Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


La Storia del Forum

Cap: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18




Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 2
Vai a 1, 2  Successivo
 
Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
Buonasera,
vorrei condividere con voi la mia passione per l'antropologia postando alcune informazioni di carattere antropologico riguardante i popoli slavi. Questo anche per fare un po' di chiarezza, perché a volte sento chiamare slavi dei popoli che non sono per niente slavi, come i rumeni e gli albanesi.
Scommetto che molti su questo forum sanno già molto o anche di più circa questo argomento. Se così fosse sarebbe bello se contribuissero.

CHI SONO GLI SLAVI (PROSPETTIVA LINGUISTICA E PROSPETTIVA GENETICA)

Da un punto di vista linguistico sono considerate slave le popolazioni odierne che parlano una lingua slava. Le lingue slave si dividono in tre sottogruppi: orientali (russo, ucraino e bielorusso), occidentali (polacco, ceco, slovacco), meridionali (sloveno, serbo, croato, bulgaro, bosniaco, macedone).

slavic_europe

Esiste però anche la prospettiva genetica. Qualche anno fa degli antropologi hanno scoperto gli aplogruppi. Un aplogruppo è un insieme di aplotipi che hanno tutti una filogenesi comune. Gli esseri umani hanno due aplogruppi ereditati per via paterna (aplogruppo Y) e materna (aplogruppo mitocondriale).

Gli aplogruppi furono studiati per definire le popolazioni genetiche.
Nel continente europeo gli aplogruppi più diffusi sono l'R1b e l'R1a, ma ne esistono un'altra quindicina che rimandano ad altrettante popolazioni originarie. L'R1b è associato con l'espansione dei Celti nel paleolitico, mentre l'R1a con gli slavi.

Analizzando la diffusione dell'aplogruppo R1a, quindi, si può capire chi è più slavo di chi e anche qual è stata la culla del popolo slavo.

Ecco la mappa genetica:

aa-haplogroup-r1a

Nel caso slavo si osservano due picchi: uno in Polonia, l'altro fra l'Ucraina orientale e la Russia meridionale.

Procedendo verso Nord (Russia settentrionale) si rinvengono alte frequenze dell' aplogruppo N1c1, il quale è considerato un elemento eurasiatico.

Procedendo verso i Balcani, invece, il quadro si arricchisce di elementi del Mediterraneo orientale (J2, associato all'espansione greca)  ed E3b, che ad oggi ha il suo picco in Nord Africa ma anche in Albania e che fa pensare ad un altro elemento mediterraneo presente negli slavi balcanici.

Infine il gruppo occidentale. A partire dalla Polonia, e ancora di più in Repubblica Ceca, si riscontrano alte frequenze di R1b, il che fa pensare ad una commistione celto-germanica e slava. Da un punto di vista storico si sa che già nel Medievo e ancora ad oggi quelle terre rappresentano un'area di confine fluttuante e contesa fra popoli germanici e slavi.

mappa-20aplogruppi-20nel-20mondo-2

FILOGENESI:
UCRAINI -> slavi + nordici (scandinavi)
RUSSI (NORD-OVEST) -> slavi + nordici (finlandesi + scandinavi)
POLACCHI - > slavi + centro europei (tedeschi)
POPOLI BALTICI - > nordici (finlandesi + min. scandinavo) + slavi

TO BE CONTINUED...
 



 
Ultima modifica di Kashka il 07 Luglio 2015, 18:50, modificato 1 volta in totale 
Kashka - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
Interessante....!!  
 




____________
Per info urgenti: 392-6036655. Regolamento e contatti
I nostri social:
Gruppo uff. FB: www.facebook.com/groups/238976363105838
gruppo uff. VK: www.vk.com/club147775722
Twitter: Forum Russia-Italia
 
n4italia - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
n4italia ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Interessante....!!  


Eh già, in realtà il discorso è molto complesso.

Da notare che l'R1a si trova, anche se con meno frequenza, anche in Norvegia e da lì è passato all'Islanda. Segno che anche in epoca preistorica dovevano avvenire degli scambi commerciali nel Baltico e nel Mare del Nord. Mi sembra un'altra conferma indiretta del fatto che gli slavi siano originari della Polonia, probabilmente Polonia settentrionale e che, da lì, commerciavano sul Baltico, ma che tuttavia, col tempo, gli stessi polacchi si siano mischiati coi vicini germanici.

Da notare anche che non esiste nessun popolo puro in Europa.


Un altro modo per testare la prossimità genetica delle popolazioni è rappresentato dall'autosomal (scusate, non conosco il termine italiano, di solito leggo le informazioni in inglese).

L'autosomal compara il materiale genetico. Secondo questi studi, i popoli europei si dividono, per prossimità genetica, in questo modo:

cc1c89e6f56aa897798f0062f3faa49c

Udite udite: gli italiani del centro e del sud sono più simili a greci e albanesi che agli spagnoli!
Chiamare i balcanici "slavi" è un po' forzare la mano  
 



 
Ultima modifica di Kashka il 07 Luglio 2015, 20:17, modificato 1 volta in totale 
Kashka - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
Kashka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
n4italia ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Interessante....!!  


Eh già, in realtà il discorso è molto complesso.

Da notare che l'R1a si trova, anche se con meno frequenza, anche in Norvegia e da lì è passato all'Islanda. Segno che anche in epoca preistorica dovevano avvenire degli scambi commerciali nel Baltico e nel Mare del Nord. Mi sembra un'altra conferma indiretta del fatto che gli slavi siano originari della Polonia, probabilmente Polonia settentrionale e che, da lì, commerciavano sul Baltico, ma che tuttavia, col tempo, gli stessi polacchi si siano mischiati coi vicini germanici.

Da notare anche che non esiste nessun popolo puro in Europa.


Un altro modo per testare la prossimità genetica delle popolazioni è rappresentato dall'autosomal (scusate, non conosco il termine italiano, di solito leggo le informazioni in inglese).

L'autosomal compara il materiale genetico. Secondo questi studi, i popoli europei si dividono, per prossimità genetica, in questo modo:

cc1c89e6f56aa897798f0062f3faa49c

Udite udite: gli italiani del centro e del sud sono più simili a greci e albanesi che agli spagnoli!
Chiamare i balcanici "slavi" è un po' forzare la mano  



Certo..., prima della fondazione di Roma il sud Italia era parte della Magna Grecia e la cosa ha lasciato tracce molto evidenti.
 




____________
Per info urgenti: 392-6036655. Regolamento e contatti
I nostri social:
Gruppo uff. FB: www.facebook.com/groups/238976363105838
gruppo uff. VK: www.vk.com/club147775722
Twitter: Forum Russia-Italia
 
n4italia - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
Post interessantissimo, complimenti  

Questi sì che sono interventi costruttivi, mi raccomando continua!
 



 
the_wolf - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
n4italia ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Kashka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
n4italia ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Interessante....!!  


Eh già, in realtà il discorso è molto complesso.

Da notare che l'R1a si trova, anche se con meno frequenza, anche in Norvegia e da lì è passato all'Islanda. Segno che anche in epoca preistorica dovevano avvenire degli scambi commerciali nel Baltico e nel Mare del Nord. Mi sembra un'altra conferma indiretta del fatto che gli slavi siano originari della Polonia, probabilmente Polonia settentrionale e che, da lì, commerciavano sul Baltico, ma che tuttavia, col tempo, gli stessi polacchi si siano mischiati coi vicini germanici.

Da notare anche che non esiste nessun popolo puro in Europa.


Un altro modo per testare la prossimità genetica delle popolazioni è rappresentato dall'autosomal (scusate, non conosco il termine italiano, di solito leggo le informazioni in inglese).

L'autosomal compara il materiale genetico. Secondo questi studi, i popoli europei si dividono, per prossimità genetica, in questo modo:

cc1c89e6f56aa897798f0062f3faa49c

Udite udite: gli italiani del centro e del sud sono più simili a greci e albanesi che agli spagnoli!
Chiamare i balcanici "slavi" è un po' forzare la mano  



Certo..., prima della fondazione di Roma il sud Italia era parte della Magna Grecia e la cosa ha lasciato tracce molto evidenti.

Concordo. Abbiamo sempre avuto a che fare con la Grecia e con l'Albania (ci sono ancora diversi paesi sparsi tra Molise (molisn't   ), puglia, basilicata e calabria dove si parla l'albanese o un dialetto grecoico). Vero anche che siamo stati sempre la "casa" di tutte le popolazioni europee... (siamo i bastardi d'Europa)  
 




____________
« La debolezza è potenza, e la forza è niente. Quando l'uomo nasce è debole e duttile, quando muore è forte e rigido, così come l'albero: mentre cresce è tenero e flessibile, e quando è duro e secco, muore. Rigidità e forza sono compagne della morte, debolezza e flessibilità esprimono la freschezza dell'esistenza. » (lo stalker)
 
lo stalker - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
lo stalker ha scritto: [Visualizza Messaggio]
n4italia ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Kashka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
n4italia ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Interessante....!!  


Eh già, in realtà il discorso è molto complesso.

Da notare che l'R1a si trova, anche se con meno frequenza, anche in Norvegia e da lì è passato all'Islanda. Segno che anche in epoca preistorica dovevano avvenire degli scambi commerciali nel Baltico e nel Mare del Nord. Mi sembra un'altra conferma indiretta del fatto che gli slavi siano originari della Polonia, probabilmente Polonia settentrionale e che, da lì, commerciavano sul Baltico, ma che tuttavia, col tempo, gli stessi polacchi si siano mischiati coi vicini germanici.

Da notare anche che non esiste nessun popolo puro in Europa.


Un altro modo per testare la prossimità genetica delle popolazioni è rappresentato dall'autosomal (scusate, non conosco il termine italiano, di solito leggo le informazioni in inglese).

L'autosomal compara il materiale genetico. Secondo questi studi, i popoli europei si dividono, per prossimità genetica, in questo modo:

cc1c89e6f56aa897798f0062f3faa49c

Udite udite: gli italiani del centro e del sud sono più simili a greci e albanesi che agli spagnoli!
Chiamare i balcanici "slavi" è un po' forzare la mano  



Certo..., prima della fondazione di Roma il sud Italia era parte della Magna Grecia e la cosa ha lasciato tracce molto evidenti.

Concordo. Abbiamo sempre avuto a che fare con la Grecia e con l'Albania (ci sono ancora diversi paesi sparsi tra Molise (molisn't   ), puglia, basilicata e calabria dove si parla l'albanese o un dialetto grecoico). Vero anche che siamo stati sempre la "casa" di tutte le popolazioni europee... (siamo i bastardi d'Europa)  


Da notare l'isolamento genetico dei Sardi, che fanno gruppo a sé e sono una popolazione a metà tra l'Italia e l'Iberia. Ad oggi si ritiene che l'elemento mediterraneo occidentale sia originario proprio della Sardegna e da lì si sia spostato in Iberia e in Italia. Ma sul continente italiano sono proseguite le migrazioni nel Neolitico. I nuovi arrivati probabilmente erano affini alle popolazioni mediterranee dell'Egeo e dei Balcani. Un altro elemento giunse nel Paleolitico da Nord. Si trattava probabilmente dei Celti, i quali scesero anche in Iberia.

I balcanici sono mediterranei e illiri pre-slavi che parlano lingue slave. I veri slavi sono molto più a nord.

Da notare anche la Crimea, che non è affatto slava e nemmeno turca. L'elemento rosa segna un misto di slavo e germanico. Probabilmente una rimanenza degli antichi Goti di Crimea?
Stesso discorso per l'Ungheria.
 



 
Kashka - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
Kashka ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Da notare l'isolamento genetico dei Sardi, che fanno gruppo a sé e sono una popolazione a metà tra l'Italia e l'Iberia. Ad oggi si ritiene che l'elemento mediterraneo occidentale sia originario proprio della Sardegna e da lì si sia spostato in Iberia e in Italia. Ma sul continente italiano sono proseguite le migrazioni nel Neolitico. I nuovi arrivati probabilmente erano affini alle popolazioni mediterranee dell'Egeo e dei Balcani. Un altro elemento giunse nel Paleolitico da Nord. Si trattava probabilmente dei Celti, i quali scesero anche in Iberia.

I balcanici sono mediterranei e illiri pre-slavi che parlano lingue slave. I veri slavi sono molto più a nord.

Da notare anche la Crimea, che non è affatto slava e nemmeno turca. L'elemento rosa segna un misto di slavo e germanico. Probabilmente una rimanenza degli antichi Goti di Crimea?
Stesso discorso per l'Ungheria.




......adesso Abak potrebbe avanzare pretese su Spagna e Portogallo.....  
 




____________
Per info urgenti: 392-6036655. Regolamento e contatti
I nostri social:
Gruppo uff. FB: www.facebook.com/groups/238976363105838
gruppo uff. VK: www.vk.com/club147775722
Twitter: Forum Russia-Italia
 
n4italia - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
Altri studi si sono focalizzati sul fenotipo delle popolazioni europee. Gli studi sono così meticolosi che i due gruppi principali (nordico e mediterraneo) sono stati suddivisi in tantissimi sottogruppi. Un occhio allenato può distinguere un mediterraneo rumeno da un mediterraneo irlandese facilmente.

Quali sono i fenotipi più comuni in Est Europa? Ve ne è uno che è esemplare e praticamente esclusivo dell'Est Europa, e si ritiene dunque che sia questo il look originario dei proto-slavi.
In tassonomia questo fenotipo viene chiamato "baltico orientale" o "europide orientale".

ECCO IL VOLTO TIPICO DELL'UOMO E DELLA DONNA SLAVI. Salutate Ivan e Katjusha!
easteuropidm
easteuropidf

Un altro fenotipo tipico dell'Est Europa è il "neo-danubiano". Mentre il tipo baltico si rinviene anche in Finlandia, il neo-Danubian è leggermente più meridionale (lo si può rinvenire anche nei Balcani) e gli occhi possono essere un po' a mandorla. Anche questo fenotipo è di norma associato con gli slavi.

Vi presento Sergej e Irina.
neodanubianm
neodanubianf

Segue un fenotipo tipico della Finlandia, in cui si trova una tipologia est europea con chiari elementi germanici. Questo fenotipo è tipico anche dei paesi baltici. Viene chiamato "tavastide".

tavastidm
tavastidf

Infine vi è un fenotipo tipico della Russia settentrionale, detto savolaxide.

savolaxidm
savolaxidf

Approfondimenti e mappe geografiche dei fenotipi qui (pagina in inglese) -> http://www.humanphenotypes.com/map/map.html

Le immagini postate sono "morphs", ossia un collage di foto di persone reali provenienti da una data area. Mischiandole fra loro si ottiene la "faccia tipica" di quella determinata area.

Esistono morph anche degli italiani.

Per fare un confronto, questa è invece la galleria dei nordici "germanici".

Nordico puro
nordidm
nordidf

Faelide
dalofaelidm
dalofaelidf

Tronder
tronderm
tronderf

Principali differenze fra nordici orientali (slavi) e nordici occidentali (germanici e celtici):
slavi-> brachicefalia o mesocefalia (testa e volto più rotondi)
germanici-> doliocefalia (volto lungo e cranio stretto, volto più equino e/o più squadrato)

slavi-> occhi più allungati o quasi a mandorla, forma un po' "da gatto"
germanici -> occhi all'ingiù
 



 
Ultima modifica di Kashka il 08 Luglio 2015, 22:17, modificato 2 volte in totale 
Kashka - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
Ancora qualche post, e saremo tutti degli esperti antropologi.......  

Battuta a parte, l'argomento è interessante.....  
 




____________
Per info urgenti: 392-6036655. Regolamento e contatti
I nostri social:
Gruppo uff. FB: www.facebook.com/groups/238976363105838
gruppo uff. VK: www.vk.com/club147775722
Twitter: Forum Russia-Italia
 
n4italia - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
Kashka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
lo stalker ha scritto: [Visualizza Messaggio]
n4italia ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Kashka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
[quote user="n4italia" post="6830578"]Interessante....!!  :smt023[/quote]

Eh già, in realtà il discorso è molto complesso.

Da notare che l'R1a si trova, anche se con meno frequenza, anche in Norvegia e da lì è passato all'Islanda. Segno che anche in epoca preistorica dovevano avvenire degli scambi commerciali nel Baltico e nel Mare del Nord. Mi sembra un'altra conferma indiretta del fatto che gli slavi siano originari della Polonia, probabilmente Polonia settentrionale e che, da lì, commerciavano sul Baltico, ma che tuttavia, col tempo, gli stessi polacchi si siano mischiati coi vicini germanici.

Da notare anche che non esiste nessun popolo puro in Europa.


Un altro modo per testare la prossimità genetica delle popolazioni è rappresentato dall'autosomal (scusate, non conosco il termine italiano, di solito leggo le informazioni in inglese).

L'autosomal compara il materiale genetico. Secondo questi studi, i popoli europei si dividono, per prossimità genetica, in questo modo:

cc1c89e6f56aa897798f0062f3faa49c

Udite udite: gli italiani del centro e del sud sono più simili a greci e albanesi che agli spagnoli!
Chiamare i balcanici "slavi" è un po' forzare la mano  



Certo..., prima della fondazione di Roma il sud Italia era parte della Magna Grecia e la cosa ha lasciato tracce molto evidenti.

Concordo. Abbiamo sempre avuto a che fare con la Grecia e con l'Albania (ci sono ancora diversi paesi sparsi tra Molise (molisn't   ), puglia, basilicata e calabria dove si parla l'albanese o un dialetto grecoico). Vero anche che siamo stati sempre la "casa" di tutte le popolazioni europee... (siamo i bastardi d'Europa)  


Da notare l'isolamento genetico dei Sardi, che fanno gruppo a sé e sono una popolazione a metà tra l'Italia e l'Iberia. Ad oggi si ritiene che l'elemento mediterraneo occidentale sia originario proprio della Sardegna e da lì si sia spostato in Iberia e in Italia. Ma sul continente italiano sono proseguite le migrazioni nel Neolitico. I nuovi arrivati probabilmente erano affini alle popolazioni mediterranee dell'Egeo e dei Balcani. Un altro elemento giunse nel Paleolitico da Nord. Si trattava probabilmente dei Celti, i quali scesero anche in Iberia.

I balcanici sono mediterranei e illiri pre-slavi che parlano lingue slave. I veri slavi sono molto più a nord.

Da notare anche la Crimea, che non è affatto slava e nemmeno turca. L'elemento rosa segna un misto di slavo e germanico. Probabilmente una rimanenza degli antichi Goti di Crimea?
Stesso discorso per l'Ungheria.

In realtà la questione è molto più complicata, attualmente l' origine dei veri slavi è sconosciuta, e le teorie sono differenti, quindi determinare chi è geneticamente (il discorso culturale è a parte) un "vero slavo" è impossibile ad oggi. Alcuni ritengono che i primi slavi fossero insediati in Polonia, altri dicono tra la Bielorussia e l' Ucraina, altri ancora dicono addirittura che i primi slavi erano originari del Kazakistan. Ci sono teorie che indicano alcune tribù venete citate da Plinio il vecchio come slavi, altri ancora dicono che la lingua protoslava da noi conosciuta sia in realtà una lingua indoeuropea, che gli antichi slavi hanno adottato mischiandosi a popoli europei, e che quindi la loro lingua originale sia andata irrimediabilmente perduta
 



 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
n4italia ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Ancora qualche post, e saremo tutti degli esperti antropologi.......  

Battuta a parte, l'argomento è interessante.....  


Se a qualcuno l'argomento non piace c'è sempre il post sugli sputi in terra  
 



 
the_wolf - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
the_wolf ha scritto: [Visualizza Messaggio]
n4italia ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Ancora qualche post, e saremo tutti degli esperti antropologi.......  

Battuta a parte, l'argomento è interessante.....  


Se a qualcuno l'argomento non piace c'è sempre il post sugli sputi in terra  



....de gustibus......    
 




____________
Per info urgenti: 392-6036655. Regolamento e contatti
I nostri social:
Gruppo uff. FB: www.facebook.com/groups/238976363105838
gruppo uff. VK: www.vk.com/club147775722
Twitter: Forum Russia-Italia
 
n4italia - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
Maka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Kashka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
lo stalker ha scritto: [Visualizza Messaggio]
n4italia ha scritto: [Visualizza Messaggio]
[quote user="Kashka" post="6830580"][quote user="n4italia" post="6830578"]Interessante....!!  :smt023[/quote]

Eh già, in realtà il discorso è molto complesso.

Da notare che l'R1a si trova, anche se con meno frequenza, anche in Norvegia e da lì è passato all'Islanda. Segno che anche in epoca preistorica dovevano avvenire degli scambi commerciali nel Baltico e nel Mare del Nord. Mi sembra un'altra conferma indiretta del fatto che gli slavi siano originari della Polonia, probabilmente Polonia settentrionale e che, da lì, commerciavano sul Baltico, ma che tuttavia, col tempo, gli stessi polacchi si siano mischiati coi vicini germanici.

Da notare anche che non esiste nessun popolo puro in Europa.


Un altro modo per testare la prossimità genetica delle popolazioni è rappresentato dall'autosomal (scusate, non conosco il termine italiano, di solito leggo le informazioni in inglese).

L'autosomal compara il materiale genetico. Secondo questi studi, i popoli europei si dividono, per prossimità genetica, in questo modo:

cc1c89e6f56aa897798f0062f3faa49c

Udite udite: gli italiani del centro e del sud sono più simili a greci e albanesi che agli spagnoli!
Chiamare i balcanici "slavi" è un po' forzare la mano  :lol:[/quote]


Certo..., prima della fondazione di Roma il sud Italia era parte della Magna Grecia e la cosa ha lasciato tracce molto evidenti.

Concordo. Abbiamo sempre avuto a che fare con la Grecia e con l'Albania (ci sono ancora diversi paesi sparsi tra Molise (molisn't   ), puglia, basilicata e calabria dove si parla l'albanese o un dialetto grecoico). Vero anche che siamo stati sempre la "casa" di tutte le popolazioni europee... (siamo i bastardi d'Europa)  


Da notare l'isolamento genetico dei Sardi, che fanno gruppo a sé e sono una popolazione a metà tra l'Italia e l'Iberia. Ad oggi si ritiene che l'elemento mediterraneo occidentale sia originario proprio della Sardegna e da lì si sia spostato in Iberia e in Italia. Ma sul continente italiano sono proseguite le migrazioni nel Neolitico. I nuovi arrivati probabilmente erano affini alle popolazioni mediterranee dell'Egeo e dei Balcani. Un altro elemento giunse nel Paleolitico da Nord. Si trattava probabilmente dei Celti, i quali scesero anche in Iberia.

I balcanici sono mediterranei e illiri pre-slavi che parlano lingue slave. I veri slavi sono molto più a nord.

Da notare anche la Crimea, che non è affatto slava e nemmeno turca. L'elemento rosa segna un misto di slavo e germanico. Probabilmente una rimanenza degli antichi Goti di Crimea?
Stesso discorso per l'Ungheria.

In realtà la questione è molto più complicata, attualmente l' origine dei veri slavi è sconosciuta, e le teorie sono differenti, quindi determinare chi è geneticamente (il discorso culturale è a parte) un "vero slavo" è impossibile ad oggi. Alcuni ritengono che i primi slavi fossero insediati in Polonia, altri dicono tra la Bielorussia e l' Ucraina, altri ancora dicono addirittura che i primi slavi erano originari del Kazakistan. Ci sono teorie che indicano alcune tribù venete citate da Plinio il vecchio come slavi, altri ancora dicono che la lingua protoslava da noi conosciuta sia in realtà una lingua indoeuropea, che gli antichi slavi hanno adottato mischiandosi a popoli europei, e che quindi la loro lingua originale sia andata irrimediabilmente perduta


Sì sì, certo... è sempre difficile determinare l'origine di un popolo con certezza (a parte che popoli puri non ci sono più).

Per area genetica slava si intende l'area con la maggiore frequenza dell'aplogruppo Y R1a (non dimentichiamo che esiste anche l'aplogruppo mitocondriale). L'aplogruppo Y ce l'hanno solo gli uomini, quindi le analisi riguardano principalmente la popolazione maschile.

Riguardo alla teoria che gli slavi fossero originari della Polonia o di un'area compresa fra Ucraina e Bielorussia dipende appunto dal fatto che le più alte frequenze di R1a siano rinvenute lì.

Esistono determinati laboratori nel mondo dove ogni persona può inviare un campione del proprio DNA e ricevere informazioni genetiche quali l'aplogruppo, l'esposizione a certe malattie, ecc. ecc.
Raccogliendo questi materiali dai test (che costano sulle 150 € se non ricordo male) è stato possibile costruire queste mappe. Ovviamente i risultati possono oscillare un po', ma si può escludere con una certa sicurezza che gli slavi si siano originati nei Balcani, per esempio.

Riguardo alla teoria del Kazakistan, l'unica spiegazione che mi viene in mente è che ad oggi si ritiene che i popoli Indo-Europei giunsero dall'Asia (ma dubito che si tratti del Kazakistan). Venendo in Europa trovarono popolazioni pre-indoeuropee con le quali si mischiarono. Sicuramente i maschi dei popoli indo-europei portavano l'aplogruppo R (R1B i primi che giunsero, insediandosi in gran parte d'Europa, R1a i secondi, che si fermarono in Est Europa).

Globalmente l'aplogruppo R è diffuso anche nell'Asia indo-europea (India settentrionale, Iran), ma è molto basso nell'Europa non indoeuropea (Finlandia e Turchia europea).
Questo schema mostra la diffusione dell'aplogruppo R nel mondo (rosso R1b, violetto R1a)

y-haplogroup_r1_distribution

La lingua, al contrario dei geni, è meno indicativa dell'origine di un popolo. Pensa solo agli africani che ad oggi parlano francese o inglese pur non essendo europei.
 



 
Kashka - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
Sempre a Maka (una piccola aggiunta). E' molto più facile determinare chi è "slavo" geneticamente (o se preferisci, est europeo) che chi è italiano. Infatti geneticamente non vi è molta differenza fra russi, polacchi, ucraini e bielorussi, anche se si possono odiare a morte sono fratelli. Invece in Italia ci sono almeno 4 aree genetiche diverse: Nord Italia fino alla Toscana- Emilia-Romagna (area celtica), centro italica fino a Lazio-Molise (celto-italica), sud italica (greco-italica) e Sardegna (euromediterranea o mediterranea occidentale).  Non sono leghista eh ...
 



 
Kashka - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
Kashka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Sempre a Maka (una piccola aggiunta). E' molto più facile determinare chi è "slavo" geneticamente (o se preferisci, est europeo) che chi è italiano. Infatti geneticamente non vi è molta differenza fra russi, polacchi, ucraini e bielorussi, anche se si possono odiare a morte sono fratelli. Invece in Italia ci sono almeno 4 aree genetiche diverse: Nord Italia fino alla Toscana- Emilia-Romagna (area celtica), centro italica fino a Lazio-Molise (celto-italica), sud italica (greco-italica) e Sardegna (euromediterranea o mediterranea occidentale).  Non sono leghista eh ...

Si è verissimo che l' area oggi slava è demarcata dall' aplogruppo R1a, tuttavia stabilire se questo sia effettivamente o no un tratto genetico appartenente agli slavi ancestrali, non si è riuscito a stabilirlo. Anche sui Balcani ci sono parecchie divergenze, fonti romane attestano presenza di Vendi o Veneti in un territorio identificabile con la Dacia estendendosi all' Illiria. Alcuni ritengono che si tratti di popoli slavi, altri lo smentiscono, tuttavia già in documenti romani è citata Trieste sotto il nome di Tergeste, parola di derivazione slava che significa "Mercato", fatto è che di questi popoli più volte citati non è rimasta traccia.
L' argomento è molto interessante, perché le fonti storiche e quelle antropologiche sono spesso in disaccordo sull' origine degli slavi.
E' curioso il fatto che le prime tracce di popolazioni slave compaiono relativamente tardi, comunque si possono leggere teorie molto interessanti qua e là, alcune parlano addirittura di una provenienza extraeuropea degli slavi.  
 



 
Ultima modifica di Ospite il 09 Luglio 2015, 16:26, modificato 2 volte in totale 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
Maka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Kashka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Sempre a Maka (una piccola aggiunta). E' molto più facile determinare chi è "slavo" geneticamente (o se preferisci, est europeo) che chi è italiano. Infatti geneticamente non vi è molta differenza fra russi, polacchi, ucraini e bielorussi, anche se si possono odiare a morte sono fratelli. Invece in Italia ci sono almeno 4 aree genetiche diverse: Nord Italia fino alla Toscana- Emilia-Romagna (area celtica), centro italica fino a Lazio-Molise (celto-italica), sud italica (greco-italica) e Sardegna (euromediterranea o mediterranea occidentale).  Non sono leghista eh ...

Si è verissimo che l' area oggi slava è demarcata dall' aplogruppo R1a, tuttavia stabilire se questo sia effettivamente o no un tratto genetico appartenente agli slavi ancestrali, non si è riuscito a stabilirlo. Anche sui Balcani ci sono parecchie divergenze, fonti romane attestano presenza di Vendi o Veneti in un territorio identificabile con la Dacia estendendosi all' Illiria. Alcuni ritengono che si tratti di popoli slavi, altri lo smentiscono, tuttavia già in documenti romani è citata Trieste sotto il nome di Tergeste, parola di derivazione slava che significa "Mercato", fatto è che di questi popoli più volte citati non è rimasta traccia.
L' argomento è molto interessante, perché le fonti storiche e quelle antropologiche sono spesso in disaccordo sull' origine degli slavi.
E' curioso il fatto che le prime tracce di popolazioni slave compaiono relativamente tardi, comunque si possono leggere teorie molto interessanti qua e là, alcune parlano addirittura di una provenienza extraeuropea degli slavi.  


Da un punto di vista genetico, però, è certo che i balcanici sono diversi dagli slavi orientali.
Un altro schema sulla distanza genetica degli europei:

http://img801.imageshack.us/img801/3687/pca.png
 



 
Kashka - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
Kashka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Maka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Kashka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Sempre a Maka (una piccola aggiunta). E' molto più facile determinare chi è "slavo" geneticamente (o se preferisci, est europeo) che chi è italiano. Infatti geneticamente non vi è molta differenza fra russi, polacchi, ucraini e bielorussi, anche se si possono odiare a morte sono fratelli. Invece in Italia ci sono almeno 4 aree genetiche diverse: Nord Italia fino alla Toscana- Emilia-Romagna (area celtica), centro italica fino a Lazio-Molise (celto-italica), sud italica (greco-italica) e Sardegna (euromediterranea o mediterranea occidentale).  Non sono leghista eh ...

Si è verissimo che l' area oggi slava è demarcata dall' aplogruppo R1a, tuttavia stabilire se questo sia effettivamente o no un tratto genetico appartenente agli slavi ancestrali, non si è riuscito a stabilirlo. Anche sui Balcani ci sono parecchie divergenze, fonti romane attestano presenza di Vendi o Veneti in un territorio identificabile con la Dacia estendendosi all' Illiria. Alcuni ritengono che si tratti di popoli slavi, altri lo smentiscono, tuttavia già in documenti romani è citata Trieste sotto il nome di Tergeste, parola di derivazione slava che significa "Mercato", fatto è che di questi popoli più volte citati non è rimasta traccia.
L' argomento è molto interessante, perché le fonti storiche e quelle antropologiche sono spesso in disaccordo sull' origine degli slavi.
E' curioso il fatto che le prime tracce di popolazioni slave compaiono relativamente tardi, comunque si possono leggere teorie molto interessanti qua e là, alcune parlano addirittura di una provenienza extraeuropea degli slavi.  


Da un punto di vista genetico, però, è certo che i balcanici sono diversi dagli slavi orientali.
Un altro schema sulla distanza genetica degli europei:

http://img801.imageshack.us/img801/3687/pca.png


Quando si parla di balcani entrano in gioco altri fattori
Il primo fattore sono i bizantini, cioe i greci.
Il secondo gli ottomani.
Il terzo i bulgari.
 



 
Maxdivi - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
Maxdivi ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Kashka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Maka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Kashka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Sempre a Maka (una piccola aggiunta). E' molto più facile determinare chi è "slavo" geneticamente (o se preferisci, est europeo) che chi è italiano. Infatti geneticamente non vi è molta differenza fra russi, polacchi, ucraini e bielorussi, anche se si possono odiare a morte sono fratelli. Invece in Italia ci sono almeno 4 aree genetiche diverse: Nord Italia fino alla Toscana- Emilia-Romagna (area celtica), centro italica fino a Lazio-Molise (celto-italica), sud italica (greco-italica) e Sardegna (euromediterranea o mediterranea occidentale).  Non sono leghista eh ...

Si è verissimo che l' area oggi slava è demarcata dall' aplogruppo R1a, tuttavia stabilire se questo sia effettivamente o no un tratto genetico appartenente agli slavi ancestrali, non si è riuscito a stabilirlo. Anche sui Balcani ci sono parecchie divergenze, fonti romane attestano presenza di Vendi o Veneti in un territorio identificabile con la Dacia estendendosi all' Illiria. Alcuni ritengono che si tratti di popoli slavi, altri lo smentiscono, tuttavia già in documenti romani è citata Trieste sotto il nome di Tergeste, parola di derivazione slava che significa "Mercato", fatto è che di questi popoli più volte citati non è rimasta traccia.
L' argomento è molto interessante, perché le fonti storiche e quelle antropologiche sono spesso in disaccordo sull' origine degli slavi.
E' curioso il fatto che le prime tracce di popolazioni slave compaiono relativamente tardi, comunque si possono leggere teorie molto interessanti qua e là, alcune parlano addirittura di una provenienza extraeuropea degli slavi.  


Da un punto di vista genetico, però, è certo che i balcanici sono diversi dagli slavi orientali.
Un altro schema sulla distanza genetica degli europei:

http://img801.imageshack.us/img801/3687/pca.png


Quando si parla di balcani entrano in gioco altri fattori
Il primo fattore sono i bizantini, cioe i greci.
Il secondo gli ottomani.
Il terzo i bulgari.


Esattamente, senza dimenticare gli Illiri (gli antenati diretti degli albanesi, ma anche di molti popoli balcanici e perfino dei pugliesi). Oltre a questi vanno menzionati anche i traci e i daci. Insomma, anche i Balcani, come l'Italia, sono un bel melting pot.
 



 
Kashka - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Etnogenesi E Caratteristiche Antropologiche Dei Popoli Slavi 
 
Kashka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Maka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Kashka ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Sempre a Maka (una piccola aggiunta). E' molto più facile determinare chi è "slavo" geneticamente (o se preferisci, est europeo) che chi è italiano. Infatti geneticamente non vi è molta differenza fra russi, polacchi, ucraini e bielorussi, anche se si possono odiare a morte sono fratelli. Invece in Italia ci sono almeno 4 aree genetiche diverse: Nord Italia fino alla Toscana- Emilia-Romagna (area celtica), centro italica fino a Lazio-Molise (celto-italica), sud italica (greco-italica) e Sardegna (euromediterranea o mediterranea occidentale).  Non sono leghista eh ...

Si è verissimo che l' area oggi slava è demarcata dall' aplogruppo R1a, tuttavia stabilire se questo sia effettivamente o no un tratto genetico appartenente agli slavi ancestrali, non si è riuscito a stabilirlo. Anche sui Balcani ci sono parecchie divergenze, fonti romane attestano presenza di Vendi o Veneti in un territorio identificabile con la Dacia estendendosi all' Illiria. Alcuni ritengono che si tratti di popoli slavi, altri lo smentiscono, tuttavia già in documenti romani è citata Trieste sotto il nome di Tergeste, parola di derivazione slava che significa "Mercato", fatto è che di questi popoli più volte citati non è rimasta traccia.
L' argomento è molto interessante, perché le fonti storiche e quelle antropologiche sono spesso in disaccordo sull' origine degli slavi.
E' curioso il fatto che le prime tracce di popolazioni slave compaiono relativamente tardi, comunque si possono leggere teorie molto interessanti qua e là, alcune parlano addirittura di una provenienza extraeuropea degli slavi.  


Da un punto di vista genetico, però, è certo che i balcanici sono diversi dagli slavi orientali.
Un altro schema sulla distanza genetica degli europei:

http://img801.imageshack.us/img801/3687/pca.png

Questo lo hai già detto, visto che si parlava di etnogenesi volevo solo offrire altri spunti alla discussione per fornire un quadro generale della questione. La genetica è sicuramente un fattore importante ma solo parzialmente attendibile.  
 



 
Ultima modifica di Ospite il 13 Luglio 2015, 16:40, modificato 1 volta in totale 
 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 2
Vai a 1, 2  Successivo




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Puoi inserire eventi calendario