della politica estera del presidente con una diplomazia accanita piuttosto che mandare giovani uomini e donne in guerra", precisa poi Pompeo, respingendo l'etichetta di 'falco'. - "Conosco di prima mano i dolorosi sacrifici dei nostri uomini e delle nostre donne in uniforme, quindi quando i giornalisti, molti dei quali non mi hanno mai incontrato, etichettano me o chiunque di voi come 'falco', 'estremista' o peggio, scuoto la testa", prosegue. "Ci sono poche persone che temono la guerra più di quelli di noi che hanno servito in uniforme. E c'è una grande differenza tra una presenza militare e una guerra", conclude.



Fonte: http://www.tgcom24.mediaset.it/mond...5-201802a.shtml
 




____________
Amo viaggiare fino a conoscere la cultura di un popolo

Il mio viaggio in India: http://www.iviaggidikiara.it

"La felicità è come una farfalla: se l'insegui non riesci mai a prenderla,
ma se ti metti tranquillo può anche posarsi su di te."

Nathaniel Hawthorne
 
Butterfly77 - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Di nuovo la Siria. Faccio alcune considerazioni.

Sono convinto che la situazione attuale sia la classica azione di Trump per allontanare l'opinione pubblica interna e distoglierla dalle vicende del RussiaGate. Eventi come questi, ma anche il caso Skripal sono manne scese dela cielo per Trump che puo' cogliere l'occasione di mostrarsi antirusso agli occhi del pubblico e dei falchi repubblicani che vorrebbero la sua testa, ma quando antirusso non e' affatto. Il classico teatrino e gioco delle parti:

<<La Gb espelle 23 diplomatici russi? benissimo mostriamo al popolo bue quanto siamo "ostili" alla Russia e che odiamo Putin e non ci ha dato nessun supporto-assist in campagna, espelliamo il triplo dei funzionari, facciamo una sessantina e mettiamo in movimento portaerei che in realta' gia' devono muoversi di routine>>


Non c'e' nessun dualismo al "top" tra Russia ed Usa. Si, la Russia fa una politica estera allargata ed attiva, ma il ruolo primario e' quello cinese.

Lo scontro di superpotenze del nuovo millennio e' tra Cina ed Usa, e la cosa bella e' come faccia notizia e share sempre Mosca e mai Pechino, questione d'abitudine forse.

La domanda che mi ponevo stamattina sentendo qua e la' pero' e' questa:

come faranno i presidenti americani, francesi, ministri britannici, ecc. ecc. a distogliere l'opinione pubblica dai loro volgari problemacci di politica interna quotidiana ( ora abbiamo per esempio un attivissimo Macron che fino a qualche settimana fa si smarcava dal coretto anti-Russia, adesso che invece la Francia e' investita da una serie di scioperi colossali contro di lui, dalle universita' ai trasporti, ecc. eccolo diventare voce regina del coro anti Mosca ) quando in Russia non ci sara' piu' l'attivo ed ostico Putin a comandare ma magari un Garmit rana dei Muppet filoccidentale?

Si decideranno a quel punto a levare un coro anti Cina allora? Non credo proprio, troppo pericoloso e rischioso inimicarsi una superpotenza economica e politica mondiale della quale tutti, nelle cancellerie occidentali hanno troppa paura anche solo per nominarla ( aldila' di dazi fuffa ). Sinceramente provo per questi politici attuali europei e nordamericani, tanta ma tanta tenerezza .

Qui sopra non abbiamo trattato il presunto caso Skripal, perche' sinceramente non credo ne valesse troppo la pena proprio per imepdimenti tecnici all'uso del decantato nervino, comunque magari qualcosa lo scrivo a tempo debito.
 




____________
http://www.viaggiatorindipendenti.it/forum/
 
Maxdivi - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Casa Bianca lavora a vertice Trump-Putin
Wsj, piano ancora nella fase iniziale, da decidere data e luogo

(ANSA) - NEW YORK, 2 GIU - La Casa Bianca lavora all'organizzazione di un summit tra Donald Trump e Vladimir Putin. Lo riporta il Wall Street Journal, citando fonti dell'amministrazione statunitense. Al centro dell'operazione l'ambasciatore Usa a Mosca John Huntsman, che e' stato di recente a Washington proprio per tentare di programmare l'incontro. La pianificazione del vertice sarebbe ancora in una fase iniziale, con Casa Bianca e Cremlino che devono ancora accordarsi su data e luogo dell'eventuale faccia a faccia tra i due leader.

http://www.ansa.it/sito/notizie/mon...9032a0cf1a.html
 



 
Fedor - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Trump, Russia dovrebbe rientrare nel G8
Il presidente Usa è in partenza per il G7 in Canada

(ANSA) - NEW YORK, 8 GIU - Alla Russia dovrebbe essere permesso di tornare nel G8: lo ha detto Donald Trump prima della partenza per il vertice del G7 del Canada.

http://www.ansa.it/sito/notizie/top...9bb5a58146.html
 



 
Fedor - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Russia, G8? puntiamo su altri formati
Portavoce Putin commenta apertura di Trump a reingresso Mosca

(ANSA) - MOSCA, 8 GIU - "La Russia si concentra su altri formati": così il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, ha commentato dalla Cina le parole di Trump secondo cui alla Russia dovrebbe essere permesso di tornare nel G8. Lo riporta l'agenzia Ria Novosti.

http://www.ansa.it/sito/notizie/top...4975a5a3f3.html
 



 
Fedor - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Summit Putin-Trump 16 luglio a Helsinki
Confronto su relazioni Usa-Russia e temi di sicurezza

(ANSA) - MOSCA, 28 GIU - Il summit fra Donald Trump e Vladimir Putin si terrà a Helsinki il prossimo 16 luglio. Lo fa sapere il Cremlino citato da Ria Novosti. La conferma arriva anche dalla Casa Bianca. I due leader - si legge in una nota - ""discuteranno delle relazioni fra gli Usa e la Russia e di una serie di temi di sicurezza nazionale".

http://www.ansa.it/sito/notizie/mon...a926b85439.html
 



 
Ultima modifica di Fedor il 28 Giugno 2018, 15:49, modificato 1 volta in totale 
Fedor - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Putin-Trump Che "clima" Si Respirerà? 
 
Trump e Putin pronti al reset (e d’accordo sul Russiagate)
Il presidente americano crede al collega, critiche negli Usa: sovversivo

New York, 16 lug. (askanews) – Donald Trump e Vladimir Putin hanno prospettato un nuovo ‘reset’ nelle malandate relazioni tra Stati Uniti e Russia, con il presidente statunitense che ha assicurato che il vertice di oggi a Helsinki “è solo l’inizio” e il collega russo a confermare: “Credo che oggi (con il presidente Trump) abbiamo iniziato a capirci meglio”. Un bilaterale iniziato con un’ora di ritardo, in una sorta di gara a chi arrivava dopo tra il capo del Cremlino, notorio ritardatario, e il collega statunitense che lo ha battuto di venti minuti. Un incontro in cui i due leader hanno assicurato di voler approfondire la cooperazione nella sintonia oggi trovata di persona, a oltre un anno e mezzo dall’elezione di Trump. “Dialogo produttivo, importante, e tutto è andato molto bene. […] Dovremo trovare il modo di cooperare per il bene di entrambi i Paesi” ha dichiarato Trump. “La collaborazione “è un’opportunità per la pace e preferisco correre un rischio politico” per raggiungerla.

In assenza di intese, patti, contratti o contenuti concreti è finito con Putin e Trump d’accordo sul Russiagate, scatenando subito le reazioni negli Stati Uniti: “Il presidente Putin ha detto che non è stata la Russia [a interferire nelle elezioni presidenziali, ndr]. Non vedo perché avrebbe dovuto farlo” ha dichiarato Trump. Il tema alla fine centrale della conferenza stampa è stato appunto il Russiagate: “un disastro per il nostro Paese”, che ha “rovinato” i nostri rapporti, ha detto Trump.

“Nulla è stato provato. La mia campagna elettorale è stata onesta, ho vinto facilmente contro Clinton e vincerei ancora; è una vergogna che ci sia un’indagine in corso, non c’è stata alcuna collusione. È ridicolo quello che sta succedendo con il Russiagate”.

Alla domanda di un giornalista (“Lei crede a Putin o all’intelligence statunitense?”), Trump ha risposto: “Ho grande fiducia nella mia intelligence, ma il presidente Putin ha detto che non è stata la Russia [a interferire nelle elezioni presidenziali, ndr]. Non vedo perché avrebbe dovuto farlo”. Poi, Putin “è stato estremamente deciso e potente nel negare” l’ingerenza russa. “Ho fiducia in entrambe le parti” ha aggiunto, scatenando l’ira di politici repubblicani e democratici, giornalisti e dell’ex capo della Cia, John Brennan, che ha parlato addirittura di un Trump “sovversivo”. A proposito del Russiagate, Putin ha detto che “la Russia non ha mai interferito e mai lo farà negli affari interni americani”, compresi i processi elettorali.

“Io sono stato un agente dell’intelligence e so come vengono creati dossier” come quello sulle interferenze russe nelle elezioni e la collusione tra l’entourage di Trump e il Cremlino, ha lanciato il capo dello Stato russo, in aperta sfida agli inquirenti americani. Poi ha offerto di collaborare alle indagini del procuratore Robert Mueller, che ha incriminato 12 agenti dell’intelligence militare russa, e di interrogare i sospettati anche in presenza di rappresentanti del team Usa che sta indagando. “Certo, in quel caso chiederemmo la reciprocità”, ha aggiunto.

“La Russia è uno Stato democratico e spero che lei non stia negando che gli Usa sono una democrazia. Se lo crede, allora la conclusione di questa controversia può essere decisa solo in un tribunale”, ha detto ancora Putin, rispondendo alla domanda di un giornalista sempre sul cosiddetto Russiagate.

Secondo il leader del Cremlino, Russia e Stati Uniti hanno fatto oggi “un primo passo” per migliorare le relazioni bilaterali ed è necessario “lasciarci alle spalle questo clima da guerra Fredda, che è finita da tempo; l’epoca della dura contrapposizione ideologica tra i due Paesi è cosa del passato, la situazione nel mondo è totalmente cambiata”. Condivisione di vedute, in sostanza sulla Siria (ma con un distinguo evidente su Israele) e sulla Corea del Nord. Mentre sull’Ucraina e la Crimea permangono le divisioni. Per Donald Trump l’annessione della penisola sul mar Nero da parte della Russia “è illegale”: ma a dirlo è stato lo stesso Putin, secondo cui “la sua posizione è nota” sulla questione, “ma per noi le cose non stanno così perchè abbiamo condotto un referendum”.

http://www.askanews.it/esteri/2018/...20180716_00246/
 



 
Fedor - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 3 di 4
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Puoi inserire eventi calendario