Gravidanza, "registrazioni Sanitarie" E Maternità


Titolo: Gravidanza, "registrazioni Sanitarie" E Maternità
Ciao a tutti,

vi chiedo lumi sulla burocrazia russa per le donne incinte... Mia moglie, al 2° mese, mi ha infatti parlato di cose che io ritengo assurde circa il sistema sanitario russo per le gestanti.

Dunque: mia moglie in questo momento lavora a Mosca ma ha la residenza a Rostov e dovrebbe trasferirsi definitivamente qui in Italia a partire da Gennaio.
Mi ha detto che quando una donna rimane incinta deve "registrarsi" presso un ospedale dove le forniranno assistenza, e le faranno controlli durante tutto l'arco della gravidanza.

Primo problema: le hanno fatto delle gran storie per registrarsi a Mosca perchè ha la residenza a Rostov, a Rostov non la volevano registrare perchè ha il domicilio a Mosca... Mah...

Comunque, ora risulta registrata a Mosca, e ha detto che questo ospedale le fornirà i documenti per la maternità alla 30esima settimana (7 mese) ed in questo modo potrà mantenere il lavoro fino a 3 anni, con retribuzione ridotta progressivamente.

Capirete che io vorrei venisse in Italia a concludere la gravidanza, anche perchè in qualità di padre mi dispiace perdere tutti i momenti importanti (ecografie, esami vari, e soprattutto stare con lei).

Ora la mia domanda è: tutto ciò è vero?
E come fare per farla venire in Italia senza che questi ospedali "rompano" con controlli periodici a cui lei si deve attenere? Non può fare avanti e indietro tutto il tempo.. E' possibile inviare certificati medici da qui che attestino il regolare avanzamento della gravidanza?

Mi sapete confermare questa cosa?

Grazie a tutti,
J.

Profilo PM  
Titolo: Re: Gravidanza, "registrazioni Sanitarie" E Maternità
Ignoro totalmente ció che stai dicendo, ma semplicemente perché non abbandona mosca, rostov ecc e viene a partorire in italia?
Per mantenere lo stipendio?

Profilo PM  
Titolo: Re: Gravidanza, "registrazioni Sanitarie" E Maternità
Trasferendosi in Italia non deve rendere conto a nessun ospedale russo della sua gravidanza e del parto.


Oltretutto è tua moglie, quindi in Italia può già godere di tutti i diritti del caso.

Titolo: Re: Gravidanza, "registrazioni Sanitarie" E Maternità
ho avuto una situazione simile alla tua ma non ho assolutamente
trovato nessuno ei problemi da te citato


quando ero in russia si andava in un ospedale russo
quando in italia in uno italiano :-?

Profilo PM  
Titolo: Re: Gravidanza, "registrazioni Sanitarie" E Maternità
icipo76 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
ho avuto una situazione simile alla tua ma non ho assolutamente
trovato nessuno ei problemi da te citato


quando ero in russia si andava in un ospedale russo
quando in italia in uno italiano :-?



....dunque, abbiamo anche un "Icipino"..... :smile:

Titolo: Re: Gravidanza, "registrazioni Sanitarie" E Maternità
n4italia ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Trasferendosi in Italia non deve rendere conto a nessun ospedale russo della sua gravidanza e del parto.


Oltretutto è tua moglie, quindi in Italia può già godere di tutti i diritti del caso.



Quindi semplicemente se dovesse venire qui, per il datore di lavoro (russo) è sufficiente una dichiarazione del nostro sistema sanitario che attesti la gravidanza?

Profilo PM  
Titolo: Re: Gravidanza, "registrazioni Sanitarie" E Maternità
n4italia ha scritto: [Visualizza Messaggio]
icipo76 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
ho avuto una situazione simile alla tua ma non ho assolutamente
trovato nessuno ei problemi da te citato


quando ero in russia si andava in un ospedale russo
quando in italia in uno italiano :-?



....dunque, abbiamo anche un "Icipino"..... :smile:


eheh ! eh gia'! :lol:



jack982 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
n4italia ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Trasferendosi in Italia non deve rendere conto a nessun ospedale russo della sua gravidanza e del parto.


Oltretutto è tua moglie, quindi in Italia può già godere di tutti i diritti del caso.



Quindi semplicemente se dovesse venire qui, per il datore di lavoro (russo) è sufficiente una dichiarazione del nostro sistema sanitario che attesti la gravidanza?


scusa ma quale e' la tua preoccupazione ?

l' assistenza sanitaria o la perdita del lavoro?

la prima ti ripeto che non devi avere nessun problema
i bambini li fanno nascere dovunque ti trovi

per la questione lavorativa non so
li devi informarti presso il datore di lavoro
o aspettare se ti risponde qualcuno che ha avuto la tua stessa esperienza

Ultima modifica di icipo76 il 28 Ottobre 2014, 14:27, modificato 1 volta in totale
Profilo PM  
Titolo: Re: Gravidanza, "registrazioni Sanitarie" E Maternità
icipo76 ha scritto: [Visualizza Messaggio]


scusa ma quale e' la tua preoccupazione ?

l' assistenza sanitaria o la perdita del lavoro?

la prima ti ripeto che non devi avere nessun problema
i bambini li fanno nascere dovunque ti trovi

per la questione lavorativa non so
li devi informarti presso il datore di lavoro
o aspettare se ti risponde qualcuno che ha avuto la tua stessa esperienza


No è che in verità io non ci ho capito niente.. e a sentire lei sembra una questione di stato se non ti presenti a una di queste visite..

boh.. per questo volevo un parere.

Per il datore di lavoro pare che servano solo i documenti che questi fantomatici ospedali rilasciano.. ci informeremo.

Grazie

Profilo PM  
Titolo: Re: Gravidanza, "registrazioni Sanitarie" E Maternità
Ciao Jack
mi trovo nella tua stessa situazione con le stesse preoccupazioni., cioè far partorire qui in Italia mia moglie russa dopo che è andrà in maternità in Russia in modo da conservare il posto di lavoro e ricevere le indennità per il parto.
Tu hai poi risolto come fare?
Grazie
Brambi

Profilo PM  
Titolo: Re: Gravidanza, "registrazioni Sanitarie" E Maternità
brambi ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Ciao Jack
mi trovo nella tua stessa situazione con le stesse preoccupazioni., cioè far partorire qui in Italia mia moglie russa dopo che è andrà in maternità in Russia in modo da conservare il posto di lavoro e ricevere le indennità per il parto.
Tu hai poi risolto come fare?
Grazie
Brambi


Ciao,

alla fine è stato semplice: mia moglie da Ottobre è rimasta a Mosca salvo un paio di periodi in Italia ciascuno di 2 settimane in cui ci siamo mossi con:
-Questura per PDS
-Residenza
-registrazione al SSN
-prime visite ospedaliere in Italia (dato che tutta la documentazione/esami prodotta/i in Russia vale ZERO, giustamente)

Questo fino a quando non ha potuto prendere la maternità e congedarsi ( mi pare 2 mesi prima del parto, però ci ha attaccato delle ferie e di fatto ad inizio Marzo era qui).
All'ospedale dove era seguita a Mosca ha semplicemente detto che dal quel momento avrebbe portato a termine la gravidanza in Italia (firmando dei documenti credo).

Per quanto riguarda il posto di lavoro fino ad oggi lo ha conservato, essendo ancora in maternità (non retribuita).

La bimba quindi è nata qui, ed alla prima occasione che siamo stati in Russia abbiamo avviato tutte le pratiche per avere anche la cittadinanza russa.

Se hai bisogno di maggiori informazioni fammi sapere.

Jack

Profilo PM  

Pagina 1 di 1


  
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario