Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


La Storia del Forum

Cap: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18




Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
In Russia il Fisco ancora protagonista 15/12/2004
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio 
Messaggio In Russia il Fisco ancora protagonista 15/12/2004 
 
In Russia il Fisco ancora protagonista: ora è il turno di Vimpelcom


Non avrà  riflessi sul debito sovrano, ma sicuramente non farà  bene ai corporate questa nuova offensiva del Fisco russo. Nel mirino Vimpelcom, società  telefonica che non ha mire politiche, ma forse dà  fastidio a "qualcuno"...

L'evento principale della settimana passata è stata l'accusa che le autorità  fiscali federali hanno formalmente rivolto a Vimpelcom (il secondo operatore di telefonia mobile in Russia) per evasione fiscale relativa a 157 milioni di dollari imposte non pagate nel 2001. Secondo la società  la maggior parte della richiesta da parte delle autorità  fiscali si riferisce a transazioni intrasocietarie con KB Impulse, la controllata che detiene le licenze di telecomunicazione nella regione di Mosca. L'ammontare della richiesta (circa 52 mln$ di imposte sul reddito e 30 mln$ di IVA, piu' penalità  ed interessi) appare considerevole se comparata con il reddito ante imposte consolidato della società  nello stesso periodo, pari a 69 mln$. La richiesta mette Vimpelcom in una situazione piuttosto precaria e non è ancora chiaro se seguiranno ulteriori richieste e che impatto avranno sulle covenant delle obbligazioni che la società  ha in circolazione sul mercato.
In questo momento non ci aspettiamo che la situazione porti ad un default tecnico, anche se bisogna ammettere che questo tipo di richieste da parte dell'autorità  fiscale in Russia potrebbe essere sufficiente per giustificare un allargamento considerevole degli spread. Inoltre la situazione potrebbe aggravarsi se Vimpelcom dovesse fallire nell'ottenere il rinnovo delle sue licenze di telefonia mobile che dovrebbe avvenire prima del 24 dicembre. Non è ancora chiaro se l'accusa di evasione è l'unica o la prima di una serie di richieste che l'autorità  presenterà .

Da un'analisi dei bilanci della società  abbiamo notato che nel periodo 2000-04 sono state corrisposte imposte relative a un'aliquota fiscale effettiva del 25% - 30%, in linea con la media del settore e con l'altro principale operatore, MTS; sebbene le società  russe siano tassate su una base indipendente e il consolidamento a fini fiscali non è consentito.

Molti osservatori vedono questo attacco fiscale come parte di un confronto più grande che vede schierati sui lati opposti il gruppo Alfa (che controlla Vimpelcom) e Telekominvest (una holding che si ritiene essere molto vicina a al ministro delle telecomunicazioni Leonid Reinman). Noi riteniamo che il “caso Vimplecom” non seguirà  le stesse sorti di Yukos, poichè il gruppo Alfa non ha ambizioni politiche ed è probabile che il tutto venga risolto per via negoziale. Non escludiamo comunque il verificarsi di un evento molto negativo e raccomandiamo di vendere gli Eurobond di Vimpelcom ed Alfa Bank.
Al tempo stesso, secondo noi, non sono molto probabili azioni di questo genere verso altre società  russe e non ci aspettiamo un impatto negativo sul rating del debito sovrano russo.

(fonte web articolo di Angelo Sartoni)
 




____________
E' inutile discutere con un idiota...prima ti porta al suo livello e poi ti batte per esperienza.

Forum Russia Italia
Visto per la Bielorussia

Andrea
 
Mystero - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Puoi inserire eventi calendario