Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


La Storia del Forum

Cap: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17




Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
Volley Maschile: Champions League Kazan campione d'Europa
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Volley Maschile: Champions League Kazan campione d'Europa 
 
CHAMPIONS LEAGUE 2007/08


SQUADRE RUSSE PARTECIPANTI: Dinamo-Tattransgaz Kazan, Dinamo Mosca

DINAMO TATTRANSGAZ KAZAN



av3w_gdj


DINAMO MOSCA



pq38hfv0

 



 
Ultima modifica di morello il 30 Marzo 2008, 23:09, modificato 1 volta in totale 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Volley Maschile: Champions League 
 
RISULTATI E CLASSIFICA


POOL C (girone Dinamo-Tattransgaz Kazan)


championsmaschilebd8



POOL F (girone Dinamo Mosca)


risdinmoscou8

 



 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Volley Maschile: Champions League 
 
POOL C (girone Dinamo-Tattransgaz Kazan)


clmdinro9


POOL F (girone Dinamo Mosca)


clmgfah2

 



 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Volley Maschile: Champions League 
 
LE QUALIFICATE


As Cannes, Bre Banca Lannutti Cuneo, Panathinaikos Atene, Skra Belchatow, Dinamo Kazan, VfB Friedrichshafen, Copra Nordmeccanica Piacenza, Portol Palma Mallorca, Sisley Treviso, Jastrzebski Wegiel, Dinamo Mosca, Paris Volley

11_1197552280 Sergey Tetyukhin (Dinamo Kazan)
 



 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Volley Maschile: Champions League 
 
OTTAVI DI FINALE (Andata)


RISULTATI

Sisley Treviso - Portol Drasc Palma Mallorca 3-0 (25-20 25-23 25-13) IL TABELLINO
Vfb Friedrichshafen - Dinamo Mosca 3-0 (25-20 25-20 26-24) IL TABELLINO
Panathinaikos Atene - Knack Randstad Roeselare 3-0 (25-21 25-19 25-21)
Bre Banca Lannutti Cuneo - Copra Nordmeccanica Piacenza 2-3 (26-24 25-18 23-25 24-26 13-15) IL TABELLINO
Dinamo Tattransgaz Kazan - Jastrzebski Wegiel Sa 3-0 (25-17 25-20 25-18) IL TABELLINO
Paris Volley - As Cannes 1-3 (20-25 25-20 19-25 19-25)

Sisley Treviso - Portol Drac Palma Mallorca 3-0

Renan Da Zotto tiene a riposo il neo papà Cisolla, Horstink diventa così mattatore. 3-0 netto nei parziali, nella gara di ritorno basta un set per accedere ai quarti di finale

JESOLO (VE) - Il Portol Drac Palma tiene il campo appena due set, poi si scioglie come neve al sole. 13 punti appena nel terzo set dominato in ogni fondamentale dagli uomini di Dal Zotto.
Il Mallorca nonostante i buoni elementi, molti dei quali ex, ha solo avvicinato la positività, in particolar modo in attacco, 31%.
Nella Sisley spicca Robert Horstink, sostituto del neo papà Cisolla, che nell'occasione non ha fatto rimpiangere il trevigiano. Sugli scudi anche il capitano Papi, trascinatore dell’ultima frazione. E con un 3-0 in tasca a Mallorca sarà tutto più semplice riuscire a strappare il pass per il proseguo in Champions.
Equilibrio assoluto all'inizio dell'incontro; gli attacchi prevalgono sulle difese. Si arriva senza sussulti alla prima sosta tecnica (8-7). Prima del secondo time out tecnico gli spagnoli rimontano e passano a condurre (15-16). Dopo un errore al servizio di Paulides e un attacco di Horstink, Mendez corre ai ripari inserendo Vini per Sevillano. Dopo un punto del neo entrato, 19-21, la Sisley si riporta avanti di tre (22-19) e trova poi un altro punto con un attacco. A chiudere ci pensano Horstink con un ace e Papi con un muro, 25-20.
Inizio lampo della Sisley, che in un batter d’occhio si trova a condurre 8-5, con un attacco del solito Horstink (foto). Ma il Palma non demorde e Moltò riporta in parità il set, con un muro su Gustavo, 9-9. Nuovo equilibrio tra le due formazioni. Il Portol riesce a tenersi a galla grazie al fondamentale del muro. Treviso, invece, commette qualche errore di troppo. Renan Dal Zotto non attende il time out tecnico e sospende il gioco sul 13-15, dopo un erroraccio di Fei. Assottiglia il gap e sorpassa Treviso, grazie soprattutto al capitano Papi, 18-16.
Vantaggio necessario e sufficiente per chiudere il parziale, 25-23 con una pipe di Horstink.
Terza frazione senza nessun patema in casa oro granata. Il Portol Palma non riesce a stare al passo dei campioni d’Italia in carica, che piazzano barriere invalicabili al muro. Gli errori nel campo spagnolo soprattutto in attacco sono cospicui. Papi dall’altra parte della rete, trascina i suoi ad una facile vittoria. Il set lo chiude un attacco in diagonale di Papi, 25-13.

In Champions League Piacenza vince a Cuneo al tie break


Cuneo - La Bre Banca Lannutti cede al tie-break con Piacenza nel match di andata valevole per i play off a 12 squadre della Indesit European hampions'League disputato al Palasport di Cuneo, con i parziali di 26-24, 25-18, 23-25, 24-26, 13-15. Mvp dell'incontro il giocatore della Copra, Hristo Zlatanov autore di 23 punti. Il team avversario ha dovuto fare i conti con l'infortunio del capitano Bovolenta che nel primo set sul 23 pari ha accusato un problema alla gamba sinistra, al suo posto entra Bravo.
Il tecnico Silvano Prandi al termine della gara ha dichiarato: "Sapevamo di giocare contro una delle squadre più forti in Italia ed in Europa, oggi Piacenza è stata migliore a muro e in attacco”.
Cuneo dovrà rifarsi nella gara di ritorno in programma giovedì prossimo, 21 febbraio, sul difficile campo del Palabanca. Il match sarà in diretta dalle ore 20.30 su Sky Sport 2 e su Radio 103, in streaming anche sul sito della Lega maschile.
 



 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Volley Maschile: Champions League 
 
PLAY OFF 12 (Ritorno)


RISULTATI

N.B: Le squadre in grassetto passano il turno

CANNES (FRA) - PARIS Volley (FRA) 3-2 (18-25 25-18 23-25 25-22 15-10)
Dinamo MOSCOW (RUS) - VfB FRIEDRICHSHAFEN (GER) 3-1 (18-25 25-23-25-18-25-22)
JASTRZEBSKI Wegiel (POL) - Dinamo KAZAN (RUS) 3-2 (25-16 17-25 25-22 19-25 15-12)
MALLORCA (ESP) - Sisley TREVISO (ITA) 0-3 (18-25, 24-26, 24-26)
Knack ROESELARE (BEL) - Panathinaikos ATHENS (GRE) 3-2 (21-25 25-20 18-25 25-22 15-10)
Copra Nordmeccanica PIACENZA (ITA) - Bre Banca Lannutti CUNEO (ITA) 3-1 (23-25, 25-21, 25-21, 25-20)

LA SISLEY SUPERA MAIORCA (3-0) E VOLA AI QUARTI, AFFRONTERA’ IL FRIEDRICHSCHAFEN

PORTOL DRAC PALMA MALLORCA : Porello 8, Mendes De Siqueira 7, Molto Carbonell 2, Gonzalez (L), Barcala Sanroman 5, Perez Manzanares 9, Paulides 6, Falasca Fernandez 6, De La Fuente 3. Non entrati Perez Garcia, Sevillano Canals, Carinelli. All. Mendez M..
SISLEY TREVISO : Papi 1, Farina (L), Cisolla 9, Endres 11, Maruotti 4, Saitta 3, Pujol 2, Horstink 8, Kral 4, Fei 3, HÜbner 5, Novotny 10. All. Dal Zotto R..
ARBITRI: TAVARES M. - KULHANEK E..
NOTE - Spettatori 900, durata set: 22', 24', 24'; tot: 70'. Portol Drac Palma MALLORCA : Battute sbagliate 15, Ace 4. Sisley TREVISO : Battute sbagliate 18, Ace 8.

La Sisley volley conquista la qualificazione ai quarti di finale della Indesit European Champions League a spese del Portol Drac Palma de Maiorca bissando il  3-0 della gara d'andata. Gli orogranata nei quarti di finale ritroveranno i tedeschi del Friedrichschafen (gara d'andata al Palaverde giovedì 6 marzo) che nella scorsa stagione eliminò dalla massima competizione europea proprio i trevigiani: i campioni d'Europa in carica hanno a loro volta eliminato la Dinamo Mosca (3-0, 1-3) guidata da coach Daniele Bagnoli. Nel primo set è assoluto protagonista Gustavo, autore di 9 punti: il brasiliano inesorabile a muro e al servizio trascina la Sisley alla conquista della matematica qualificazione (25-18). Renan Dal Zotto può così far respirare alcuni dei suoi titolari in vista della trasferta di Latina. Nei restanti set la Sisley volley chiude il conto (26-24, 26-24) Questa la cronaca del match.

PRIMO SET-
La Sisley parte fortissimo grazie ad un muro di Hubner che scava subito il primo strappo dell'incontro (1-5). I muri di Gustavo (4-9) e Fei (4-10) consentono alla formazione di Dal Zotto il primo deciso allungo. Il centrale brasiliano, scatenato, regala il +7 (6-13) ma la formazione iberica rimonta grazie a Porello e Perez (suo l'ace del 12-15). Sul 14-18 la pipe di Horstink (14-19), il muro di Fei su De la Fuente (14-20) e l'ace di Papi (14-21) chiude di fatto il set. La matematica certezza della qualificazione arriva con il 25-18 con il muro di Fei su Porello.

SECONDO SET- A qualificazione acquisita Renan Dal Zotto schiera Cisolla per Papi, Novotny per Fei e Kral per Hubner. Sul 12-9 per i padroni di casa la formazione orogranata ricuce lo strappo (12-11) fino al pareggio firmato da Pujol con un ace (14-14). Kral mura Perez, Maruotti lo imita su Barcala (18-20) ma Maiorca approfitta degli errori degli ospiti e con l'ace di Vinicius ribalta la situazione (23-21). A chiudere il conto a favore degli orogranata è Maruotti con l'ace del 24-26.

TERZO SET-
La squadra iberica va a condurre grazie al servizio del brasiliano Vinicius (16-13). Gustavo e un ace di Saitta ribaltano la sitazione (17-18) coronando un break di 5-1. Maiorca a sua volta replica con un controbreak di 3-0 (20-18) ma deve fare i conti con Novotny che firma i punti che riavvicinano la Sisley (21-20). Un attacco di Kral (22-21) e l'ace di Novotny (22-22) riequilibrano la situazione. Sul 24-24 l'ottimo Novotny (24-25) e Horstink (24-26).

COPRA NORDMECCANICA AVANTI TUTTA

COPRA NORDMECCANICA: Rodriguez, Sergio (L), Gromadowski 3, Cozzi 9, Bravo, Simeonov 19, Bjelica 6, Zlatanov 22, Meoni 1, Granvorka 5. Non entrati Boninfante, Bovolenta. All. Lorenzetti A..
BRE BANCA LANNUTTI CUNEO: Lasko 12, Fortunato 11, Parodi, Gonzalez 2, Felizardo 11, Yared, Abbadi 11, Rosso 4, Vergnaghi (L), Wijsmans 11. Non entrati Prandi, Curti. All. Prandi S..
ARBITRI: BAJCI P. - FLUECKIGER A..
NOTE - Spettatori 3220, durata set: 27', 28', 24', 23'; tot: 102'. Copra PIACENZA : Battute sbagliate 17, Ace 6. Bre Banca Lannutti CUNEO : Battute sbagliate 20, Ace 6.

Il Copra Nordmeccanica con una doppia vittoria su Cuneo, approda ai quarti di finali di Indesit European Champions League e sfiderà il Panathinaikos di Mauro Berruto. Strepitosa la prova di tutto l’organico di Angelo Lorenzetti in un PalaBanca caldissimo.
Zlatanov è l'MVP e anche top scorer del derby europeo di coppa

img_742
 



 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Volley Maschile: Champions League 
 
PLAY OFF 6 (ANDATA)


RISULTATI

Panathinaikos Atene - Copra Nordmeccanica Piacenza 1 - 3 (25-18 21-25 23-25 18-25)
Dinamo Kazan - A.S. Cannes 3 - 0 (25-21 26-24 28-26)
Sisley Treviso - VFB Friedrichshafen 2 - 3 (16-25 22-25 25-14 25-22 11-15)

Treviso superata al tie break dal Vfb Friedrichshafen in Champions League  


Dopo il successo di martedì ottenuto dalla Copra Nordmeccanica Piacenza sul campo del Panathinaikos Atene, la Indesit European Champions League è amara per la Sisley Treviso, sconfitta al tie break dal VFB Friedrichshafen.
L'avvio è uno choc per Treviso, i tedeschi dominano la partita. Renan cambia la regia e promuove Saitta. La squadra si compatta e reagisce, conquistando il terzo e quarto set. Il tie break premia i tedeschi, ma il loro vantaggio finale è solo di due punti. Gli orogranata si giocano tutto nel match del ritorno perchè a parità di vittorie si farà ricorso al quoziente set e punti.

Sisley Treviso - VFB Friedrichshafen 2-3 (16-25; 22-25; 25-14; 25-22; 11-15)
Sisley Treviso: Papi 11, Farina (L), Cisolla 14, Endres 11, Maruotti, Saitta 2, Pujol 1, Horstink 4, Kral 5, Fei 16, HÜbner 1. Non entrati Novotny. All. Dal Zotto. Battute sbagliate 14, ace 2.
VFB Friedrichshafen: Lima Martins 14, Steuerwald (L), Valera Capon, Bendini 12, Divis 7, Sequeira 11, Hupka 1, Tichacek 3, Pampel 19. Non entrati Honore, Helbig, Castro Silva. All. Molescu. Battute sbagliate 17, ace 7.
ARBITRI: Hank - Vereecke.

Piacenza espugna Atene


La Copra Nordmeccanica Piacenza vince per 1-3 la gara di andata dei Play off a 6 della Indesit European Champions League contro il Panathinaikos Atene.
Prestazione maiuscola per i ragazzi di Lorenzetti che in Grecia, dopo essere stati sconfitti nel primo parziale, hanno avuto la forza e la lucidità per ribaltare il risultato. Autentico mattatore dell'incontro lo schiacciatore Hristo Zlatanov, autore di ben 26 punti. In campo si sono rivisti anche Bovolenta e Simeonov.
Giovedì, invece, toccherà alla Sisley Treviso quando riceverà i tedeschi del Vfb Friedrichshafen, detentori del trofeo (Diretta SKY Sport 3).

PANATHINAIKOS ATHENS - COPRA PIACENZA 1-3 (25-18, 21-25, 23-25, 18-25)
PANATHINAIKOS ATHENS :
Stefanou (L), Minuzzi Junior 5, Agamez Urango 23, Guimaraes Santos Amaral 12, Andreadis 4, Pantaleon 6, Ntonas 1, Kovac 4, Elgarten 2, Kyriazis, Psarras. Non entrati Lappas. All. Berruto Mauro.
COPRA PIACENZA : Dutra Dos Santos (L), Gromadowski, Cozzi 3, Pereira Bravo 3, Simeonov 13, Bjelica 12, Bovolenta 3, Zlatanov 26, Meoni, Granvorka 9. Non entrati Boninfante, Rodriguez Calderon. All. Lorenzetti Angelo.
ARBITRI: BAKUNOVICH Yury - HUDIK Martin.
NOTE - Spettatori 1.850, durata set: 23', 27', 28', 24'; tot: 102'. Panathinaikos ATHENS : Battute sbagliate 18, Ace 3. Copra PIACENZA : Battute sbagliate 20, Ace 4.

imgviewer

imgviewer
 



 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Volley Maschile: Champions League 
 
PLAY OFF 6 (RITORNO)


RISULTATI

NB: in grassetto le squadre qualificate

A.S. Cannes - Dinamo Kazan 1 - 3 (25-18 22-25 23-25 19-25)
Copra Nordmeccanica Piacenza - Panathinaikos Atene 3 - 2 (23-25 14-25 25-21 25-20 15-13)
VFB Friedrichshafen - Sisley Treviso 2 - 3 (25-22 23-25 20-25 26-24 12-15)

Piacenza batte il Panathinaikos e conquista la semifinale di Champions


Il Copra Nordmeccanica con una doppia vittoria su Atene, approda alla final four di Lodz di Indesit European Champions League e lo fa quando oramai sembrava che tutto fosse compromesso. Forte del 3-1 della gara d'andata il Copra Nordmeccanica ad avvio di match non riesce ad entrare in partita, ma quando tutto sembra essere compromesso (0-2 ) riemerge il cuore e la grinta degli uomini di Lorenzetti che ribaltano la situazione.
BRAVO è stato l'MVP dell’incontro, ma tutto l’organico meritata un plauso speciale.

