Consulenza Telefonica Su Possibilità Di Arrivo Dalla Russia Nel Periodo Dell'emergenza Sanitaria

Consulenza Telefonica Su Possibilità Di Arrivo Dalla Russia Nel Periodo Dell'emergenza Sanitaria
Articolo
Cita    Download Messaggio 
Messaggio Consulenza Telefonica Su Possibilità Di Arrivo Dalla Russia Nel Periodo Dell'emergenza Sanitaria 
 
Giovanni, dalla provincia di Alessandria, ha contattato il nostro numero di telefono, chiedendo quali possibilità abbia la sua compagna russa di giungere in Italia in questo periodo. Giovanni ha anche riferito che la compagna è titolare di un visto con scadenza nel 2021 e che - in previsione di un prossimo trasferimento in Italia per una unione stabile - ha già effettuato una iscrizione alla 1^ media per la figlia nata da un precedente matrimonio.

Spiegate a Giovanni le poche possibilità di viaggiare in questo periodo tra Italia e Russia e tenendo conto del visto in corso di validità, abbiamo suggerito tre possibilità:

1. Raggiungere la Bielorussia e provare poi a proseguire per l'Italia, acquistando biglietti diversi per ogni tratta.

2. Raggiungere l'Ucraina e provare poi a proseguire per l'Italia, acquistando biglietti diversi per ogni tratta.

3. Sulla base di una informazione riportata  dallo stesso Giovanni, raggiungere in aereo Belgrado, in Serbia, dove lo stesso Giovanni sarebbe propenso ad andare a prenderla in auto, dato che conosce la zona e ha già avuto altre occasioni di recarvisi.
In quest'ultimo caso - e vista la situazione attuale in questi due Paesi - sia la Croazia che la Slovenia potrebbero consentire il solo transito del loro territorio senza effettuare nessuna sosta, problema di non troppa rilevanza, visto che entrambi i Paesi si attraversano in circa 600 chilometri totali.

In ciascuno dei tre casi, la compagna di Giovanni (e la figlia, se viaggia al seguito della madre) dovrà sottoporsi a quarantena, notificando il suo arrivo in Italia all'Ufficio di Prevenzione Sanitaria dell'ASL di Alessandria.
Proprio ieri è stato firmato il decreto del Ministero della Sanità che mantiene l'obbligo di quarantena di 14 giorni per chi proviene, a vario titolo, da Paesi extra-Schengen.

Sulla base dell'iscrizione scolastica per la figlia della compagna, abbiamo anche suggerito che quest'ultima contatti il consolato d'Italia di San Pietroburgo (competente per la sua zona di residenza in Russia) per verificare se i motivi di studio per la figlia - pur ancora in assenza di un apposito visto o permesso di soggiorno - possano consentire di trovare posto su uno dei voli organizzati di tanto in tanto dalle Autorità diplomatico/consolari.

Invitando Giovanni a prendere visione del Forum, gli abbiamo assicurato eventuale futura assistenza, anche per il trasferimento della compagna in Italia per quando ciò sarà possibile.



 
n4italia - Profilo PM  
n4italia [ 01 Luglio 2020, 19:09 ]


Consulenza Telefonica Su Possibilità Di Arrivo Dalla Russia Nel Periodo Dell'emergenza Sanitaria
Commenti
Mostra prima i messaggi di:    
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1