Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


La Storia del Forum

Cap: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17




Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
Vivere In Russia Europea Con Famiglia E Lavoro Europeo
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Vivere In Russia Europea Con Famiglia E Lavoro Europeo 
 
[spero di essere preciso e breve]

Buongiorno a tutti,
sono nuovo di questo forum e i motivi della mia iscrizione sono nella presentazione.

Qui la mia storia e alcune richieste sulla Russia.

PREMESSA
Sulla Russia mi sono documentato brevemente su qualche sito web:
- costo alimentare
- bollette
- affitti e case
- sistema scolastico
- residenza e acquisto immobili
- sanità

Io e la mia famiglia viviamo in Italia, siamo tutti italiani (residenza, cittadinanza in Italia). Volevamo  cambiare stato e pensavamo alla Russia o all’Austria.

RAGIONAMENTO

Cibo

Vedere alcuni video e siti web con elenchi della spesa medi sui markets russi  mi fa capire che il cibo costa meno rispetto a noi. Alcuni prodotti costano di più, come il vino, l’olio. Altri più o meno uguale all’Italia, come la carne.
Sembra che le periferie e campagne russe costano meno rispetto a grandi città.

Se si usano gli euro la vita dovrebbe essere mediamente più favorevole rispetto a uno stipendio in rubli.
Non mi è dato sapere se queste informazioni siano vere o false, p.q.m. attendo conferma da chi ci abita.

Locazioni e case
Non devo viverci per locazione, ma è bene sapere per eventualità.

Sembra che nelle grandi città vicino al centro costano abbastanza, per una famiglia più o meno è come in Italia.
Nelle periferie come detto si abbassano tutti i prezzi fino a circa 350 € al mese più le eventuali spese condominiali.

Costo delle case mediamente inferiore rispetto a noi, ma è variabile come il cibo rispetto alle svalutazioni del rublo.

Bollette
Da solo un video ho potuto vedere più o meno i costi a Mosca delle bollette, bassi solo per il gas con riscaldamento che sono separati. A Mosca è tutto centralizzato.
Acqua e luce mi pare uguali all’Italia. Nelle periferie se costano meno gli importi dovrebbero scendere.

Sull’acqua ho letto delle notizie allarmanti che non mi aspettavo, pur sapendo il passato industriale russo non immaginavo che fosse così inquinata.

Ho letto che l’acqua è inquinata da metalli pesanti ed è più dura e calcarea rispetto a noi; è più pulita nelle grandi citta, ma è meglio bere quella in grandi bottiglie. Mi chiedo a questo punto come si può fare per bere e fare la doccia. Un depuratore ? Qualche filtro ? E la doccia come fanno a farla ?

Scuola
Vari siti web spiegano come funziona. L’unica questione veramente cruciale è se fanno entrare i figli da non vaccinati e se le scuole che ti formano meglio sono vicine alle grandi città o dentro di esse.

Trasporti
Ci sono diverse indicazioni sui trasporti e nelle grandi città costano più o meno come in Italia. Mi chiedevo se esistono trasporti adeguati nelle campagne e periferie.

Residenza e acquisto immobili
Ancora non sappiamo se vivere tutta la vita in Russia, può darsi che in futuro cambiamo idea. Non ho visionato le leggi sugli acquisti di immobili, ho solo letto degli avvertimenti su chi sia il vero proprietario della casa e il consiglio di rivolgersi a un notaio e un avvocato per sicurezza.
Pertanto, in merito a residenza non so se la danno immediata per andare a viverci; per gli immobili ho paura di essere fregati, soprattutto di rifilarci un immobile scadente nei materiali.

Sanità
Non me l’aspettavo, ma nel web ho letto che gli ospedali e le strutture per neonati e madri in gravidanza, nonché le visite mediche lasciano non poco a desiderare. Pensavo che un paese come la Russia, con tanti nati all’anno, avesse delle strutture all’avanguardia, invece sembra di no.
Per le visite mediche sembra che bisogna pagare profumatamente e la qualità sia pessima. Non ho potuto vedere se vige un sistema come il nostro SSN, ma sembra che ti devi fare una polizza sulla vita per avere le cure, come negli USA.

Guardando i dati sulla morte infantile, è sistemata con un 7 morti su 1000 nati vivi 2017, in Italia è 3. Dato allarmante la morte delle donne madri con ben 25 ogni 100000 abitanti nel 2015, in Italia è 4. Non so se dipende dal numero di abitanti, ma è molto.

Domande

Mi rendo conto della voglia di ognuno di leggere quello che scrivo e non a tutti va di rispondere, ho cercato di essere preciso e breve allo stesso tempo.
Tralasciando i discorsi sui viaggi in Russia che meriterebbe un discorso a parte, mi sono soffermato sulla vita locale.
Non esiterò a informarmi ulteriormente.


1) E’ possibile usufruire di uno stipendio in € che spendo tutto in Russia?

Pensavamo di vivere in Russia con stipendio in €, poiché il lavoro che faccio lo vorrei praticare nella zona UE.

2) Acquistare un immobile in ampagna russa, almeno non troppo lontano da una grande città, è possibile farlo in sicurezza con quale iter?

Nel senso, mi chiedo se sia necessario prendere avvocato e notaio e in quale lingua parlano.

3) Una volta acquistata casa e con uno stipendio in €, è possibile ottenere l’indirizzo della casa col civico e la residenza?
La residenza permanente quando me la danno, dopo 5 anni?

4) Siccome abbiamo figli minori, anche senza residenza è possibile accedere e iscriversi a scuole russe?
I minori possono frequentare la scuola di ogni ordine e grado da non vaccinati o devono vaccinarsi per forza altrimenti la scuola è preclusa?

5) Le bollette si pagano come in Italia, es. all’ufficio postale od online?
sono meno care in periferia o è uguale come a Mosca o San Pietroburgo?

6) Vorremmo avere un ocnto corrente in russia, tutto in russia, tanne il mio lavoro in € che pratico in sede italiana e spesso in altre sedi.

7) Ho letto delle cose assurde sulla sanità, fatico a crederci, situazioni da peggio del terzo mondo, ospedali in crisi e una pericolosità di malattie, come tubercolosi e igiene dei medici.

è tutto vero? o gli ospedlai sono come i nostri?

per avere copertura assicurativa, bisogna annualmente pagare una polizza anche da residente ? se un giorno otteniamo cittadinanza russa, dovremo pagare tale polizza comunque ?
oppure funziona come in Italia ed è presente un SSN russo?

8) Sono previsti agevolazioni per redditi bassi, sconti in bollette o in sanità ecc ?
sono previste invalidità civili o robe simili?
lo chiedo perché la mia compagna è invalida in Italia certificata.


CONCLUSIONI


Sono varie domande che richiedono una trattazione specifica e mi rendo conto che non è facile rispondere e avere voglia. Se qualcuno vuole aiutarci preliminarmente, gli saremo grati.
L’intenzione è quella di andare a vivere in Russia comprando una casa, viverci usufruendo dei servizi di cibo e sanità russi visto che vivremo lì, inoltre la frequenza scolastica dei figli sempre lì, magari da non vaccinati. Il lavoro lo vorremo in €, visto che lavorerei prevalentemente fuori Russia.

Vi ringrazio per l’attenzione.
Russiano

 



 
Russiano - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Vivere In Russia Europea Con Famiglia E Lavoro Europeo 
 
Intanto benvenuto nel forum.

Una domanda te la pongo subito perchè non mi è chiaro; hai scritto che siete tutti italiani con cittadinanza italiana. Tu o tua moglie avete anche la cittadinanza russa?

Vivere in Russia o vivere in Austria sono due cose diverse perchè partono da presupposti diversi. In austria sei in Ue e non hai bisogno di chissà che documenti per andarci (credo). Per stare in Russia hai bisogno invece di un permesso di soggiorno per potere risiedere in modo stabile. Da quanto hai scritto non è chiaro se hai tenuto conto di questo (e ti assicuro che non è affatto roba da poco).
 



 
Marco1973 - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Vivere In Russia Europea Con Famiglia E Lavoro Europeo 
 
Ciao! Provo a risponderti da residente in Russia.

Premetto che per risiedere in Russia con permesso di soggiorno bisogna avere dei requisiti che, ad occhio, non mi sembra che tu abbia. Entrare in Russia e visitarla non è un problema, risiederci è diverso. Tralascio il discorso di conoscenza della lingua che, chiaramente, è un requisito fondamentale, perchè pochi parlano italiano o inglese, soprattutto fuori Mosca e SPB.

CIBO: complessivamente hai ragione, a parte i prodotti “mediterranei” e poco altro, il cibo costa meno che in Italia. La qualità però è spesso di molto inferiore, 1 kg di pane economico lo puoi pagare 0.25 euro, ad esempio. 1 L di latte 0.70 cent euro.  Tutto quello che costa poco ed è molto lavorato (salumi, formaggi, ecc) contiene un botto di chimica e fa male. Se compri cibo di buona qualità costa meno che in Italia ma la differenza non è grandissima. In periferia e campagna i negozi hanno piu o meno gli stessi prezzi che in città, per questo tutti quelli che vivono in campagna (pensionati perlopiù) cercano di farsi l’orto, tenere galline ecc. Vivere nella classica campagna russa è bello ma difficile, a meno che non vogliate fare attività agricola o non cerchiate vita da eremiti, senza considerare la distanza da ospedali, strade asfaltate, e soprattutto il tipo di persone che vivono stabilmente nei villaggi della Russia europea sono molto “particolari”. Gli Italiani sono comunque visti con simpatia un po’ dappertutto...a parte qualche persona anziana giustamente diffidente per questioni storiche (in certe campagne gli ultimi Italiani sono passati di lì 75 anni fa, in divisa...qualche vecchietto si ricorda di loro...).
EURO: in Russia si usano solo rubli per pagamenti in contanti. Il discorso “convenienza” è relativo in quanto dipende dal tasso di cambio. Solo qualche anno fa l’euro valeva 40 rubli, oggi 75, 3 settimane fa valeva quasi 80...dipende da tanti fattori come per ogni altra valuta. Euro compreso.
CASE / AFFITTO: dipende da cosa cerchi. Se prendi un classico bilocale da 50 mq a Mosca lo puoi pagare da 35.000 rubli (un “postaccio” nella periferia sud) oppure fino ad oltre 500.000 se lo cerchi in centro a due passi dalla piazza Rossa. Se prendi delle città più piccole a 200-250 km da Mosca (penso a Kaluga, Ryazan, Tula, Vladimir, belle città in cui non manca nulla...) un appartamento lo puoi trovare anche a 25.000 rubli. È un po’ troppo generico fare delle considerazioni su questo. Idem per gli acquisti.
SCUOLA: la vaccinazione è l’ultimo dei problemi, secondo me. L’iscrizione come straniero per voi è sicuramente un passo piu difficile, per questioni legate alla proprietà della casa, la registrazione della residenza ed i requisiti necessari....il successo nella formazione scolastica dipende dai casi, sento voci discordanti a proposito, qualcuno dice che è valida anche più che in Italia, altri dicono che dalle scuole escono ragazzi senza istruzione valida o basi...come sempre, penso dipenda dal tipo di istituto, dagli insegnanti, dalla famiglia e dallo studente. Non credo però che la scuola sia peggio che in Italia. Comunque un dato è certo: in Russia se finisci un istituto tecnico sei pronto per lavorare, in Italia dubito.
TRASPORTI: se penso a dove vivevo io in Italia (nord piemonte), in Russia i trasporti pubblici sono mediamente più validi. Molti più autobus, treni puntuali (anche i regionali per pendolari) in ogni condizione meteo e fino a tarda ora. Taxi molto economici. La metro di Mosca che ti evita ore di code, assenza di motocicli. Il costo dei trasporti pubblici (di ogni tipo) è inferiore rispetto all’Italia. La metro a Mosca costa meno di 1 euro (l’abbonamento per 60 corse metro costa circa 35 cent euro a corsa), con un treno rapido fare 300 km ti costa circa 10 euro...poi ci sono parecchi autobus notturni che vanno nei posti piu impensati ed anche all’estero.

TUE DOMANDE:
1)    Fondamentalmente puoi lavorare in UE, essere pagato in Euro e prelevarti gli euro che poi dovrai cambiare in rubli per poterli spendere in Russia. Però dipende dal tuo lavoro, mi sembra un po’ contorto... tieni conto che se hai un permesso di soggiorno in Russia (che si ottiene facendo un esame di lingua ed altre cose, senza il quale forse non puoi essere residente) devi trattenerti sul suolo russo almeno 6 mesi all’anno...quindi come fai a lavorare nell’UE ed a risiedere in Russia?
2)    Immobili li puoi acquistare, ma in una zona di campagna ...boh...per andarci a vivere? Per registrarsi in zona? Per lavorarci?... comunque le agenzie che si occupano di tutto sono russe e parlano russo. Puoi darsi che parlino pure inglese o italiane ma è un caso. Ti servirà un interprete, ma in ogni caso credo che il contratto di acquisto sarà in russo, salvo possibilità di fare contratti bilingue. Le case si acquistano come in Italia, devi informarti presso un’agenzia (che spesso in Russia contempla la presenza di tutte le figure giuridiche  necessarie all’acquisto) che farà tutte le ricerche in merito presso catasto, contratto, sopralluoghi, ecc..
3)    ....? per la residenza puoi informarti qui: https://it.pravoislovo.ru/ comunque, come dicevo, per avere la residenza devi avere dei requisiti, poi solitamente si fa l’esame di lingua, gli esami medici, si raccoglie la documentazione relativa al luogo di registrazione (contratto di affitto, acquisto, ecc), si fa domanda di premesso di soggiorno temporaneo triennale che si ottiene dopo circa 6 mesi. Poi a partire dall’ottenimento l’anno dopo (o dopo 6 mesi, non ricordo) si può fare al domanda del permesso di soggiorno quinquennale (rifacendo la stessa trafila), col premesso di soggiorno poi credo tu possa ottenere la residenza.
4)    Secondo me non è possibile. Ma non conosco bene questi aspetti.
5)    BOLLETTE: se sei in condominio il riscaldamento è quasi ovunque centralizzato, nelle nuove costruzioni tendono a mettere i contatori anche su riscaldamento perchè francamente è assurdo vivere, come da me, con -15° fuori e +25° in casa. Da quello che vedo tutto costa meno che in Italia, anche l’acqua e soprattutto la luce, le tariffe sono decise in base regionale percui dipendono molto dalle regioni. Ad esempio se non sbaglio a Mosca la luce costa perfino meno che nella regione di Mosca. Nelle campagne dovrebbe contare di meno ma dipende dalla zona. L’acqua ovviamente non la si puo bere senza essere filtrata (questo ovunque), puoi filtrarla installando dei filtri sulle tubazioni oppure con filtri portatili sulla caraffa. Per bere puoi comprare bottiglie o bottiglioni da 5-10 litri, per la doccia la puoi fare normalmente con l’acqua dell’acquedotto, solo che non è consigliabile berla, per tutto il resto si puo usarla. Le bollette puoi pagarle in posta.
6)    Conti correnti ne puoi aprire come vuoi in Russia, in rubli, in euro e/o in dollari. Anche se non sei residente.
7)    ci sono centri di eccellenza, privati e costosi, che hanno qualità pari alla nostra. La sanità pubblica mediamente è peggiore che in Italia ma, come sai, dipende dai posti. Anche in Italia ci sono ospedali di eccellenza e posti che è meglio evitare. L’importante è informarsi prima. Nel complesso della sanità pubblica credo sia meglio essere curati in Italia. Comunque non è vero che per le visite mediche bisogna pagare profumatamente, la qualità a volte è pessima a volte buona, dipende...tieni conto che le statistiche di cui parli prendono in considerazione il paese piu grande del mondo con ospedali di città e strutture sanitarie in zone sperdute della siberia, con tutto ciò che consegue. Se risiedi legalmente in Russia e sei assicurato hai una polizza gratuita che copre le classiche problematiche. Ovviamente non la gravidanza o la chirurgia plastica...
8)    Agevolazioni: sono previste certamente per i pensionati, gli ex combattenti, ecc e credo anche gli invalidi, ma questo credo che riguardi chi ha la cittadinanza russa. I residenti russi con cittadinanza italiana non penso.

Spero di averti dato qualche informazione valida....

Una curiosità: dato che valutavi di trasferirti in Austria o Russia, due paesi praticamente distanti anni luce su tutto (cultura, lingua, stile di vita, qualità della vita, gente, economia ecc ecc), come mai li hai presi in considerazione?

in bocca al lupo!
 



 
Kot 78 - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Vivere In Russia Europea Con Famiglia E Lavoro Europeo 
 
Salve Russiano e benvenuto sul forum.
Dunque,premesso che Kot78 ti ha dato gia' ottimi spunti e fatto un quadro generale che sottoscrivo e al quale posso aggiungere ben poco,provero' comunque a offrirti ulteriori riflessioni in base ai miei 11 anni di Mosca(oddio,8 in maniera piu' stabile),in cui di esperienza ne ho fatta:

CIBO

mah,personalmente continuo a ritenere che la bilancia penda a favore del nostro paese,specialmente se rapportata col fatto che per la dieta varia alla quale siamo abituati noi(verdure fresche,formaggi,pesce,carni,vino a tavola,frutta)qui a Mosca comporterebbe un esborso maggiorato pressoche' su tutto(per lo meno riguardo alle zone da dove vengo io).Se invece si fa la spesa seguendo il criterio del rifornirsi con quello che offre il mercato locale allora be'...direi che e' fattibile(fermo restando che io ragiono come uno che incassa euro e ha il cambio a favore,siamo intesi).Per la stessa ragione e' diventato molto piu' accessibile andare fuori a cena(ancora meglio se ci si allontana da Mosca),ma non per tutto.Ad esempio costa ancora 3 volte piu' che da me andare fuori a mangiare carne buona per dire.Io viaggio spesso e mi rifornisco la dispensa di cose italiche evitando di comprarle sul posto(sughi,olio di oliva,formaggi e salumi,verdure sottolio,caffe' e pasta di Gragnano)

LOCAZIONI E CASE

stesso ragionamento di cui sopra: incassi euro e puoi ancora trovare conveniente avvicinarti al centro,ma qui nel mio quartiere un 70mq costano 1000 euro al mese e non e' alla portata di tutti.In periferia potresti finire in uno di quei palazzoni alveari e li la domanda sarebbe: " ne vale la pena rispetto a dove stavo prima?".Poi,come dice Kot,questi sono ragionamenti che variano a seconda delle citta' e delle disponibilita',ma su un punto fermo ci siamo e cioe' che affittare al centro di Mosca un appartamento degno di tale noma costa!!!

BOLLETTE

beh,questo e' uno dei punti a favore della Russia. Detto che l'acqua del rubinetto(checche' se ne dica)non si beve e al massimo la metti nelle caraffe filtranti per farci il caffe'e te',la bolletta arriva per il telefono(cifre irrisorie,ma che ormai quello fisso non conviene piu' averlo),e per la corrente(il sottoscritto 60mq di casa,lavatrici tutte le settimane,spesso 4 persone presenti con i suoceri,2 frigoriferi,strumenti da lavoro)siamo sui 15 euro massimo al mese.Per il resto arriva una bolletta comprensiva di gas,acqua e appartamento che per noi si aggira sui 5000 rubli mensili(carissima se dovesse pagarla una pensionata).Inoltre a dicembre si paga la tassa sulla proprieta' per casa e auto(per le auto fino ai 100 cavalli di potenza sono 2000 rubli,ma gia' per una mercedes sali a 1000 euro annui.Per la casa,secondo registro catastale,e per i miei 60mq(oddio non miei,ma di mia moglie)siamo sugli 80euro annui,ma stanno parlando di aumenti.

SCUOLE

Non so ora,ma anni fa era impossibile accedervi senza documentazione attestante le vaccinazioni.Inoltre,almeno qui a Mosca e' evidente la corsa ad iscriversi presso quelle piu' esclusive,dove pero' vi e' una lista di attesa lunghissima

TRASPORTI

Poco da dire,a Mosca fra i migliori del mondo e a costi accessibili anche se in costante aumento pure qui,con la fortuna pero' che sono gratuiti per i pensionati. Efficaci comunque in tutte le grandi citta' russe,mentre gli spostamenti fra i villaggi russi continuano a sembrare puntate di Overland.

RESIDENZA E IMMOBILI

La residenza russa,da cittadino straniero,la potresti soltanto ottenere attraverso alcune corsie:
- accedervi attraverso le quote per l'immigrazione per ottenere il permesso di soggiorno,dapprima temporaneo triennale(praticamente impossibile,piu' facile vincere alla lotteria)
- da straniero entrare qui con visto business e aprire una societa' per la quale risulteresti direttore generale.In conseguenza otterresti visto di lavoro triennale ma che comunque non ti darebbe benefici futuri
- essere assunto da una nostra rappresentanza in loco per ottenere lo stesso visto di lavoro di cui sopra o da un'azienda russa come lavoratore di alto profilo(ipotesi difficilissima).
Non vi sono altre vie e pertanto vorrebbe dire poi essere qui in forma precaria,con visti business da rinnovarsi ogni 90gg con voli e documentazione da mettere a budget(400/500 euro per volta).Per gli immobili attenzione,le fregature sono dietro l'angolo e nella eventuale trattativa e' quasi d'obbligo farsi accompagnare da persona fidata del posto.Come si diceva per gli affitti,saremmo dovuti venire qui 25 anni fa(ora sarei miliardario),ma al momento in centro a Mosca i costi permangono alti,anche se in svalutazione al momento.

SANITA'

mmm...capitolo dolente. Quella pubblica suscita spesso sospetti e polemiche e non oso dire altro.Io mi trovo bene per analisi,radiografie ed altro nelle piccole cliniche di quartiere dove a costi accessibili ti forniscono un buon servizio.Quella privata e' di livello,ma l'anno scorso per togliermi una semplici cisti mi spararono 350euro....gli avrei fatto 100 punti di sutura in fronte a quello!

Veniamo alle domande

1- lo stipendio in Euro puoi prenderlo praticando il lavoro fuori dalla Russia(ovviamente tassandolo nel paese dove introiti),ma poi qui la residenza(per i motivi di prima ergo ottenibile come conseguenza di lavoro)come verrebbe giustificata?Diciamo pure(che resti tra di noi ),che i permessi di lavoro qui si possono pure comprare(con qualche migliaio di euro),ma sarebbe comunque opportuno che poi ti rivolgessi ad un legale specializzato che ti possa fornire risposte a 360 gradi su tutta la faccenda,tenuto presente che da cittadino italiano avresti poi conseguente obbligo di iscrizione Aire con tutti gli annessi e connessi

2- 2 amici sono stati truffati e avevano moglie russa.Attenzione,il cittadino straniero e' sempre bene che sia guidato da un intermediario di fiducia del posto.Si parla poi poco inglese a Mosca,figuriamoci nelle campagne

3- problema legato alla questione di cui sopra.Il cittadino straniero,in possesso di permesso soggiorno temporaneo di 3 anni,alla fine del primo anno di possesso di questo potra' fare domanda di permesso di soggiorno definitivo ma della durata di 5 anni.La conservazione di questi e' correlata alla dimostrazione di requisiti quali permanenza minima sul territorio russo e requisiti economici che,nel caso di quello di 5 anni,devono derivare da lavoro in loco o da moglie russa con stipendio tale che consenta di fare da garante.Una volta che si ha il permesso di 5 anni,volendo si puo'procedere a chiedere il passaporto russo,previo esame di lingua.Nel caso di permesso russo di 5 anni,con le ultime leggi,sei inoltre obbligato a prendere la patente locale

4- non e' possibile iscriverli.Non so se ora sia possibile senza vaccini,ma 10 anni fa era impossibile pure questo

5- si pagano online e attraverso comodissimi totem informatici presenti nelle banche. Sono meno care nelle campagne e nelle citta' che non siano Mosca e San Pietroburgo.Non dipendono dai quartieri ma dalla grandezza dell'appartamento e da quanta gente vi risieda ufficialmente.

6- il conto corrente se vuoi lo apri,no problem

7- ne ho visitati diversi.Alcuni tristi,altri tenuti perfettamente.La mortalita' maschile continua a essere precoce(abuso di alcool,fumo,condizioni climatiche e numero di incidenti stradali tra i piu' alti del pianeta).Altissimo anche il contagio dell'AIDS rispetto agli standard europei

8- sono previste agevolazioni per i cittadini russi che rientrino in queste categorie,ma NON per uno straniero che risieda qui come lavoratore
 




____________
SBALORDITO IL DIAVOLO RIMASE QUANDO COMPRESE QUANTO OSCENO FOSSE IL BENE!
 
sorrento76 - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePageGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Vivere In Russia Europea Con Famiglia E Lavoro Europeo 
 
Vi ringrazio veramente per tutte le informazioni che ci avete fornito, probabilmente stavamo per commettere un errore pesante a intraprendere un percorso con la Russia.
Rispondo a Kot 78: noi genitori siamo in un certo senso perseguitati dal servizio sociale e p.q.m. rischiamo molto, ovverosia la perdita dei nostri figli per sempre. Essendo sotto procedimento civile, forse sul finire con l'affidamento nostro e chiusura di questo provvedimento provvisorio minorile, in un futuro prossimo potremmo rischiare di essere ancora colpiti dal servizio sociale, in modo definitivo. Il motivo sono le vaccinazioni, siamo contrari, ho richiesto dei vaccini senza sostanze dannose, ma l'ausl mi ha detto che non è possibile.

A causa dei vaccini dobbiamo emigrare e il paese più vicino a casa nostra è l'Austria, non che abbia particolari predilezioni per la cultura o cibo tedeschi, ma almeno è un paese freddo e staremo bene al fresco, non hanno (PER ORA E LO DICO PIANO) obblighi vaccinali e sfornano medici come funghi. E' un paese guidato dai Verdi e nazionalisti o presunti tali, forse dovrebbero proteggere di più i cittadini da eventuali insidie legislative anti-popolo.

Avevamo scelto la Russia idealmente per la scuola rigida, cibo e bollette a basso costo con stipendio in €, assenza di vaccini per la scuola a quanto sembrava e freddo e costo delle case basso.

Ma a quanto pare era la scelta sbagliata, la Russia ha come tradizione l'imposizione vaccinale senza possibilità di difendersi legalmente.
L'Austria sarebbe più comoda rispetto alla Russia, ma ha costi degli immobili alti, costo della vita simile all'Italia, ma ha elementi positivi, esempio che è nell'Ue (chissà per quanto).

Avevamo stabilito la Russia inizialmente anche perché la mia compagna è orfana di padre Iugoslavo, ma dai caratteri somatici sembra proprio un russo, poi soprattutto per i costi inferiori menzionati.

Effettivamente, il fattore HIV, alcool, droghe, ecc ecc, mi ha fatto riflettere sin dall'inizio della decisione di andare in Russia.

Comunque, concludo: io come credo ideale per me, considero i popoli nordici più belli e forse più patriottici rispetto all'Austria o europei in generale, p.q.m. mi interessava anche l'insegnamento militare scolastico e dare una vita ai miei figli tra persone con caratteri nordici e magari, sopra tutto quello che ho detto, un futuro da lavoratore tecnologico sempre ai miei figli, siccome la Russia è tra uno dei paesi ad alta formazione tech in via di sviluppo, ma avendo visto i vostri commenti, abbiamo cambiato totalmente idea, pensavamo che fosse stato più semplice risiedere in Russia.

Ora vedremo l'Austria, sono andato in vacanza varie volte nelle Dolomiti, il lcima alpino mi affascina, freddo, caldo in casa, ecc. Peccato per la Russia, chissà se un giorno abbasseranno i prezzi anche in Italia (ritornando alla lira) e toglieranno l'obbligo vaccinale, ocn tutte le leggi internazionali, costituzionali e nazionali violate.

grazie e ovviamente continuerò a seguirvi.
 



 
Russiano - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Puoi inserire eventi calendario