COPRA PIACENZA - PANATHINAIKOS ATHENS 3-2 (23-25, 14-25, 25-21, 25-20, 15-13)
COPRA PIACENZA : Boninfante, Rodriguez Calderon 3, Dutra Dos Santos (L), Gromadowski 5, Pereira Bravo 13, Simeonov 19, Bjelica 8, Bovolenta 3, Zlatanov 19, Meoni 1, Granvorka 10. Non entrati Cozzi. All. Lorenzetti.
PANATHINAIKOS ATHENS : Stefanou (L), Minuzzi Junior 15, Agamez Urango 29, Guimaraes Santos Amaral 14, Andreadis 7, Pantaleon 6, Ntonas, Elgarten 1, Kyriazis 1, Psarras, Kovac. Non entrati Lappas. All. Berruto.
ARBITRI: SOKULLU U. - POBORNIKOV B..
NOTE - Spettatori 3502, durata set: 27', 23', 28', 27', 13'; tot: 118'. Copra PIACENZA : Battute sbagliate 21, Ace 9. Panathinaikos ATHENS : Battute sbagliate 12, Ace 7.

imgviewer

Champions League maschile: semifinale italiana tra Treviso e Piacenza


Semifinale tutta italiana nella Final Four di Indesit European Champions League. Dopo la qualificazione della Copra Nordmeccanica Piacenza, questa sera arriva quella della Sisley Treviso in un match da brividi. I campioni in carica del VFB Friedrichshafen vincono il primo set e prendono il largo anche nel secondo. A questo punto Treviso reagisce, stringendosi con i suoi uomini leader intorno al palleggiatore Saitta, chiamato a sostituire Pujol. La strada si spiana e Treviso si porta in vantaggio 2-1, ma i tedeschi hanno la forza di conquistare il tie break. Nel quinto parziale la Sisley non si lascia sfuggire l'occasione di accedere all'ottava finale di IECL e per il quoziente punti può continuare il suo cammino nella massima competizione europea.

VFB FRIEDRICHSHAFEN - SISLEY TREVISO 2-3 (25-22, 23-25, 20-25, 26-24, 12-15)
VFB FRIEDRICHSHAFEN : Castro Silva, Steuerwald (L), Valera Capon, Bendini 9, Divis 5, Sequeira Jose 12, Hupka 9, Tichacek 3, Pampel 18, Lima Martins 13. Non entrati Honore, Helbig. All. Moculescu Stelian.
SISLEY TREVISO : Papi 8, Farina (L), Cisolla 13, Endres 9, Maruotti 1, Saitta 2, Pujol, Horstink 1, Kral, Fei 22, HÜbner 14. Non entrati Novotny. All. Dal Zotto Renan.
ARBITRI: LODERUS Frans - COTOANTA Angelus.
NOTE - Spettatori 4.500, durata set: 25', 29', 26', 26', 16'; tot: 122'. VfB FRIEDRICHSHAFEN : Battute sbagliate 25, Ace 7. Sisley TREVISO : Battute sbagliate 27, Ace 9.

imgviewer
 



 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Volley Maschile: Champions League 
 
FINAL FOUR a Lodz (Polonia)


Semifinali

Sisley Treviso - Copra Nordmeccanica Piacenza 1-3 (25-22 26-28 23-25 20-25)
Dinamo Kazan - Skra Beltchatow 3-2 (25-21 25-16 18-25 20-25 15-12)

Dinamo Kazan in finale


La formazione russa è la prima squadra qualificata alla finale di Indesit Champions League in programma domani, domenica. Successo maturato al 5° set dopo un iniziale 2-0 per la Dinamo. Sono 8000 gli spettatori polacchi al palasport per sostenere il Belchatow, ma non basta. Troppi gli errori di Wlazly e c.

Dinamo Kazan - Skra Beltchatow 3-2

Dinamo Kazan: Stanley 16, Tetyiukhin 17, Bogomolov 10, Ball 3, Kosarev 11, Egorchev 8, Babichev (l); Bovduy, Gerasimov 1, Zaytsev, Ermakov, Apalikov 2. All. Sidelnikov.
Skra Belchatow:
Plinski 8, Wlazly 24, Heikkinen 11, Dobroewolski 2, Antiga 16, Lewis (l); Neroj, Bakiewicz 5, Wnuk, Stelmach. N.e.: Maciejewica. All. Castellani.
Arbitri: Rocha (Portogallo) e Ermihan (Turchia).
Note:
Durata set 27' 24' 25' 24' 17'. 1h 58'. Belchatow battute vincenti 7, sbagliate 14, muri 7, errori 36. Kazan battute vincenti 10, sbagliate 20, muri 13 errori 31.

LODZ (Polonia) - La Dinamo Kazan vince la prima semifinale di Indesit Champions League.
1° set - In un impianto quasi tutto esaurito, siamo sull'ordine deille 8mila presenze, la Dinamo parte fortissomo con un imperioso 5-1 che annichilisce. Il Belchatow reagisce con un parziale importante in cui è protagonista Antigà (2-9) che riapre il parziale sul 7-10. Quando la Dinamo inizia a murate perìò il set ritorna a cambiare destinazione con i russi guidati da Ball che si fanno sentire sul muro punto e anche al servizio, con 3 ace.

2° set - Senza storia il 2° set con la Dinamo subito avanti di tre lunghezze al primo time out tecnico: 8-5. Vantaggio che si amplia con i servizi tirati della Dinamo: 8-13 ace di Tetyukhin. Sull'11-16 il set è già segnato dai muri della Dinamo (Stanley tocca molti palloni) e dagli errori in attacco di una brutta Skra Bekchatow. Non senza responsabilità anche il palleggiatore Dobrowolski. E' comunque il set del russo Tetyukhin che piazza 8 punti personali.

3° set -
Skra Belchatow che di fronte al pubblico di casa non si vuole dare per vinto. Avvio di terzo set vibrante con un muro a uno di Heikkinen e due ace di Wlazly: 7-3 per i polacchi. Alla Dinamo Kazan non entrano più i servizi e anzi la squadra russa subisce a muro e la battuta dei padroni di casa: 18-10. Un gap che il Kazan non recupera più. Walzly mette la firma al match, nonostante che i russi cerchono di rietrare in gara: 25-18. I 5 ace della formazione polacca sono la chiave del set insieme ai 9 punti personali di Wlazly.

4° set -
Sul 3-5 per lo Skra coach Sidelnikov manda in campo il vice in regia Pavel Zaytsev per Ball. La situazione però peggiora per un 3-7 che per i russi non promette nulla di bene. Lo Skra si fa sentire a muro. Bakiewicz chiude in attacco il 4-8. Sidelnikov schiera anche Apalikov per il centrale Bogomolov, ma la situazione non migliora. Sul 10-15 Ball rientra in campo.
Sul 18-22 altro cambio per la Dinamo che non riesce ad arginare il ritorno del Belchatow sostenuto dal pubblico di casa. Entra anche Ermakov per Tetyukhin... Ci si mette però anche qualche errore di Stanley, chiude Dobrowolkski con un attacco di seconda intenzione: 20-25.

5° set - Pronti via, 3-0 per la Dinamo con un ace di Tetyiukhin, un attacco di Stanley e un errore dello Skra. Kosarev mura Wlazly, Heikkinen attacca da 3: 5-3, Kosarev attacca con un mani out per il 6-3. Ancora Kosarev in attacco da 2 e muro di Egorchev su Wlazly. Si va al cambio campo sull'8-4 per la Dinamo Kazan. Un vantaggio rassicurante che il muro passivo e gli attacchi di Stanley, oltre ad un errore di Wlazly (attacco in rete) portano i russi sul 12-7. Seguono due muri della Dinamo. La squadra russa chiude il match sul 15-12 e conquista il primo pass per la finale di Indesit Champios League.

190tetti

Piacenza, è già storia: Treviso s'arrende 3-1


Festa per Piacenza. Treviso sbaglia troppo e non incide. Meoni e c. nella finale con il Kazan

Sisley Treviso - Copra Nordmeccanica Piacenza 1-3

Sisley Treviso: Papi 14, Gustavo 9, Fei 16, Cisolla 13, Hubner 10, Pujol 5, Farina (l); Horstink 1, Saitta, Maruotti. N.e.: Kral. All. Renan Dal Zotto.
Copra Nordmeccanica Piacenza: Simeonov 1, Zlatanov 21, Bovolenta 10, Meoni 1, Granvorka 10, Bjelica 12, Sergio (l), Rodriguez 1, Bravo 12, Gromadowski, Cozzi, Boninfante. All. Lorenzetti
Arbitri: Hobor (Ungheria, Van Iersel (Olanda).
Note: Durata set 24' 31' 29' 26', tot. 1h49' . Sisley Treviso battute vincenti 8, sbagliate 21, muri 9, errori 34. Copra Piacenza: battute vincenti 7, sbagliate 17, muri 6, errori 26


LODZ (Polonia) - La Copra Nordmeccanica Piacenza è la prima finalista della Indesit Champions League maschile.

La formazione di coach Lorenzetti centra il passaggio alla finalissima superando la corazzata veneta oggi in difficultà come non mai in ricezione e poco incisiva al servizio. Meoni poi ha fatto la differenza, tanto da far dire a Renan Dal Zotto: "Oggi Meoni ci ha dato una lezione di pallavolo"

La partita

1° set - Una invasione di Papi e una battuta che si arrampica sul nastro della rete e cade nel metro danno il primo break di vantaggio alla Copra Piacenza: 8-6. Treviso trova la parità sul 9-9, poi squadre appaiate sino al 12-12 quando esce Simeonov (il problema al tallone ha la meglio) per Bravo. Avanza la Sisley con in parziale di 6-0. Sul 21-17 reazione Copra con Meoni che fa un preziosismo. Renan Dal Zotto ferma il gioco, poi Lorenzetti manda in campo Gromadowsky tra il boato del pubblico di casa, anche se solo per il servizio. Dopo che Cisolla chiude l'attacco da 4 (23-20) lui esce. Fei di forza trova il 24-21. Zlatanov chiude il set con un servizio sbagliato.

2° set - Con Granvorka opposto che riceve, Bravo e Zlatanov martelli, la Copra riparte e trova subito 3 punti al servizio di Bravo che contribuiscono all'8-4 di inizio parziale. La Sisley si smarrisce, arrivano una serie di errori di squadra, Renan Dal Zotto fa doppio cambio, dentro Saitta e Horstink, fuori Pujol e Fei sul 6-12. Sul 17-13 per la Copra un attacco trevigiano sul nastro della rete colpisce Bovolenta a muro sulla fronte. Il posto 3 lascia il campo per Cozzi. Sul 18-16 Lorenzetti inserisce Rodriguez per Granvorka, il francese pare non gradire il cambio. Fei mura Rodriguez, poco prima Bieljka e Cozzi avevano lasciato cadere un pallone guardandosi, indecisi. Treviso c'è. Hubner rimura, lo fa anche Fei, poi ancora Hubner... 22-23, con Piacenza che insegue con Zlatanov e Granvorka a picchiare: 23-23. Fei non sbaglia l'appuntamento con il cambio palla, Zlatanov ribadisce: 24-24. Piacenza vanifica la palla del vantaggio, Fei opunisce: 25-24. Bravo annuilla in diagonale filo riga. La super difesa di Piacenza argina (che bravo Sergio), Bjelica chiude da 3: 25-26. Annulla Gustavo. Attacco e ace di Bjelica su Cisolla a filo riga danno il parziale ai piacentini: 28-26.

3° set - Equilibrio estremo con le squadre sempre a contatti di un punto. Cambiopalla impeccabile fino al 12-10 per Treviso maturato da un attacco di Fei e poi successivo attacco out di Granvorka. Pujol serve una palla bassissima alla pipe di Cisolla (possibile 12-15). +3 che arriva dopo il secondo time out tecnico: 17-14 muro di Hubner su primo tempo di Bjelica. Un lampo: 17-17 con errore Fei e ace di Bjelica, dopo primo punto piacentino nel normale cambio palla... Altro flash, immediato. Fei e un muro di Pujol ripristano il distacco: 20-18, Papi spara out: 20-20, Cisolla soffre in ricezione: 20-21 per la Copra con Zlatanov che rigioca. Altra sofferenza del "Ciso" su battuta di Granvoirka: ace, 20-22, entra Maruotti. La Copra non fa complimenti e chiude al secondo set ball: 25-23 con Zlatanov.

4° set -
Squadre appaiate, complice anche qualche ingenuità: 14-14, con la Sisley che aveva strappato (13-11) per darsi però recuperare immediatamente. Un giallo a Pujol (reo di un intervento non corretto sottorete?) manda Piacenza avanti 15-16 al secondo time out tecnico. Poi dopo la botta di Bjelica al servizio, anche Horstink va in tilt in ricezione (rientra Cisolla) arriva il muro a due di Bovolenta e Bravo: 15-17. Pujol alza una palla dietro alla schieda di Fei che inarcandosi spara out: 16-19 per Piacenza con Dal Zotto che congela il momento. Un vantaggio consistente che proietta la Copra alla finale con la Dinamo Kazan. Finisce con un errore. Lo specchio dell'anima di questa gara dei veneti. Piacenza c'è.

0jyg80qg-346x212 Fei e Gustavo a muro sul piacentino Bravo.
 



 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Volley Maschile: Champions League 
 
FINALE 3/4 POSTO


Skra Belchatow-Sisley Treviso 3-2 (25-22, 25-21, 23-25, 18-25, 15-13)

Treviso si perde in Polonia


Gli orogranata mancano anche la finalina per il 3° posto, cedendo al tiebreak al Belchatow. Il tecnico Renan: "Dobbiamo fare una lunga analisi, giovedì ricomincia il campionato"

PGE SKRA BELCHATOW - SISLEY TREVISO 3-2

PGE SKRA BELCHATOW : Antiga 19, Neroj, Wlazly 17, Dobrowolski 3, Bakiewicz, Maciejewicz 1, Plinski 8, Heikkinen 10, Gruszka 22, Lewis (L). Non entrati Stelmach, Wnuk. All. Castellani D..
SISLEY TREVISO : Papi 16, Farina (L), Cisolla 21, Endres 11, Maruotti, Saitta, Pujol 1, Horstink 2, Kral, Fei 15, HÜbner 9. Non entrati Novotny. All. Dal Zotto R..
ARBITRI: VAN IERSEL J. - EMIHAN N..
NOTE - Spettatori 8500, durata set: 25', 26', 26', 22', 18'; tot: 117'. PGE SKRA BELCHATOW : Battute sbagliate 17, Ace 7. Sisley TREVISO : Battute sbagliate 17, Ace 5.Sisley Treviso - Skra Belchatow 2-3
(22-25 21-25 25-23 25-18 13-15)

LODZ (Polonia) - La Sisley volley chiude al 4° posto la sua avventura nella Final Four di  Indesit European Champions League alla luce della sconfitta per 3-2 patita dai polacchi del Skra Belchatow nella finalina valida per il 3° e 4° posto.

Partita equilibrata tra polacchi e orogranata: la svolta del primo set sul 19-19 con il Belchatow a firmare un break di 3-0 coronato da un muro di Heikkinen su Cisolla (22-19). I polacchi controllano il ritorno trevigiano e si portano in vantaggio (25-22). La reazione degli uomini di Dal Zotto nella seconda frazione di gara porta la Sisley a condurre saldamente per 16-21. Improvvisamente però il black out del sestetto trevigiano permette al Belchatow di infliggere un pesante break di 9-0 che chiude il set (25-21). La squadra orogranata guidata da capitan Samuele Papi rialza la testa e riapre la partita nel terzo set: Belchatow ad inseguire (16-10) e ad arrendersi solo nel finale (23-25). La Sisley completa la rimonta nel quarto set: sul 16-17 (ace di Antiga) è capace di un break di 2-8 che porta la sfida al tiebreak (18-25). Il quinto set sorride alla formazione di Castellani che si aggiudica il confronto allo sprint (15-13). Questa la cronaca del match.

1° set - Dobrowolski porta il Belchatow sul +2 (7-5), un vantaggio confermato dall'ace di Wlazly (10-8); la Sisley però con Fei e Gustavo riprende quota e trova il primo sorpasso (10-11). La squadra di casa cerca di scappare (18-16) ma gli orogranata in breve riequilibrano la contesa (19-19) prima di subire un nuovo strappo (21-19). Il muro di Heikinnen su Cisolla (22-19) ipoteca il successo dei baltici che chiudono il primo set sul 25-22.

2° set - La reazione orogranata si concretizza subito: gli orogranata prendono le redini dell'incontro (7-9). La Sisley allunga (14-19) ma subisce la rimonta polacca grazie ad un ace di Plinski (16-19). Altro strappo trevigiano con i muri di Gustavo e Fei (16-21) ma il Belchatow  affidandosi ai muri di Gruszka ribalta la contesa con terribile break di 9-0 (25-21 con ace finale di Dobrowolski).

3° set - Saitta in campo per Pujol in avvio di set. L'iniziativa è sempre degli orogranata (6-9) ma i polacchi ribattono colpo su colpo non lasciando scappare la squadra ospite con l'ottimo apporto di Antiga (10-12). Il muro di Gustavo su Antiga porta gli orogranata sul +4 (12-16); la formazione di Castellani però non molla e torna a galla (15-17). L'ace di Hubner (16-20) segna la decisa riscossa dei trevigiani ma Wlazly cerca di riavvicinare la squadra polacca (19-21). Sul 20-22 Gustavo colpisce (20-23) e Cisolla sembra ipotecare il set (21-24). Il Belchatow non si arrende e prova la disperata rincorsa: con Antiga torna a -1 (23-24). E' Hubner a mettere a terra il pallone del 23-25.

4° set - La gara non subisce scossoni in avvio (11-11) ma a menare le danze è sempre il sestetto trevigiano (13-15). La Sisley prova l'allungo (14-17) ma l'ace di Antiga rintuzza il tentativo (16-17). Sul 17-20 l'ace di Cisolla consegna il +4 (21-17) che il sestetto di Dal Zotto difende dagli assalti polacchi (18-23, attacco out di Heikkinen). Papi mura Wlawsly per il definitivo 18-25.

5° set - Due errori di Fei e Papi consentono al Belchatow di scavare subito un importante break: è Antiga a siglare il 6-3 polacco. L'ace di Hubner riavvicina gli orogranata (6-5), Gustavo firma il pareggio (7-7). I muri di Gruszka su Fei (11-8) e di Wlazly su Cisolla (12-8) sembrano chiudere la contesa ma sul 13-10 due ace consecutivi di Fei riaccendono il confronto (13-12). Sul 14-13 Antiga chiude definitivamente il match (15-13).

0jyjo7aa-346x212 Pierre Pujol (des) manca il muro su Piotr Gruszka.


av2ygzya I polacchi del Belchatow terzi classificati
 



 
Ultima modifica di morello il 31 Marzo 2008, 0:14, modificato 1 volta in totale 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Volley Maschile: Champions League 
 
FINALE 1/2 POSTO


COPRA NORDMECCANICA PIACENZA - DINAMO KAZAN - 2-3 (25-19 24-26 25-18 17-25 10-15)


Trionfa la Dinamo Kazan Piacenza, addio Champions


Finale risolta al tiebreak, dopo che la Copra era andata avanti 1-0 e 2-1. Alla distanza russi più lucidi e perfetti nel 5° set, chiuso da un errore di Zlatanov. Sfuma la possibilità di conquistare il primo importante trofeo

COPRA NORDMECCANICA PIACENZA - DINAMO KAZAN - 2-3

Copra Nordmeccanica Piacenza: Granvorka 16, Bovolenta 8, Meoni 1, Zlatanov 25, Bjelica 12, Bravo 14, Sergio (l), Gromadowski, Rodriguez, Cozzi 1, Boninfante. N.e.: Simeonov. All. Lorenzetti
Dinamo Kazan: Egorchev 13, Stanley 21, Tetyiukhin 11, Bogomolov 13, Ball 5, Kosarev 8, Babichev (l), Bovduy 4, Gerasimov, Ermakov. N.e.: Zaytsev, Apalikov. All. Sidelnikov.
Arbitri: Van Iersel (Olanda), Hobor (Ungheria).
Note: Durata set 25', 33', 25', 26', 15'. Tot. 2h04'. Copra Piacenza: battute vincenti 5, sbagliate 10, muri 14, errori 28. Dinamo Kazan: battute vincenti 6, sbagliate 14, muri 10, errori 24.



LODZ (Polonia) -
Alla fine l'organizzazione polacca, dopo aver fatto ballare e cantare il pubblico per due giorni con canzoni italiane, ad iniziare dal ritornello più conosciuto del mondo, il "Volare" di 'Nel blù dipinto di blù", ha chiuso facendoci ballare il kasachov per premiare una Dinamo Kazan che dopo appena sei stagioni nel massimo campionato si è issata sul tetto d'Europa, poi è stata la volta di 'Born in the U.S.A." per Stanley eletto MVP.

Il festival della canzone di Lodz, all'interno del palasport è stata festa vera per due giorni, alla fine però ha regalato ammarezze ai due club italiani. Dopo la Sisley ko nella finalina, nella finale per il titolo continentale la Copra ha ceduto le armi, nel momento in cui di fatto poteva aver già messo in cassaforte il trofeo, alla fine del terzo set, vinto il primo e il terzo con un gioco di un livello e di una intensità che che in Italia si vede raramente, e perso il 3° quando era già vinto... 24-22. Quarto e quinto set rientrano nella categoria dei parziali in cui le squadre spalle al muro e con qualità, quale Kazan è, prima risorgono mettendo in campo energie quasi impensabili, poi vincono avendo anche psicologicamente messo in difficoltà l'avversario, partendo sulla spinta del set precedente.

E' andata così, Piacenza piande, Treviso non ride. Giornata amara per il volley italiano. La Copra però esce battuta dopo una grande prova corale, conscia che con questa intensità di gioco nel campionato italiano potrò dire la sua fino all'ultimo atto.

Non è così per Treviso, mai come quest'anno in ritardo nella ricostruzione del proprio gruppo dopo aver cambiato in maniera radicale allenatore e palleggiatore. Forse però per la Sisley è tardi, troppo tardi anche in chiave campionato.

La cronaca della partita.

1° set - E' una Copra super determinata quella che imbriglia il gioco della Dinamo Kazan nel primo set. Gara che parte in equilibrio, con le due squadre che si studiano fino al 13-13, con un break a testa rintuzzato. Poi la Copra inizia a spingere al servizio e giocare a muro. Da qui alla fine del set la Copra piazza un 12-6 di notevole spessore. Si apre con due pipe di Granvorka (questa servita magistralmente da Sergio) e Zlatanov, seguito da primo tempo di Bjelica: 16-13. La Dinamo resta attaccata alla partita fino al 18-17, poi da una battuta sbagliata russa e un ace di Granvorka (3 quelli complessivi della Copra) la Copra allunga trascinata da Zlatanov (6 punti personali nel set) e dai muri di Bovolenta e Bjelica.

2° set -
Meno adrenalina, ma uguale intensità di gioco, con Piacenza che parte il set rincorrendo un immediato uno-due del Kazan. Equilibrio su tutta la linea per un set che potrebbe essere decisivo. Zlatanov ed un errore di un opaco Kosarev danno il +2 ai piacentini a metà parziale (14-12), vantaggio subito impattano nelle due azioni successive dai russi, mai domi e ben ispirati da Ball. (14-14). Coach Sidelnikov cambia Kosarev con Bovduy, ma Piacenza tiene il pallino. Bovolenta con un attacco e un muro porta ancora avanti la Copra: 19-18, poi un errore di Tetyiukhin pone la Copra sul +2: 20-18. Il set sembra nelle mani dei piacentini con Zlatanov che imperversa sino al 24-22. Poi si spegne la luce. Muro e difesa dei russi leggono al meglio la palla di Meoni e arginano gli attacchi di Bravo e Granvorka. Stanley, un muro di Egorchev e un suo attacco danno al Kazan un set che sembrava già dei piacentini: 24-26.

3° set - Piacenza non si piange addosso. Continua a giocare ad alto livello. In casa Kazan resta in campo Bovduy per Kosarev. Avvio ancora una volta equlibrato (11-11) poi la Copra trova un break grazie all'ace di Bravo che colpisce Bovduy (13-11). Sergio delizia ancora una volta e regala a Zlatanov una palla da attaccare direttamente da fondo campo (16-14). La Dinamo resta attaccata al set fino al 18-17, poi la Copra rende il break di fine secondo set. Bravo mette a segno un muro e un attacco piazzato. Un muro di Granvorka poi ancora Zlatanov... 24-17, il set va in archivio sul 25-18.

4° set - Set gestito dalla Dinamo Kazan. Strada facendo Lorenzetti inserisce Cozzi per Bovolenta, i russi hanno ancora Bovduy. Non c'è molta gara. La Dinamo scappa sin dall'inizio (2-5, 5-8) e tiene il gap fino alla fine del parziale. E' Egortchev che fa la differenza e spalanca le porte al tie break, 7 punti a testa per Stanley e Zlatanov i due top scorer.

5° set - La Dinamo Kazan pare una macchina spietata. Pronti e via ed è 2-5 per i russi. Piacenza insegue, con Bjelica arriva all'8-10. Tetyiukhin trova il +3 da posto 4, poi Ball compie un miracolo sottorete con una palla di seconda: 9-13. Bogomolov mura a uno Bjelica in primo tempo: 9-14, la coppa è dei russi, anche se Zlatanov prima di cedere piazza il 10° punto anche se è una vera beffa il suo attacco out che chiude la gara.

0jyjxk9g-346x212 La delusione di Meoni e Sergio, miglior palleggiatore e libero della Champions League 2008.



av2yo_r0 Una schiacciata di Stanley (Kazan)


pq1a5xpi Una schiacciata di Zlatanov (Piacenza) a muro Ball (Kazan)


av2yrnva


av2yrtwr La Dinamo Kazan campione d'Europa


av2ysrrr Adesso i russi possono festeggiare
 



 
Ultima modifica di morello il 31 Marzo 2008, 0:19, modificato 1 volta in totale 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Volley Maschile: Champions League Kazan campione d'Europ 
 
I premi individuali, 5 sono azzurri



MVP: Clayton Stanley (Dinamo Tattransgaz KAZAN)

Miglior Realizzatore: Hristo Zlatanov (Copra PIACENZA)

Miglior attaccante: Mariusz Wlazly (PGE Skra BELCHATOW)

Miglior ricevitore: Alessandro Farina (Sisley TREVISO)

Miglior servizio: Joao Paulo Bravo (Copra PIACENZA)

Miglior muro: Alexander Bogomolov (Dinamo Tattransgaz KAZAN)

Miglior palleggiatore: Marco Meoni (Copra PIACENZA)

Miglior Libero: Sergio Dutra Dos Santos (Copra PIACENZA)



av2ywuh0 Le premiazioni individuali
 



 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Puoi inserire eventi calendario