UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia


Titolo: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
Ciao a tutti,
scrivo su questo utilissimo forum per la prima volta per raccontarvi la nostra esperienza.Io italiano,residente a Rodi (Grecia)dove ho una gelateria e la mia compagna di San Pietroburgo.Decidiamo di sposarci e veniamo risucchiati dalla burocrazia greca.Ci richiedono le seguenti carte:PER ME certificato di nascita e di stato libero con apostille della prefettura (in realta' essendo europeo serve il certificato multilingue ma qui sembrano non conoscerlo)PER LEI certificato di nascita,certificato di stato libero,divorzio da matrimonio precedente,cambio di cognome,(tutti i documenti tradotti in greco solo dal ministero degli affari esteri)e lettera di non impedimento al matrimonio dall'ambasciata greca ad Atene.Ritorna lei in Russia per una decina di giorni e ci ritroviamo in Italia doce io faccio le mie carte.Torniamo in Grecia e ci dobbiamo recare per la sola carta di non impedimento ad atene da Rodi (per una certificazione da 8 euro che dice che non ha impedimenti abbiamo speso 300 euro tra biglietti aerei e extra)preso questo foglio deve essere timbrato da un ufficio del ministero degli affari esteri.Ci rechiamo in quest'ufficio dove la responsabile rivolgendosi a noi come a due scappati di casa incompetenti si produce in una filippica sui visti turistici dalla finlandia(SI PROPRIO IL FAMOSO VISTO DI CUI HO LETTO DIVERSI TOPIC QUI)dopo aver sbraitato e sudato per una mezzora ci spediscono ad un altro ufficio dove compiliamo un applicazione per un controllo del suo visto all'ambasciata finlandese in Russia.Morale della favola dopo due mesi e piu' di trambusti e uffici ci ritroviamo per un unico timbro a dover aspettare questa risposta con il visto che scadra' al 10 di marzo.e aspettiamo aspettiamo....alla faccia di schengen,qui ogni paese ha le sue interpretazioni
Ho scritto questo per uno sfogo piu' che per altro ma qualsiasi consiglia sara' ben accetto.Ho letto molti di voi lamentarsi dell'Italia e della burocrazia italiana ma la Grecia e La burocrazia greca sono molto peggio se non altro per l'atteggiamento dei dipendenti pubblici e la chiarezza di informazioni.
P.s. non ho preso in considerazione l'Italia per sposarci perche' la mia compagna e divorziata da meno di 300 gg..
Grazie dell'attenzione e se venite in vacanza a Rodi,fatemi sapere

Paolo

Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
be...e' una cosa che rode... a Rodi appunto... :-D

Profilo PM  
Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
Paolo ciao,

intanto benvenuto a te, caro connazionale all'estero...non so che dirti se non augurarti un sincero "in bocca al lupo"; la burocrazia è atroce un pò ovunque, credo di capirti visto che ti scrivo dall'Ucraina, dove vivo da tanti anni ormai... :smile:

Se non altro dai, non puoi lamentarti del clima là da voi :smile: Qui è un mese che non vedo il sole...


Buon Forum,

ciao da Kiev,

Gringox

Profilo PM  
Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
assolutamente si.oggi qua 15 gradi e se proprio mi rode vado a farmi un giro in spiaggia... :lol:
grazie e ben trovati,ancora complimenti

Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
In bocca al lupo!
E come mai non hai preso in considerazione la Fed.Russa per il matrimonio?

Profilo PM  
Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
Matt ha scritto: [Visualizza Messaggio]
In bocca al lupo!
E come mai non hai preso in considerazione la Fed.Russa per il matrimonio?



....non sarebbe una cattiva idea.....

Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
Ciao e benvenuto e che bella avventura! :D
Guarda,mi sa che vista la situazione Greca attuale forse la tirano un po' sulle lunghe sperando che uno tiri fuori dalla tasca un "contributo sociale" :?: :roll: :roll:
Ad ogni modo spero che tutti si dirima quanto prima.Io sono caduto in quella italiana per vizi di forma e vabbe'...quanto amo la Germania a volte! :-D

Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
non nego di averci pensato e rimane una possibilita' da prendere in considerazione se non ci saranno sviluppi qua

Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
sorrento76 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Ciao e benvenuto e che bella avventura! :D
Guarda,mi sa che vista la situazione Greca attuale forse la tirano un po' sulle lunghe sperando che uno tiri fuori dalla tasca un "contributo sociale" :?: :roll: :roll:
Ad ogni modo spero che tutti si dirima quanto prima.Io sono caduto in quella italiana per vizi di forma e vabbe'...quanto amo la Germania a volte! :-D
forse hai ragione :wink:

Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
Ciao PaoloApplause.

Benvenuto nel forum, come ci hai trovati?

Bello, vivere in Grecia, su un'isola, col mare, ecc.

Io ti suggerisco un'altra possibilita'. Se tu sei iscritto AIRE puoi sposarti presso il consolato di tua competenza, a te non chiederanno quasi nessun documento, chiederanno alla tua sposa nonche' mia concittadina ;-) una serie di documenti che lei puo' produrre in Russia e sara' un normale matrimonio di un italiano in Italia (ovvero il consolato) con un'extracomunitaria.

Un saluto da San Pietroburgo

Paka Rago

Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
grazie,vi ho trovato molto ben irganizzati e disponibili.una cosa che non riscontro sempre tra gli italiani all'estero.complimenti a tutti!si sono iscritto all'aire e ho richiesto anche il certificato di matrimonio al consolato.mi dicono che ci vorrà un mese oer ottenerla.comunque proprio oggi mi hanno chiamato dal ministero degli esteri in atene dicendomi che il visto turistico finlandese è stato accettato e quindi ho mandato un courier a ritirare il documento dell'ambasciata russa timbrato dal ministero.Dovremmo essere a posto...dovremmo..che stress.:)dopo donani mi arriva il documento qua e portiamo il tutto in comune.speriamo in bene....vuvere su un isola non è affatto male soprattutto con il sole dato che ho una gelateria!!

Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
PaoloApplause ha scritto: [Visualizza Messaggio]
grazie,vi ho trovato molto ben irganizzati e disponibili.una cosa che non riscontro sempre tra gli italiani all'estero.complimenti a tutti!si sono iscritto all'aire e ho richiesto anche il certificato di matrimonio al consolato.mi dicono che ci vorrà un mese oer ottenerla.comunque proprio oggi mi hanno chiamato dal ministero degli esteri in atene dicendomi che il visto turistico finlandese è stato accettato e quindi ho mandato un courier a ritirare il documento dell'ambasciata russa timbrato dal ministero.Dovremmo essere a posto...dovremmo..che stress.:)dopo donani mi arriva il documento qua e portiamo il tutto in comune.speriamo in bene....vuvere su un isola non è affatto male soprattutto con il sole dato che ho una gelateria!!



....Rago voleva dire "come hai fatto a trovare il Forum"... :smile:

Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
ho scritto russa italia su google et voila' :lol:

Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
Caspita quanti problemi, la burocrazia ti fa passare la voglia di fare tutto, comunque felicitazioni per il matrimonio!

Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
Grazie!hai ragione Tonino,quello che dovrebbe essere un giorno di festa diventa un giorno di liberazione!

Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
PaoloApplause ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Ciao a tutti,
scrivo su questo utilissimo forum per la prima volta per raccontarvi la nostra esperienza.Io italiano,residente a Rodi (Grecia)dove ho una gelateria e la mia compagna di San Pietroburgo.Decidiamo di sposarci e veniamo risucchiati dalla burocrazia greca.Ci richiedono le seguenti carte:PER ME certificato di nascita e di stato libero con apostille della prefettura (in realta' essendo europeo serve il certificato multilingue ma qui sembrano non conoscerlo)PER LEI certificato di nascita,certificato di stato libero,divorzio da matrimonio precedente,cambio di cognome,(tutti i documenti tradotti in greco solo dal ministero degli affari esteri)e lettera di non impedimento al matrimonio dall'ambasciata greca ad Atene.Ritorna lei in Russia per una decina di giorni e ci ritroviamo in Italia doce io faccio le mie carte.Torniamo in Grecia e ci dobbiamo recare per la sola carta di non impedimento ad atene da Rodi (per una certificazione da 8 euro che dice che non ha impedimenti abbiamo speso 300 euro tra biglietti aerei e extra)preso questo foglio deve essere timbrato da un ufficio del ministero degli affari esteri.Ci rechiamo in quest'ufficio dove la responsabile rivolgendosi a noi come a due scappati di casa incompetenti si produce in una filippica sui visti turistici dalla finlandia(SI PROPRIO IL FAMOSO VISTO DI CUI HO LETTO DIVERSI TOPIC QUI)dopo aver sbraitato e sudato per una mezzora ci spediscono ad un altro ufficio dove compiliamo un applicazione per un controllo del suo visto all'ambasciata finlandese in Russia.Morale della favola dopo due mesi e piu' di trambusti e uffici ci ritroviamo per un unico timbro a dover aspettare questa risposta con il visto che scadra' al 10 di marzo.e aspettiamo aspettiamo....alla faccia di schengen,qui ogni paese ha le sue interpretazioni
Ho scritto questo per uno sfogo piu' che per altro ma qualsiasi consiglia sara' ben accetto.Ho letto molti di voi lamentarsi dell'Italia e della burocrazia italiana ma la Grecia e La burocrazia greca sono molto peggio se non altro per l'atteggiamento dei dipendenti pubblici e la chiarezza di informazioni.
P.s. non ho preso in considerazione l'Italia per sposarci perche' la mia compagna e divorziata da meno di 300 gg..
Grazie dell'attenzione e se venite in vacanza a Rodi,fatemi sapere

Paolo


Tantissimi auguri ma... Cos'è sta storia dei 300gg dal divorzio? Sono interessato perchè anche io sto per fare lo stesso passo (penso a giugno) e a maggio viene la mia compagna(divorziata) per la procedura della pubblicazione ora mi pare che sia passato più di un anno ma non sono sicuro...

Ultima modifica di littlelombards il 28 Febbraio 2013, 16:45, modificato 1 volta in totale
Profilo PM  
Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
Per la legge italiana, la donna può contrarre nuove nozze non prima che siano trascorsi 300 giorni dallo scioglimento del matrimonio precedente.
Se n'era parlato anche in un altro topic.

Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
littlelombards ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Tantissimi auguri ma... Cos'è sta storia dei 300gg dal divorzio? Sono interessato perchè anche io sto per fare lo stesso passo (penso a giugno) e a maggio viene la mia compagna(divorziata) per la procedura della pubblicazione ora mi pare che sia passato più di un anno ma non sono sicuro...


Art. 89 Divieto temporaneo di nuove nozze
Non può contrarre matrimonio la donna, se non dopo trecento giorni dallo scioglimento, dall'annullamento o dalla cessazione degli effetti civili del precedente matrimonio. Sono esclusi dal divieto i casi in cui lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del precedente matrimonio siano stati pronunciati in base all'art. 3, n. 2, lett. b) ed f), della L. 1° dicembre 1970, n. 898, e nei casi in cui il matrimonio sia stato dichiarato nullo per impotenza, anche soltanto a generare, di uno dei coniugi.
Il tribunale con decreto emesso in camera di consiglio, sentito il pubblico ministero, può autorizzare il matrimonio quando è inequivocabilmente escluso lo stato di gravidanza o se risulta da sentenza passata in giudicato che il marito non ha convissuto con la moglie, nei trecento giorni precedenti lo scioglimento, l'annullamento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio.
Si applicano le disposizioni dei commi quarto, quinto e sesto dell'art. 84 e del comma quinto dell'art. 87.
Il divieto cessa dal giorno in cui la gravidanza è terminata.

Basta fare ricorso e chiedere un decreto ;)

Profilo PM  
Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
Come richiedere la dispensa:

https://www.tribunale.milano.it/ind...&daabstract=300

Costo totale 93 €, tempistica 1 mese

Profilo PM  
Titolo: Re: UN ITALIANO,UNA RUSSA, In Grecia
aggiornamento da questo grosso circo che e' la Grecia :roll:
una nuova legge dice che la cittadina/o di uno stato extra schengen che contrae matrimonio con un greco o cittadino europeo in Grecia non ha il vincolo dei 90 giorni ma fa fede l'ultimo timbro sul passaporto in entrata in Grecia e da quello tempo un anno!!!la stessa regola vale per la richiesta del permesso di soggiorno.
la cosa non vale se sono due cittadini extra europei che si vogliono sposare qua,per loro vale la regola dei 90 giorni....


Pagina 1 di 2


  
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario